Citrus L’Orto Italiano, prodotti agroalimentari di qualità e sostenibili

0
1343
Citrus L'Orto Italiano: Marianna Palella

Citrus L’Orto Italiano è un’azienda nata per iniziativa di una giovane imprenditrice che si distingue per i suoi prodotti agroalimentari sostenibili e per il giusto riconoscimento al lavoro degli agricoltori. Il tutto accompagnato da iniziative a favore della salute dei cittadini.

Che i giovani siano il nostro futuro potrà anche essere un luogo comune, ma se tutti fossero come Marianna Palella, potremmo davvero guardare al domani con parecchio ottimismo. A soli 23 anni (oggi ne ha 27) ha infatti fondato una bella realtà imprenditoriale, Citrus L’Orto Italiano, diventata in pochi anni un punto di riferimento nell’ambito dei prodotti agroalimentari di qualità e sostenibili. Laureata in Relazioni pubbliche e Comunicazione d’impresa allo Iulm di Milano, è inoltre protagonista di numerose iniziative caratterizzate da quel senso di responsabilità sociale d’impresa che tutti auspicano.

Citrus L'Orto Italiano: Marianna Palella
Marianna con la mamma Paola Pappalardo, direttore generale Citrus e presidente della Cooperativa agricola Le Foglie

Marianna, l’attività della vostra azienda ruota attorno a un concetto di economia sostenibile e circolare. Quali sono le ragioni di questa scelta? «Da giovane guardo all’etica della bellezza: oggi un prodotto è bello perché ha un valore, è sostenibile e rispettoso dell’ambiente e delle persone. Sin da quando siamo nati, nel 2015, il rispetto dell’ambiente e la valorizzazione della filiera rappresentano le nostre priorità. Il contributo di un’azienda a una comunità non può più essere misurato, o almeno non solo, in termini di ricavi, utili e numero di dipendenti. I bilanci in regola sono importanti ma, al tempo stesso, lo è anche avere un impatto positivo in termini di ambiente in cui l’azienda opera. In questo senso Citrus parte avvantaggiata proprio perché pensata sulla base di un modello sostenibile, riuscendo a coniugare queste esigenze in vari modi: dalla gestione dello scarto di produzione, che seguendo una logica circolare viene riutilizzato in altri settori industriali, all’ideazione e utilizzo di packaging sostenibili e certificati, fino alla scelta di devolvere parte del ricavato proveniente dalla vendita di tutti i prodotti per il finanziamento di borse di ricerca di altissimo profilo scientifico».

Parliamo del mercato. Pensa che il pubblico italiano sia maturo per questo la proposta di Citrus Italia?

Citrus L'Orto Italiano: prodotti agroalimentari di qualità e sostenibili«Credo che l’attenzione e la sensibilità dei consumatori abbiano anticipato le logiche degli operatori del mercato. La crisi ha fortemente modificato le abitudini e le preferenze dei consumatori, i quali hanno rivalutato le proprie priorità, portando alla nascita di nuovi modelli di consumo. Maggiore informazione e, dunque, maggiore attenzione e selezione all’acquisto, portano buona parte dei consumatori di oggi a preferire prodotti qualitativamente migliori. In pratica si rinuncia alla quantità a favore di prodotti in grado di racchiudere maggiore valore, sia esso esperienziale o qualitativo».

Come vengono selezionati i produttori agricoli di Citrus Italia e quali garanzie devono offrire?

«Ci concentriamo su prodotti che siano la più limpida espressione dell’italianità, che scegliamo appositamente per le loro caratteristiche qualitative e nutrizionali. Per rendere ancora più forte il nostro progetto di filiera controllata, abbiamo scelto di coinvolgere direttamente i fornitori, dando vita alla cooperativa agricola Le Foglie. Con la nascita della cooperativa miglioriamo il controllo sulla produzione, la programmazione colturale e la fornitura costante dei volumi stabiliti. Essa permette inoltre a Citrus di sostenere il progetto di agricoltura sociale, capace di generare e ridistribuire valore lungo tutta la filiera, partendo da una giusta remunerazione della base produttiva. Crediamo fermamente nell’importanza di riconoscere il ruolo degli agricoltori in Italia e per questo ci impegniamo».

Salute e sana alimentazione sono due concetti molto cari a voi di Citrus Italia. Avete intrapreso anche qualche iniziativa per comunicarne l’importanza al pubblico?

Citrus L'Orto Italiano: prodotti agroalimentari di qualità e sostenibili
BROCCOLI IN CRAVATTA! Per tutto il mese di novembre, mese mondiale della prevenzione delle patologie al maschile, il fashion vestirà il food e, nello specifico, E.Marinella, “incravatterà” il broccolo Citrus per una buona causa. Puntiamo infatti a sensibilizzare gli uomini a superare il tabù culturale che li rende restii a sottoporsi ai controlli periodici. Sono rimasta sorpresa quando mi è stato spiegato che gli uomini tendono a non affrontare il tema e a sottovalutare l’importanza delle visite di controllo. Portando il nostro broccolo sulla tavola, oltre a sostenere il progetto “Salute al Maschile” di Fondazione Umberto Veronesi, contiamo di creare un’occasione unica di riflessione e approfondimento sull’importanza della sana alimentazione e della prevenzione

«Sin dall’inizio, il nostro obiettivo non è mai stato solo quello della mera commercializzazione attraverso le principali catene di Gdo italiane, ma anche di divulgare ed educare il consumatore a una cultura alimentare più consapevole. Tantissime le occasioni di educazione alla quale abbiamo dato vita: dagli incontri con i divulgatori scientifici nei punti vendita alla creazione di iniziative come “I limoni per la ricerca”, un appuntamento annuale che ha il duplice obiettivo di diffondere i benefici nutrizionali del limone e raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica. Fin dai suoi primi passi, Citrus ha fatto tesoro delle parole del professor Veronesi, integrandole nella propria mission. Siamo orgogliosi di poter contribuire alle attività di Fondazione Umberto Veronesi, svolgendo così un ruolo non solo economico all’interno della società, ma assumendoci una responsabilità etica a favore della salute di tutti».

Amate definire Citrus L’Orto italiano “una scommessa 100% italiana e al femminile”. Quanto conta quest’ultimo aspetto nelle vostre scelte imprenditoriali?

«Essere donne in un mondo maschile come quello in cui lavoriamo non è stato uno svantaggio ma anzi un elemento che ha influenzato molto le nostre scelte. Empatia, capacità di ascolto, passione, comunicazione trasparente così come la bontà e l’etica del nostro progetto rappresentano a pieno ciò che siamo. Anche l’attenzione al dettaglio, oltre che un certo senso estetico tipicamente femminile, sono elementi distintivi dei nostri prodotti. Infine, c’è il legame unico tra mamma e figlia. La mancanza di filtri ci fa scontrare spesso e questo ci porta quasi sempre a sviluppare una terza idea: non la mia e non la sua, ma una terza che nasce dalle nostre».

INFO:www.citrusitalia.it
marianna@citrusitalia.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.