Fe.Maro.Farma, al servizio della salute della comunità

Fe.Maro.Farma

Ferdinando Lorenzano non è solo un imprenditore, è un uomo che ama vivere la vita a pieno, sfidandola apertamente e non senza una precisa bussola di carattere etico. Ed è allo stesso modo che guida la sua azienda, la Fe.Maro.Farma, impegnata a dare supporto, con un’ampia gamma di servizi, alle aziende che operano in ambito farmaceutico e sanitario. È lui stesso a parlarci del suo modus operandi, della filosofia e della realtà operativa della società che gestisce con successo.

Cominciamo con le presentazioni. Chi è Ferdinando Lorenzano?

Ferdinando Lorenzano, founder e Ceo di Fe.Maro.Farma.
Ferdinando Lorenzano, founder e Ceo di Fe.Maro.Farma.

«Sono nato in una famiglia dove la figura femminile veniva considerata fulcro importante e unico riferimento da tenere sempre presente, sia nelle decisioni importanti sia in quelle più semplici. Come gli illuministi ponevano al centro dell’universo la ragione, io ho affondato le mie radici nel porre sempre al centro della mia vita mia madre, che ho perso all’età di dieci anni. Sono cresciuto in una famiglia matriarcale e da qui è partita tutta un’escalation…».

Come descriverebbe la sua filosofia di lavoro, il suo approccio imprenditoriale?

«Siamo una società fondata dall’unione di una forte ambizione e di esperti del settore, quali farmacisti, economi, esperti di marketing e donne di legge. Sin dalla sua nascita, la Fe.Maro.Farma ha potuto contare su un grande bagaglio di esperienza e competenze, grazie al pool di professionisti e studiosi che l’hanno resa unica. Abbiamo costruito la società mettendo al centro del nostro lavoro l’attenzione nei confronti delle aziende farmaceutiche e del farmacista titolare, ma, in primo luogo, prendendoci cura della salute della comunità. Il nostro impegno è il risultato di anni di esperienza dei fondatori che, individuando le esigenze dei farmacisti, delle aziende farmaceutiche, delle società che operano nella distribuzione farmaceutica e, soprattutto, della comunità, hanno sviluppato un progetto “etico-morale” che mira al benessere fisico ed economico e pone in primo piano la cura della salute con un progetto ambizioso mai applicato nel comparto farmaceutico».

Fe.Maro.Farma
Ferdinando Lorenzano con la moglie Maria Rosaria Di Cerbo (vice presidente e direttore amministrativo della società) e la figlia Frida.

Quali sono attualmente i vostri principali campi di attività?

«Il nostro core business ruota principalmente attorno alla gestione del processo di ricerca, individuazione, selezione e assunzioni del personale (profili junior e senior). In particolare ci occupiamo di:

– Costruzione e gestione startup di aziende del settore farmaceutico.
– Coordinamento sales, sales account, sales account area manager, sales director.
– Marketing e ricerche di mercato, nonché attività promozionali.
– Prestazione di servizi utili, complementari e di supporto alle attività farmaceutiche e sanitarie.
– Organizzazione di mezzi e servizi per lo svolgimento di convegni e seminari medici.
– Sviluppo, promozione e gestione di servizi commerciali, di marketing, di pubblicità e di pubbliche relazioni sia in italia sia all’estero».

Occupandovi di temi legati alla salute, avete intrapreso qualche iniziativa particolare in questo momento così difficile per l’emergenza Covid-19?

«La Fe.Maro.Farma è dal 25 febbraio in prima linea, insieme al suo pool di professionisti, impegnati h24, e in partnership con altre aziende italiane del settore (tra cui Alberto Beretta, titolare della farmacia Farma 4 di Arcore), per contrastare il deficit dei dpi (dispositivi di protezione individuale) e dm (dispositivi medici) destinati agli enti pubblici italiani, alle forze dell’ordine e/o ai soggetti privati italiani in emergenza Covid-19, necessari per la tutela del personale dipendente secondo il decreto “Cura Italia”».

Fe.Maro.Farma
Marzia Croce, responsabile divisione commerciale.

Qual è il suo segreto? Come riesce a conciliare questa molteplicità di interessi?

«Io sono l’imprenditore che fino ai 39 anni non si è fatto mancare nulla, dalla baldoria nei locali, al rischio, alle sconfitte, fino alle conquiste. Un uomo dotato di “incoscienza”, ma anche di capacità di visione, di reattività nel gestire l’imprevisto, perché un eventuale problema può anche rivelarsi come un’opportunità. Ma, soprattutto, un imprenditore con responsabilità, con la capacità di rendersi conto che il metro di misura non sono solo i soldi e il profitto ma anche il rapporto con il suo staff, con la comunità tutta e con l’ecosistema che lo circonda. Tutte caratteristiche che a 20 anni, quando ho iniziato, non avevo ma che, con una buona dose di lavoro e un mix di cadute, mi hanno permesso di buttarmi con coraggio per arrivare fino all’obiettivo».

Certe cose però non si possono fare da soli. Come si rapporta con i suoi collaboratori?

«La forza dei grandi imprenditori è saper delegare e avere la capacità di fare squadra con le persone che scelgono, seguendo l’imprinting dei grandi uomini (come Napoleone Bonaparte) che si sono circondati di individui più bravi di loro stessi, persone complementari a loro. Mi definiscono il leader che convince la propria squadra a percorrere un sentiero pericoloso, perché so che al di là del bosco impervio e irto di ostacoli, c’è la vittoria»

Fe.Maro.Farma Srl
Tel. 081 18107361
info@femarofarma.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.