Accessori Moda e bijoux in franchising

0
25520
franchising accessorize

Accessori moda in un bijou di franchising: Accessorize, storia e opportunità

Aprire un negozio in di accessori moda in franchising, può essere una sfida impegnativa. È fondamentale scegliere con cura il settore e affidarsi a un franchisor serio e affidabile. È il caso, ad esempio, di Accessorize, una realtà consolidata – nata nel 1984 – con una massiccia presenza in 60 Paesi del mondo.

Un’idea in franchising direttamente dall’India

franchising accessori modaIl Gruppo Internazionale Monsoon, fondato nel 1973 da Peter Simon, è una multinazionale specializzata in abbigliamento e accessori in franchising. Il suo fondatore ha deciso di aprire la sua prima boutique londinese dopo un viaggio in Asia, che gli ha cambiato la vita. Rimasto affascinato dalla bellezza e dalla preziosità dei tessuti, dei colori e delle lavorazioni di quei Paesi lontani, ha tratto ispirazione per dar vita a un brand di successo, rimanendo negli anni fedele alle influenze provenienti dall’India e dall’Estremo Oriente.

Da questa idea originaria sono nati numerosi progetti vincenti. Tra questi, c’è Accessorize, un franchising di estremo successo, nato a Londra in Covent Garden, per opera dello stesso Peter Simon, nel 1984. L’idea era di realizzare un vero e proprio ‘paradiso’ di accessori moda. A partire dal 1992, Accessorize apre nuovi punti vendita fuori da Londra e mano a mano anche fuori dall’Inghilterra, fino ad approdare in Europa e nel resto del mondo.

Oggi il franchising di accessori moda Accessorize è diventato un vero e proprio colosso: 900 punti vendita in 60 Paesi del mondo. In Italia, dove il brand è presente dal 2003, sono presenti ad oggi 67 punti vendita, di cui 15 in franchising per la rete Nord Italia e 10 per la rete Centro-Sud Italia.

franchising accessori modaIl franchising Accessorize: investimento e requisiti

«Il motivo per cui molti affiliati hanno già scelto il franchising Accessorize e tanti altri lo faranno è per il prodotto, originale, innovativo e creato in esclusiva da un team di designer inglesi, e per il format del negozio, unico nel suo genere», racconta a Millionaire Nicola Mangini, direttore generale del marchio in Nord Italia.

La superficie minima richiesta per un punto vendita Accessorize è di circa 50 mq. I negozi sono collocati nelle vie più importanti dello shopping in centro città e nei centri commerciali con minimo 8 milioni di visitatori annui. Non ci sono fee d’ingresso, né royalty. Per gli arredi è prevista una spesa di circa 1.000 euro al mq. La merce è fornita in conto vendita.

Ma quali sono i requisiti che Accessorize ricerca in un potenziale affiliato? «L’affiliato che cerchiamo è una persona dinamica, amante della moda, con spirito d’iniziativa e voglia di far parte di un marchio internazionale di successo. Cerchiamo l’affiliato che sia anche store manager, una persona che viva quotidianamente il punto vendita, perché solo con la sua costante presenza riuscirà a ottenere gli obiettivi previsti in termini di sviluppo commerciale e fatturato», spiega Mangini.

In particolare, la catena cerca franchisee in città come Varese, Verona, Vicenza, Aosta, Genova, così come in altri centri importanti nell’area del Nord Italia dove il brand non è ancora presente.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here