Cent’anni di borotalco

3901

Inventato in Italia da un farmacista inglese, il Borotalco compie 100 anni e continua a piacere. Usato da oltre nove milioni di famiglie, è diffuso in tutta Europa…

Non ha bisogno di etichetta. Lo riconosci tra mille. Ha 100 anni ma non li dimostra. E’ il Borotalco Roberts, una miscela in origine composta da polvere di talco e acido borico, dall’effetto antitraspirante e antibatterico. La storia del Borotalco inizia nel 1878, quando il chimico e farmacista inglese Sir Henry Roberts ne elaborò la formula presso la sede fiorentina della Legazione Britannica. I suoi progetti prevedevano la creazione di nuovi prodotti da vendere nella sua farmacia, accanto agli altri articoli dedicati all’alta società: liquori di marca, alimentari d’importazione, cosmetici e medicinali all’avanguardia. Roberts aveva già creato l’Acqua alle Rose, ma era in cerca di un’altra proposta. La soluzione arrivata con il Borotalco era una vera novità: nessuno, prima d’allora, aveva utilizzato il talco, un minerale con proprietà sbiancanti e antitraspiranti, in abbinamento all’acido borico, dall’effetto asettico e lenitivo. La scoperta doveva essere tutelata in tutti i modi: per questo Roberts richiese la registrazione del marchio e non ne incominciò la commercializzazione fino al 1904. E’ questo l’anno in cui il classico barattolo di latta verde, decorato dal disegno di nurse con in braccio un bambino, fa la comparsa sugli scaffali della farmacia fiorentina di Roberts, oltre che nelle sedi di Roma e Napoli. Un successo immediato, grazie anche al lancio pubblicitario, che lo presenta come «la miglior polvere per la pelle». Risale al 1908 la prima distribuzione del Borotalco nei negozi di profumeria. Il primo rinnovamento del prodotto è invece del 1919, quando la carenza di latta rende necessaria l’adozione di un nuovo packaging in una scatola di cartone, così perfezionata negli anni a venire da ottenere un brevetto. Ma il dopoguerra porta anche un’altra novità: la costituzione della Manetti & Roberts, nata dalla collaborazione di Alfred Houlston Morgan, successore di Roberts, con Lorenzo Manetti, proprietario di una farmacia fiorentina concorrente a quella di Roberts. Obiettivo: unire gli sforzi nella gestione dei punti vendita e produrre nuovi prodotti medicinali, cosmetici e sanitari. Quel che resta è la consacrazione definitiva: è sancita nel 1971, quando la voce «Borotalco» viene inserita per la prima volta nei dizionari della lingua italiana. L’ultimo cambiamento significativo è del ‘78: dalla formula di produzione viene eliminato l’acido borico per rendere il prodotto più naturale. Oggi i prodotti Manetti & Roberts, che includono deodoranti, saponi e bagnoschiuma, sono venduti in Grecia, Francia e molti altri Paesi europei, e vengono utilizzati da oltre nove milioni di famiglie.

> pubblicità in mostra

In occasione dei 100 anni del Borotalco, è stata organizzata a Milano presso il Museo della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, la mostra “100 anni di Borotalco”. L’esposizione, aperta nel febbraio scorso, ha raccolto le più importanti iniziative pubblicitarie utilizzate nel corso del Novecento. Tra queste, i caroselli del ‘61, quando la Manetti & Roberts era una delle prime aziende a credere nell’efficacia del piccolo schermo. E, per festeggiare il secolo, mette in commercio per tutto il 2004 una speciale confezione di Borotalco decorata con un’immagine pubblicitaria degli anni ‘30.

INFO:

Manetti & Roberts – via G. B. Pirelli, 19 – 20124 Milano, Numero Verde 800 827176, www.borotalcoroberts.it

Maria Spezia, Millionaire 5/2004

Print Friendly, PDF & Email