Lascia il posto fisso per fare impresa in Spagna

1
10126
erick canale

Aveva una carriera ben avviata in una multinazionale. Sicurezza economica e una promozione in arrivo. Ma Erick Canale, 40 anni, di Cuneo, ha rinunciato al posto fisso per fondare un’agenzia di comunicazione in Spagna e tornare ad essere padrone del suo tempo.

Che lavoro avevi in Italia?

Nel 2000 mi sono laureato in Ingegneria gestionale al Politecnico di Torino e ho subito iniziato a lavorare per una multinazionale italiana a Bra. Sono partito dal magazzino, occupandomi di logistica, ma volevo di più. L’ambizione mi ha premiato. Ho ottenuto un contratto a tempo indeterminato. Ho lavorato a Milano come responsabile della distribuzione per il Nord Italia. Poi si è liberata una posizione a Barcellona. Così sono finito in Spagna. Il ruolo era più interessante perché mi occupavo anche di marketing».

Quando hai capito che quella non era la tua strada?

«Nel 2011 l’azienda mi propone di trasferirmi a Istanbul. Sarei stato il responsabile della logistica in quell’area. Dal punto di vista professionale ed economico, era una di quelle proposte che non si possono rifiutare. Io invece l’ho fatto. Ho rinunciato».

Perché?

«Non sentivo più una forte motivazione. Non stavo facendo quello che volevo. E non sopportavo di non essere padrone del mio tempo. Guadagnavo molto bene. Ma buttavo via i soldi, cercando un riscontro dei miei sforzi e del mio stress in spese inutili. Il problema era la qualità della vita. Ho pensato che sarei stato più libero e felice mettendomi in proprio, scegliendo come gestire il mio tempo e lavorando a un mio progetto. Per raggiungere la felicità devi fare quello che ti piace».

Come hai fatto?

«Mi sono rimesso in gioco. Ho investito i miei risparmi in un anno di formazione in coaching per programmazione neurolinguistica, business e comunicazione online. Nel frattempo mi sono costruito una rete di conoscenze tra professionisti del settore, informatici, web e graphic designer. Ho chiesto consigli sull’attività. E ho creato un’agenzia che aiuta imprenditori e piccole aziende a crescere e svilupparsi. Mi occupo di formazione, marketing e comunicazione online».

Con quali risultati?

«In 4 anni di attività ho seguito circa 50 progetti. Il fatturato è cresciuto ogni anno del 100%, passando da 30mila a 120mila euro nel 2015. La mia è un’agenzia piccola, con una struttura agile, senza dipendenti. Mi avvalgo di collaboratori freelance e ho uffici a Tenerife e Madrid. Spero di aprirne uno anche in Italia, possibilmente a Roma, entro il 2017».

erick canale spagna

Altri progetti?

«Un obiettivo che ho sempre avuto, anche per motivi personali, è aprire una casa per bambini senza famiglia. Sto scrivendo un libro sulla mia avventura professionale e devolverò il ricavato interamente in beneficenza. Un primo passo per il mio progetto».

Hai avuto momenti di difficoltà?

«Mettersi in proprio implica un grande lavoro su se stessi. All’inizio hai l’ansia di dover fatturare invece, per fare bene, devi fermarti a riflettere, analizzare e pianificare con freddezza. Quando sono in difficoltà io mi guardo indietro per vedere i risultati già raggiunti. Ho anche una cartella sul pc in cui conservo tutti i messaggi positivi dei miei clienti. Ogni tanto li leggo. Farsi i complimenti serve. Bisogna essere anche sicuri di sé e circondarsi di persone positive».

Pro e contro di essere in Spagna?

«Le tasse per chi fa impresa sono un po’ più basse e la burocrazia è più snella. D’altra parte però chi ha una partita Iva deve pagare un fisso mensile di 300 euro per i contributi. E all’inizio questo può pesare».

Consigli per chi vuole avviare un’attività?

1. Rifletti su cosa vuoi e cosa sai fare. 2. Chiedi il parere di amici, colleghi e altri professionisti del tuo settore, evitando di farti influenzare da consigli troppo ottimistici o pessimisti 3. Crea un network di conoscenze e contatti. Fai in modo di essere il centro dei contatti professionali degli altri, un punto di riferimento. 4. Lanciati nell’impresa e aggiusta il tiro in base ai primi feedback. 5. Divertiti, cerca il supporto di amici e parenti e trai motivazione e soddisfazione dai feedback positivi dei clienti».

Info: www.erickcanale.com

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here