SpinUp, la prima media tech company italiana del performance marketing

digital marketing - engagement - connection

Classe ’86, bocconiano, nella velocità del pensiero e della parola esprime tutta la vivacità napoletana. Antonio Romano è nato con quella voglia negli occhi di andare oltre il mare del “già pensato” per scoprire nuovi modi di parlare con la gente là dove oggi la gente è presente: il web. Con un curriculum alle spalle denso di esperienze importanti quali l’incarico di senior digital strategist e project manager di Working Capital Accelerator, TIM Wcap, l’acceleratore di startup di Telecom Italia o la creazione della startup foodtech Primo Taglio, spin-off e-food del Gruppo Amodio presente nell’agroalimentare dal 1880 con 1000 dipendenti e del quale diviene chief digital officer, nel 2017 il giovane innovatore digitale decide che è giunto il momento di mettersi in proprio e costituisce Spinup,  società che opera nel settore del performance marketing. Oggi Antonio Romano non nasconde la sua eccitazione e il suo orgoglio nel presentare al mercato la prima media tech company italiana. Chiediamo direttamente a lui i dettagli di un successo e una crescita fuori dalle linee ordinarie che si registrano nel settore.

Antonio Romano fondatore di SpinUp, la prima media tech company italiana del performance marketing
Antonio Romano

Come nasce SpinUp?

«Dopo tre anni all’interno di Amodio ho sentito l’esigenza di indirizzare le competenze che avevo acquisito nel tempo verso un progetto tutto mio nel quale poter dare spazio infinito alle mie idee nell’ambito del digital marketing. Dimessomi dal gruppo ho dato vita a SpinUp, originariamente una lead generation agency specializzata in soluzioni di performance e conversion marketing optimization. In pochissimi anni abbiamo moltiplicato il fatturato passando da 203.949,00 euro nel 2017 a 1.439.214,00 euro nel 2019, prevedendo di raggiungere circa 3.000,000,00 euro a fine 2020, essendo cresciuti ancora anche durante il lockdown.

In questi anni hanno scelto i nostri servizi di performance marketing, ovvero pagati sulla base dei risultati, player primari presenti nei seguenti settori: telco, energia, finance, insurance e formazione, risultati di un serio e duro lavoro che ci ha ripagando anche con la soddisfazione di ricevere il premio dal MADcon Dubai 2019 come top 100 aziende di Marketing e Advertising del mondo.

Era giunta l’ora di fare un nuovo passo in avanti. A giugno di quest’anno SpinUp ha così acquisito la tech company Rewave. Dalla fusione dell’anima media con quella tecnologica Spinup si è rinnovata trasformandosi nella prima media tech company italiana».

Cosa significa essere una media tech company?

«Ad oggi le società di marketing utilizzano la tecnologia dall’esterno – considerando la stessa secondaria rispetto al core business – e, a loro volta, le società tech si affidano alle agenzie di marketing per elaborare le migliori strategie di sviluppo e posizionarsi sul mercato, ecco SpinUp vuole inglobare in un‘unica realtà questi due aspetti distanti. Ciò significa produrre innovazione digitale lanciando costantemente sul mercato soluzioni innovative che guardino sempre oltre, che siano in grado di produrre risultati significativi per l’azienda stessa e per i clienti».

Il team di SpinUp

In che modo SpinUp è in grado di garantire il ritorno sulle performance dei propri servizi digitali innovativi?

«Brain è il software proprietario centralizzato sul quale poggia SpinUp; con un’architettura cloud distribuita e nessun downtime registrato, permette di avere la sicurezza che ogni click acquisito verrà monetizzato. Nato per fluidificare i processi di una media tech company, è l’alleato mediante il quale SpinUp riesce a deliverare risultati massivi per sé e per i propri clienti».

Qualche esempio di servizio di digital marketing innovativo proposto da SpinUp

«SpinUp conta di sviluppare una media di 6 -7 soluzioni innovative l’anno per mettere in connessione brand e utenti web. Queste soluzioni saranno basate sugli ultimissimi sviluppi delle tecnologie digitali, al momento si parla dunque di intelligenza artificiale, realtà virtuale, gamification, analisi dei big data, app e tool analysis.

Per monetizzare la presenza sui social media di profili rilevanti, ad esempio, abbiamo sviluppato un tool che consente all’amministratore della community di selezionare la pubblicità che accetta di ospitare nel proprio canale e, grazie ad un codice di tracciamento, guadagnare.

Altri prodotti innovativi sviluppati da SpinUp per supportare i marchi a raggiungere i migliori risultati di conversione sul web sono Videoads, la conversazione faccia a faccia che genera un tasso di engagement maggiore del 27% in media; Vinta, la tecnologia per la creazione di chatbot conversazionali che ingaggiano l’utente e lo guidano nell’esperienza di navigazione in maniera intuitiva, misurabile e ottimizzata; Adverstory, il tool ideato di SpinUp che permette la creazione di landing page di cattura lead sotto forma di stories, medium mobile-first per eccellenza».

Ambizioni future?

«Ciò che contraddistingue il digitale è l’assenza della parola “limite”; la mancanza di confini virtuali si traduce così per SpinUp nella visione di un futuro internazionale. Nuovi prodotti, nuovi mercati e nuovi business model, con gli occhi puntati verso la meta più ambita: la quotazione in Borsa».

Per informazioni

Sito web: www.spin-up.it
E-mail: hello@spin-up.it
Contatto telefonico: +39 340 636 58 82

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.