Finanza agevolata: un’opportunità per crescere

2088
Crea Consulting

Finanziamenti e contributi a fondo perduto sono strumenti che permettono alle aziende di traghettarsi nel futuro. CreaConsulting si propone come partner.

Nata nel 2009 dal progetto imprenditoriale di Laura Negrini, CreaConsulting mette al centro del proprio business la finanza agevolata. Per dirla con i numeri, in poco più di 10 anni di attività la società ha assicurato agevolazioni per 800 milioni di euro: di questi 142 milioni a fondo perduto e credito di imposta. «Il nostro team è attualmente composto da 18 specialisti» spiega Laura Negrini «i quali sono impegnati quotidianamente in un lavoro di scouting delle agevolazioni per metterle a disposizione delle aziende di tutti i settori. Il panorama è infatti parecchio diversificato: molte misure sono rivolte alle Pmi e ne supportano la crescita, altre sono destinate a grandi imprese. La finanza agevolata rappresenta una grande opportunità per le aziende, una risorsa che non sempre viene valorizzata e sfruttata adeguatamente perché non sempre viene individuato lo strumento più idoneo alla situazione specifica».

Entrando nel merito, le competenze acquisite negli anni dalla società coprono tutte le tematiche di finanza agevolata riferita, in particolare, ai principali settori economici, tra i quali il settore della lavorazione dei metalli, ferrosi e non ferrosi, la meccanica e robotica, la farmaceutica, l’agricoltura e l’agroindustria, con specifiche competenze per le infrastrutture pubbliche e le relative forme di partenariato pubblico-privato. Inoltre, consapevole dei cambiamenti in atto, CreaConsulting si è specializzata nel settore energetico e dell’economia circolare, per il quale ha specifiche competenze dirette in tema di transizione energetica, sviluppo di fonti rinnovabili elettriche e termiche, progetti di decarbonizzazione, progetti di autoproduzione e di Comunità energetiche rinnovabili, iniziative nell’ambito del PNRR.

«La nostra esperienza specifica e la nostra struttura organizzativa» commenta Negrini «ci permettono di dare la totale disponibilità a seguire tutte le aree di intervento, oltre a eventuali altre tipologie di incentivi correlabili ai temi di finanza di progetto e finanza agevolata».

 

Laura Negrini e il team di CreaConsulting

 

«Si tratta di una grande opportunità per innovare» aggiunge Negrini. «Noi ci proponiamo come supporto concreto alle aziende che non vogliono perdere questa possibilità, siamo in grado di sviluppare progetti a ogni livello, regionale, ministeriale, comunitario».

Il target delle aziende che si rivolgono a CreaConsulting è pertanto diversificato e variegato: si spazia dalle Pmi ai grandi gruppi industriali. Anche il raggio di azione è ampio: se la Lombardia è il territorio in cui la società lavora maggiormente, importanti progetti sono stati portati avanti anche in Sardegna e in altre regioni.

«Le aziende con le quali collaboriamo, nella loro diversità, hanno un denominatore comune, desiderano concretezza» puntualizza la manager. «Noi garantiamo risposte mirate, il nostro lavoro consiste principalmente nell’individuare lo strumento maggiormente efficace, quello di cui l’azienda ha realmente bisogno».

«Si tratta di un lavoro che richiede un costante aggiornamento professionale, inoltre occorre costruire un rapporto di fiducia con il committente» conclude. «Per quanto ci riguarda, il nostro lavoro non si esaurisce con il completamento delle pratiche. Noi ci siamo sempre, anche dopo l’acquisizione del finanziamento. Siamo infatti consapevoli dell’importanza della finanza agevolata, acquisire finanziamenti significa proiettarsi verso il futuro. Mai come in questo periodo le risorse possono essere determinanti per cogliere le opportunità offerte dal PNRR e per crescere in maniera competitiva».

creaconsulting.eu

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteSMAU 2022: Millionaire al centro dell’innovazione
Prossimo articoloBoom di società benefit in Italia