La soluzione è il marketing scientifico

Digital marketing

Un giovane imprenditore e la sua agenzia che applica il marketing scientifico ai moderni mezzi di comunicazione online. Il modo migliore per raggiungere il cliente al momento giusto e offrendogli la cosa giusta per lui, ottimizzando i costi pubblicitari.

Grinta, determinazione, curiosità e un sogno da realizzare. È così che Alessio Cozzolino, 26 anni, è diventato uno degli imprenditori di maggior successo nel settore del marketing scientifico applicato ai mezzi di comunicazione digitale, con la sua agenzia Aries Media. La sua è una storia che rivela anche come un fallimento può essere un punto di partenza e non di arrivo. E che merita di essere conosciuta.

Alessio, lei è un giovane imprenditore di successo. Cosa ci può raccontare di lei e cosa c’è alle spalle della realtà che ha creato?

Aries Media agenzia di digital marketing scientifico
Alessio Cozzolino

«Quello che posso dire di me è che sono uno spirito libero. Sono nato nel 1994 e ho iniziato la mia attività di imprenditore a 23 anni, dopo il diploma di Liceo scientifico e dopo aver frequentato un corso di Business Intelligence & Data Analytics all’Università di Pordenone. La mia prima azienda si occupava di “finanza tecnologica”, nel periodo subito prima dell’esplosione dei bitcoin. Dopo una dura lotta, ho realizzato che non sarei mai riuscito a far decollare la mia azienda senza un’abilità fondamentale: il marketing. Così ho iniziato a divorare qualsiasi libro sugli argomenti della persuasione, della vendita e della psicologia, fino a quando non ho avuto il coraggio di iniziare a cercare investitori per la mia piccola attività. Così sono riuscito a raccogliere più di 20mila euro e li ho utilizzati per organizzare un pre-lancio del mio prodotto su Internet, utilizzando principalmente Facebook come piattaforma di marketing».

E la cosa ha funzionato?

«Con un investimento pubblicitario di meno di 15mila euro riuscimmo a generare vendite per oltre 75mila. Un Roi superiore al 400% sulla mia prima campagna pubblicitaria online. Fu un’illuminazione: capii che era possibile moltiplicare il denaro tramite la pubblicità online. Durante un viaggio a Varsavia feci amicizia con un imprenditore americano ormai in pensione che mi invitò a sviluppare il mio business con lui in America. Fondai così la mia azienda, la Llc e mi trasferii a Boston, dove ho passato due anni formandomi presso i più grandi del marketing e della vendita. Nomi come Jay Abraham e Frank Kern, per citarne alcuni. Nel frattempo l’azienda cresceva, arrivando ad avere oltre 10 persone attive tra dipendenti e collaboratori… Fino a che il mio sogno si spezzò, per un grave litigio tra soci e per problemi interni di management aziendale dettati dalla mia inesperienza. La mia azienda fallì e io fui costretto a tornare in Italia con poche migliaia di euro sul conto corrente. Un volta tornato, però, compresi che le abilità che avevo sviluppato qui in Italia erano rarissime, quasi inesistenti. Decisivo l’incontro con la persona che sarebbe diventata il mio primo cliente, un autore e formatore nel settore delle criptovalute. Grazie alle mie conoscenze sul marketing online e sul business a risposta diretta, tramite campagne pubblicitarie su Internet, abbia- mo generato un volume d’affari di quasi 400mila euro nel giro di pochi mesi, spendendone meno di 60mila in pubblicità. Da questo successo nasce Aries Media, la mia agenzia di performance marketing e oggi ho l’onore di collaborare con importanti imprenditori, autori e formatori e con alcune tra le più grandi startup digitali in Italia».

In cosa consiste il cuore dell’attività di Aries Media e a chi si rivolge?

«Aries Media si rivolge a coach, consulenti, formatori, autori e startup digitali che si occupano di vendita di servizi. Ci occupiamo di ideare e lanciare campagne di marketing online a risposta diretta, volte all’aumento del volume d’affari (top line) dei nostri clienti. Offriamo anche servizi di consulenza strategica di business per l’aumento del customer lifetime value, nonché formazione e avvio di reti di vendita telefonica. Le attività che svolgiamo per i nostri clienti vertono fondamentalmente su:

➜ Creazione di ecosistemi online di marketing automatico per la generazione di contatti e clienti “a comando”.

➜ Attuazione di strategie di aumento della spesa media per cliente e aumento del “Valore per la vita” del cliente (la quantità di denaro che ogni cliente spende in media durante il suo rapporto con te).

➜ Organizzazione, creazione e formazione di reti di venditori telefonici.

Inoltre, stiamo da poco lanciando un nuovo servizio di consulenza operativa che ha come obiettivo rendere aziende e professionisti autonomi nell’acquisizione profittevole di clienti online».

Aries Media agenzia di digital marketing scientificoPerché la scelta di occuparvi di un ambito così speciftco come le società che vendono  servizi?

«Ci focalizziamo su clienti che vendono servizi perché i margini di guadagno a fronte di una vendita, sono enormemente superiori rispetto a quelli sui prodotti fisici. Questo dà agli imprenditori nel settore dei servizi un enorme vantaggio competitivo, perché questi enormi margini gli consentono di poter spendere cifre molto consistenti per acquisire un nuovo cliente, pur rimanendo profittevoli. Oltretutto, quando si tratta di vendita di informazione, il prezzo è totalmente arbitrario e non legato a nessuna logica “razionale”. Si tratta semplicemente di “valore percepito”. E tramite la corretta “ingegnerizzazione della percezione”, siamo in grado di far alzare drasticamente i prezzi dei servizi dei nostri clienti. Il marketing dopo tutto è questo: “Ingegnerizzazione della percezione”».

Oltre a tutto questo, qual è l’aspetto che più vi differenzia sul mercato?

«Rispetto ad altre agenzie, noi non guardiamo altra metrica se non il ritorno sull’investimento pubblicitario: ovvero, quanto fatturato è stato generato a fronte della spesa. Il nostro obiettivo è trasformare i canali di comunicazione online in macchine automatiche di generazione di clienti e fatturato. Molti imprenditori pensano che la pubblicità sia un costo, un “male necessario”. E questo è vero… Ma soltanto se la pubblicità non sai farla. La verità è che la pubblicità è l’unica tipologia di investimento sul quale hai il pieno controllo e la cui profittabilità dipende soltanto dalla tua capacità di comunicare il tuo messaggio in maniera persuasiva alle persone giuste. Una volta impostata la corretta strategia di marketing per il tuo business, saranno i tuoi clienti a pagare la tua pubblicità! Anche se sembra incredibile e troppo bello per essere vero, in realtà questo è il segreto dietro ad alcune delle più grandi aziende mai esistite nella storia, che si sono fondate proprio sull’utilizzo strategico della pubblicità scientifica. Colossi come Merrill Lynch, Wall Street Journal, Ogilvy&Mather, Young&Rubicam e molti altri. Ma c’è qualcosa che questi colossi non avevano: la possibilità di raggiungere il loro cliente perfetto con il proprio messaggio per pochi centesimi di euro grazie a Internet».

Perché una proposta come quella di Aries Media oggi è così importante per le aziende italiane?

«I risultati di uno studio Nielsen sono assolutamente illuminanti. Lo studio ha rivelato che, oggi, 4,1 miliardi di persone (il 53% della popolazione globale) è connessa a Internet, e di queste il 92,6% lo è tramite un dispositivo mobile. Ogni giorno, l’85% degli utenti (3.4 miliardi) passa in media 6,5 ore online. Ci sono quindi milioni di potenziali clienti che passano il 60% della loro giornata in un ambiente in cui possono essere raggiunti dal nostro messaggio. Grazie all’enorme mole di dati ai quali i rivenditori di pubblicità online hanno accesso e utilizzando strategicamente la presenza online, possiamo raggiungere il nostro cliente perfetto con l’offerta giusta, nel momento giusto e nel posto giusto. Proprio ciò che serve alle nostre aziende. Ed è ora che lo comprendano».

INFO: www.ariesmedia.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.