Maker: come fare un oggetto? Te lo spiega un libro!

2429

Inventare oggetti, aggiustarli o trasformarli. Vuoi sapere come si fa?

È per te “Il Manuale dei Maker” (edizioni FAG, 324 pag, 39,90 euro) è un libro scritto da Andrea Maietta e Paolo Aliverti, fondatori del Frankenstein Garage, che eroga corsi per neo inventori, studenti, professionisti, e in generale per chi vuole cominciare a conoscere e a fare parte del mondo dei maker. Acquistabile online, dalla prossima settimana arriverà nelle librerie di tutta Italia.

Abbiamo raggiunto Andrea per fargli qualche domanda.

A cosa serve questo manuale?

Il libro è una guida introduttiva per accompagnare chi vuole provare a realizzare un oggetto con le sue mani lungo tutto il processo di produzione: come migliorare la propria creatività, muovere i primi passi dopo l’idea, gestire il progetto, realizzarlo, finanziarlo, cercare collaboratori… Poi c’è una parte più tecnica che spiega concretamente come utilizzare le tecnologie digitali (stampa 3D, taglio laser, fresatura) e i principi di base dell’elettronica, a partire da Arduino (un piccolo computer in grado di “dare vita” agli oggetti)».

Perché avete deciso di scriverlo?

Le informazioni per chi vuole diventare un maker sono sul Web, ma si trovano sparse qua e là. A volte sono estremamente complicate, altre volte banali. Con il libro abbiamo voluto aiutare il lettore creando un percorso semplificato ma sufficientemente completo. Poi da anni siamo formatori nel campo della progettazione digitale e questo è anche un modo per raggiungere un pubblico più vasto».

I primi passi per diventare maker?

Il maker è una persona che usa i mezzi a sua disposizione per fare o aggiustare oggetti, come facevano i nostri nonni. Per diventarlo, non è necessario iscriversi da qualche parte, ma come, in ogni cosa, darsi da fare. Frequentare un fablab (laboratorio di fabbricazione) o altri maker è un ottimo punto di partenza, ma il solo fatto di avere una tessera non basta per essere un maker: bisogna osservare con attenzione, imparare le basi, provare concretamente a produrre qualcosa e trasmettere agli altri le competenze acquisite».

INFO: http://www.ilmanualedelmaker.it/

http://www.frankensteingarage.it/

Giancarlo Donadio

Ti interessa saperne di più sull’argomento? Leggi l’inchiesta di Maria Spezia su Millionaire di giugno 2013 e gli articoli apparsi sul nostro sito Web:

http://millionaire.it/blog/fab-lab-la-casa-di-chi-crea-con-le-proprie-mani/

http://millionaire.it/blog/anche-novara-ha-il-suo-fablab/

http://millionaire.it/blog/nasce-a-napoli-la-casa-dei-maker-campani/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.