Spotify punta sull’intelligenza artificiale. E acquista la startup Niland

0
810
© Michael Loccisano - Daniel Ek - Spotify

La startup francese permetterà di migliorare le raccomandazioni dei brani musicali agli utenti.

È tra i servizi di streaming musicale più popolari del mondo. Oltre 100 milioni di utenti attivi e 50 milioni di abbonati in 60 Paesi. Lanciato a Stoccolma nel 2008, l’ex startup diventata impresa, oggi investe sull’intelligenza artificiale. Spotify ha appena acquisito la startup francese Niland, specializzata in machine learning. L’obiettivo è utilizzare gli algoritmi di Niland per profilare i gusti degli utenti e migliorare le raccomandazioni dei brani musicali. Il team francese si trasferità nella sede di Spotify a New York.

Storia di Daniel Ek

L’ideatore del servizio di streaming è Daniel Ek, 34 anni, imprenditore precoce e seriale. La sua passione per musica e tecnologia risale all’infanzia: a 5 anni, Daniel riceve in regalo il suo primo computer e una chitarra. A 14 avvia la prima startup. Realizza siti web commerciali, reclutando i compagni di classe. Posiziona i server nella sua cameretta per non perdere neanche un secondo. Poco tempo dopo invia il curriculum a Google, ma l’azienda non lo assume perché non ha una laurea. Finito il liceo, fonda Advertigo, l’azienda di advertising online acquistata nel 2006 da Martin Lorentzon (poi co-founder di Spotify). Così guadagna il suo primo milione di dollari.

Milionario, molla tutto per la musica

A 23 anni Ek è ricco, ha una Ferrari e una bella casa ma non è felice. Così molla tutto, casa e auto di lusso, si rifugia in un monolocale e si concentra su un solo obiettivo: come fare della musica la sua vita. Trova una strada che unisce le sue passioni. Dopo il loro primo incontro, Ek e Martin decidono di creare un Napster legale, cercano un’alternativa alla pirateria che renda le canzoni accessibili a tutti. Lavorano per due anni al progetto. Nel 2008 nasce Spotify.

Il servizio è stato lanciato in sette Paesi europei il 7 ottobre e da allora si è diffuso in tutto il mondo. Oggi Ek è considerato uno degli imprenditori più importanti del panorama musicale. Il Fincancial Times lo ha definito una “rock star nel mondo della tecnologia”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here