0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.

Franchising Calzature

Franchising Scarpe: le migliori offerte e opportunità di affiliazione in franchising nel settore delle scarpe e calzature, qui troverete tutto quello che vi serve per aprire un negozio di scarpe in franchising.

Sono presenti 4 opportunità:
Franchising Abbigliamento Accessori
60.000 €
Investimento Da
Franchsiing Accessori Moda
50.000 €
Investimento Da
Franchising Sport Tennis
50.000 €
Investimento Da
Franchising Scarpe e Accessori Moda
100.000 €
Investimento Da

Aprire un negozio di calzature è sempre molto redditizio; naturalmente si potrà scegliere tra diverse tipologie di store, per uomo o donna, calzature sportive, di brand di lusso o per il quotidiano. Se sei amante delle calzature puoi anche optare per una soluzione particolarmente conveniente, soprattutto se sei alle prime esperienze di vendita, ossia quella di puntare a un franchising. In questo post vedremo perché questa scelta può essere particolarmente conveniente.

Perché scegliere il franchising per le calzature

I negozi di scarpe sono tra i pochi che non temono concorrenza, ecco perché aprirne uno può essere particolarmente conveniente. Se, tuttavia, non sei esperto su come funzionano le dinamiche di vendita quando si è titolari di un negozio, puoi optare per un franchising. In questo modo potrai avere una serie di vantaggi, sia di immagine che dal punto di vista burocratico e organizzativo.

Per quanto riguarda l'immagine, devi pensare che aprire un negozio con un'insegna già nota perché parte di una catena di negozi di calzature rappresenta una garanzia: non avrai bisogno di farti conoscere dalla clientela visto che il nome del brand rappresenterà il tuo biglietto da visita.

Anche dal punto di vista burocratico e organizzativo il franchising di calzature conviene. La casa madre, infatti, ti potrà sostenere nel disbrigo di tutte le pratiche burocratiche necessarie per l'apertura del negozio e, ancora prima, nella ricerca del locale giusto in cui iniziare l'attività. Il franchisor, infatti, metterà a tua disposizione un tutor, ossia una persona che ti seguirà in tutta la fase iniziale e di lancio; questi ti indicherà tutta la documentazione da presentare, mentre la casa madre si occuperà di effettuare una ricerca di mercato per valutare la zona in cui è più conveniente ricercare il locale per l'apertura del negozio.

Infine, devi pensare che non dovrai preoccuparti di scegliere l'arredamento del tuo store visto che il format, ossia i tipi di mobili, i colori, il logo e tutto quanto servirà per arredare il tuo negozio è standard e definito proprio dalla casa madre. Inoltre, ti verrà garantita anche una certa visibilità in rete, in quanto il negozio verrà inserito nell'elenco dei punti vendita del brand.

Come aprire un negozio di calzature in franchising

L'apertura di uno shop di calzature in franchising è relativamente più semplice rispetto a quella di un negozio normale. Infatti, scegliere questa soluzione significa poter contare su una serie di facilitazioni, ossia un supporto proprio da parte della casa madre.

Per prima cosa, però, dovrai scegliere il tuo target, ossia se preferisci aprire un punto vendita di scarpe sportive oppure di modelli di lusso o ancora scarpe dedicate esclusivamente al mondo femminile o a quello maschile. In base a questo potrai scegliere il franchisor che meglio risponde alle tue esigenze e valutare con lui la possibilità di aprire uno store nella zona da te selezionata.

Lo staff del marchio scelto effettuerà uno studio di mercato per comprendere la convenienza dell'apertura nella zona da te individuata, valutando la richiesta, la concorrenza e i parametri necessari per assicurare un'apertura di successo. In base allo stile e allo standard dell'azienda, dovranno inoltre essere rispettati una serie di parametri, relativi alle dimensioni del locale e alla sua messa a norma.

Infine, sarà tua cura, dietro indicazione del franchisor, preparare la documentazione necessaria per l'inizio dell'attività, ossia aprire la partita IVA e una posizione Inail e Inps, comunicare al Comune l'inizio dell'attività e fare richiesta per l'affissione dell'insegna.