Lautomatica: la forza di evolversi sempre

Lautomatica

Tra lavanderie self service e format dedicati al food & beverage, prosegue lo sviluppo di questa azienda, capitanata da un imprenditore sempre pronto a inseguire nuovi sogni e realizzare nuovi progetti.

 

Lautomatica franchising
Leo Buscaglia

Trovare aggettivi per definire un imprenditore come Leo Buscaglia non è semplice. “Dinamico” apparirebbe un po’ generico e riduttivo, “vulcanico” potrebbe avere un lieve sapore di piaggeria. Tagliamo corto e diciamo che è uno che non sa stare fermo, così come il curriculum della sua azienda, Lautomatica, parla di 14 anni di esperienza, 7 marchi principali in tre diversi settori (lavanderie self service integrabili con l’aggiunta di un servizio di ristorazione, caffè e food & beverage) e 727 punti vendita all’attivo, con un indotto, tra collaboratori e affiliati, pari a oltre 850 persone. In particolare i marchi sono: Biolavatu, Lavatu, Lavatu+, Lavadacqua, Lavabar, iVinattieri e iBirrattieri. E qui uno potrebbe tirare una riga e gestire con calma il molto che già esiste. Invece non finisce qui e sul fuoco Buscaglia ha già messo altra carne…

Dalle lavanderie self service alla ristorazione. Quali sono i motivi di questo ampliamento delle vostre proposte avvenuto negli ultimi anni?

«Tutto è nato partendo da presupposto che in una lavanderia le persone si fermano e di solito, leggono, scrivono e stanno quasi sempre e solo con lo smarphone in mano… Ecco l’idea: provare a tornare un po’ indietro nel tempo, grazie alla tecnologia e ai nostri brevetti, dando loro un’attesa più “gustosa” del display del telefono. Come farlo? Semplice, offrendo loro un pasto praticamente pronto all’ordine grazie al nostro criosistema… Piatti pronti in 3 minuti e, in più, ottimi taglieri di salumi e formaggi a cura del nostro chef, che è anche proprietario dell’azienda agricola nostra partner che li fornisce».

Parliamo delle lavanderie. Quali sono i format disponibili e quale il loro posizionamento attuale sul mercato?

«Oltre 750 negozi in tutta Italia e alcuni punti vendita in Spagna ci hanno permesso di migliorare ulteriormente i servizi dei format BiolavaTu, LavaTu, LavadAcqua e il top di gamma LavaTu+ con macchine super performanti e un sistema di gestione cassa che permette, grazie alla domotica locale, di riservare l’intero negozio a clienti business per un lavaggio veloce, riservato e anche nella fascia di chiusura del negozio. Oltre a questo, stiamo sviluppando servizi esterni per garantire anche il raddoppio del fatturato dei punti vendita più virtuosi. Dati 2019 alla mano, il nostro fatturato è più che raddoppiato. Un successo senza precedenti e il trend del 2020 appena iniziato è il medesimo. Siamo infatti molto impegnati nella selezione dei candidati per le varie zone, grazie anche a sistemi di finanziamento e contratti senza royalty e fee d’ingresso sempre più trasparenti e favorevoli per il nostro cliente. Vogliamo affiliazioni commerciali con imprenditori che, senza obblighi di acquisto, siano rispettosi della politica di gestione dei brand e capaci di distinguersi sul loro territorio. Siamo unici nel finanziare interamente i nostri clienti anche attraverso numerose convenzioni bancarie. Insomma, “tutto in casa” e, se il cliente non è soddisfatto di noi, entro 18 mesi potrà, se sottoscrive il Patto di riacquisto, rendere i beni strumentali anche senza fornire alcuna motivazione».

LautomaticaPassiamo alla ristorazione. Il primo brand a sancire questa evoluzione è stato iBirrattieri. Cosa ci può dire di questo format?

«“Facile è la birra”, questo è il motto. Ed è facile imparare quando si vuole farlo, ma questa è un’altra storia. iBirrattieri nasce dalla capacità da parte del nostro affiliato di trasmettere al cliente finale qualcosa in più. È la nostra ricetta segreta, un segreto svelato durante le sessioni di informazione di 7App Academy, il corso automatico online che è stato pensato per la crescita personale dei nostri affiliati, insieme alle nostre pubblicazioni edite su Amazon per approfondire il business… Il primo passo dopo la firma del contratto: la preparazione. A seguire, la formazione frontale in aule atipiche, poi “sul campo” nei punti pilota e infine presso i punti vendita in apertura. Vince chi impara».

iVinattieri si può considerare come la naturale evoluzione de iBirrattieri. Quali sono le caratteristiche principali?

«Il vino nasce prima della birra o la birra nasce prima del vino? Bella domanda, la cui risposta può essere lasciata agli storici. Noi abbiamo creato una divisione dedicata al food & beverage con doppia scelta, al fine di orientare l’affiliato verso la forma che più si adatta alle sue preferenze e attitudini di vendita e alla tipicità dei luoghi ove andrà a operare. La scelta è quindi libera e sostenuta dalla cura che abbiamo posto nei supporti tecnologici. Ne è un esempio la degustazione al calice del vino, che viene prelevato da una bottiglia che poi può restare aperta per tre settimane, permettendo così la massima resa con bassissimi sprechi».

Sembra inutile sottolineare che lei non si ferma mai. Cosa c’è nel futuro di Lautomatica?

«Lautomatica ha acquisito negli ultimi anni quote di alcune startup, al fine di accelerare nel retail il processo di affiliazione inserendo la tecnologia propria di brevetti che fanno la differenza. Ultima novità, grazie al crowdfunding, è la partecipazione in una società capace di poter spremere direttamente l’olio di oliva presso ogni nostro punto vendita: Olio Fresco ci permetterà di offrire alta qualità al consumatore finale. Ma le novità nei format sono solo all’inizio, in Lautomatica non ci si ferma mai! È ai blocchi di partenza un concept innovativo, fatto della somma di tutti i brand home made, capace di rendere attrattivo il proprio spazio e destinato a tutte le città metropolitane. Un format che avrà investitori presenti nella rete che, oltre la messa a reddito, beneficeranno di un ritorno immediato, fiscale e di premi e che, in alcuni casi, potranno operare all’interno: sbarcheremo su una piattaforma di crowdfunding come Pmi Innovativa con un progetto che durerà sino al 2024 e sarà super segreto sino al lancio. Millionaire sarà la testata scelta per il primo comunicato stampa, vi invitiamo a seguire gli sviluppi sulle sue pagine».

INFO: tel. 02 87199628
www.lautomatica.it
info@lautomatica.com

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.