I produttori di energia amici dell’ambiente

3548
Energia Verde Italia

Oltre a produrre e fornire energia da fonti rinnovabili, tre fratelli hanno messo a punto un progetto innovativo: per ogni NFT venduto, piantano un albero.

Energia Verde Italia è la società operante nel settore delle telecomunicazioni e vendita di energia e gas nata nel 2008 per mano di Francesco, Angelo e Giuseppe Galardo. I tre fratelli imprenditori, oltre a produrre e vendere energia da fonti rinnovabili, hanno messo in piedi un progetto innovativo basato sugli NFT e finalizzato ad aumentare la quantità di ossigeno sul Pianeta. «L’esperienza acquisita nel corso degli anni in materia di organizzazione, risorse umane, ottimizzazione dei processi aziendali interni e costanti investimenti, ci ha permesso di diventare un punto di riferimento nel panorama nazionale nell’erogazione di consulenza e servizi in outsourcing» esordiscono. «Ci siamo inseriti sempre più efficacemente nelle relazioni multi-canale tra azienda e committente finale e possiamo affermare di avere una visione innovativa del fare impresa».

Energia Verde Italia
Francesco, Angelo e Giuseppe Galardo

Raccontateci, qual è la vostra storia?

«Considerando il segmento di mercato al quale ci stavamo riferendo, non possiamo negare di aver dovuto affrontare, nel corso dei primi anni di operatività, parecchie sfide. Nel nostro cammino imprenditoriale un ruolo fondamentale lo hanno avuto la nostra unione familiare e la condivisione degli obiettivi. Abbiamo infatti stabilito e suddiviso i ruoli aziendali in funzione alle capacità di ciascuno di noi fratelli, il che ci ha consentito di partecipare alla crescita in maniera settoriale, ma indirizzando tutti gli sforzi e le potenzialità in un’unica direzione, quella di diventare un nome nel settore. Nei primi anni di lavoro abbiamo subito imparato la lezione di quanto sia importante il gioco di squadra. Per tale motivo abbiamo sempre affrontato con particolare attenzione il reclutamento del personale: i valori della famiglia, i nostri principi, li estendiamo anche e soprattutto nell’attività di gestione del personale».

Qual è l’anno della svolta?

«Nel 2013 abbiamo iniziato a investire nella produzione di energie alternative. In funzione della risposta dei mercati abbiamo focalizzato i nostri sforzi nell’apertura di un nostro gestore di vendita di energia e gas provenienti da fonti rinnovabili. Considerando la decennale esperienza nel campo delle vendite in questo settore, ci siamo posti l’obiettivo di arrivare nel quinquennio 2021-2026 a fornire 150mila clienti. Per centrare l’obiettivo, oltre all’erogazione di energia verde, abbiamo realizzato un parco eolico che produce circa 2 gigawatt all’anno. Ma stiamo lavorando per ampliarlo, l’obiettivo è arrivare a produrre 10 gigawatt di energia da destinare ai nostri clienti».

Che cosa differenzia Energia Verde Italia da aziende competitor?

«Abbiamo diversi punti di forza rispetto ai nostri competitor. Per esempio, un grande valore aggiunto lo riconosciamo alla nostra rete commerciale, formata da 700 consulenti interni, i quali ogni giorno acquisiscono nuovi clienti e contribuiscono così, passo dopo passo, ad aumentare il nostro portafoglio. Abbiamo poi investito moltissimo nel post vendita e nell’assistenza dedicata ai clienti. In quest’ambito, oltre alla tradizionale assistenza telefonica, utilizziamo nuove tipologie di messaggistica istantanea per velocizzare i processi di assistenza. E poi c’è un altro aspetto che riteniamo differenziale, se non addirittura esclusivo».

Cioè?

«Con il nostro punto di vista di giovani imprenditori, abbiamo coniugato l’attenzione alla produzione di energia verde alle nuove tecnologie in via di sviluppo, realizzando il primo NFT italiano ecosostenibile. Lo abbiamo battezzato Green Bear: in pratica, utilizziamo tecnologie all’avanguardia per una buona causa».

Quale?

«La nostra missione è produrre più ossigeno nel mondo piantando alberi di quercia e pertanto Green Bear è il primo NFT ecosostenibile, incentrato sulla produzione di ossigeno nel mondo e la produzione di energia a impatto zero. Nella pratica, l’artista di Green Bear ha creato 10mila diverse opere d’arte ispirate agli orsi che vengono trasformati in distintivi NFT. In questo modo apriamo il mondo della tecnologia a tutti, rendendo gli NFT facili da capire, da acquistare e da usare.
Questo non solo distingue Green Bear come un progetto NFT innovativo, ma incentiva un maggiore coinvolgimento nella community, aumentando una maggiore consapevolezza per aiutare il mondo a essere meno inquinato».

Come impiegate il ricavato?

«Il ricavato delle vendite di NFT verrà impiegato per la realizzazione di un parco eolico green per produrre energia pulita e per piantare alberi i quali, a loro volta, produrranno ossigeno. L’obiettivo è piantare un albero fisico ogni volta che un NFT verrà acquistato. L’albero verrà assegnato all’investitore, il quale lo potrà visualizzare in una stanza nel metaverso. Inoltre l’albero potrà essere visionato sul cloud del nostro sito anche in modalità VR. Da precisare che ogni albero avrà il seriale dell’NFT acquistato».

Per il futuro che progetti ha Energia Verde Italia?

«Le sfide che ancora ci attendono sono molte. Ma siamo certi che il nostro impegno, unitamente alla nostra visione orientata alle nuove tecnologie e all’ecosostenibilità, ci permetterà di coglierle. L’obiettivo guida, anche per i prossimi anni, resta chiaro: garantire servizi ed energia migliorando la salute del nostro Pianeta». energiaverdeitalia.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteBeatrice Corradini apre il suo sesto Centro Mail Boxes Etc. in franchising
Prossimo articoloAirbnb, gli utenti prenotano case ed esperienze in Ucraina per donare soldi alla popolazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.