Tecnoshops e il concorso degli specialisti del retail

Tecnoshops progettazione punti vendita
Punto vendita Pollini

Arredare è un’arte. Il modo di organizzare gli spazi è un’esigenza.
Combinare in modo coerente spazi e forme, singoli elementi che creano un insieme armonico. Ed è proprio di questo si occupa Tecnoshops, azienda marchigiana in continua espansione che opera da 30 anni in tutto il mondo nella realizzazione e produzione di svariati tipi di ambienti. Tecnoshops, forte della sua esperienza, è stata scelta da D1 Milano,  azienda di orologeria, per organizzare un concorso di idee volto alla progettazione di un concept design per il nuovo format degli store di D1 Milano. Al concorso online hanno partecipato ben 83 studi di architettura. Il 15 gennaio scorso sono stati proclamati i finalisti e il 3 febbraio è stato premiato il vincitore, che si occuperà dell’esecuzione e in ciò verrà affiancato e supportato dall’esperienza e il know-how di Tecnoshops. Per saperne di più, proprio a Enrico Giovanelli, sales e marketing manager di Tecnoshops, abbiamo chiesto
del concorso e della loro attività.

Un concorso che ha avuto enorme successo. Ce lo racconti.

«Era la 4a edizione del concorso rivolto ai nuovi brand retail che puntano a sviluppare o rinnovare i propri punti vendita. La partecipazione, organizzata da Tecnoshops in collaborazione con i portali Tecnoteca e Youandhome, ha bandito un concorso di idee svolto integralmente online. Il concorso, con partecipazione a titolo gratuito, era in un’unica fase e aperto ad architetti, ingegneri e designer. Questa volta a partecipare è stato D1 Milano, brand italiano di orologi premium fondato a Milano nel 2013 e guidato da Dario Spallone. D1 crea orologi iconici, con un prezzo competitivo, attenzione ai dettagli ed estetica. Il concorso ha visto la partecipazione di 104 studi di architettura e design per lo sviluppo del nuovo concept del brand che vedrà realizzati punti vendita in tutto il mondo».

Tecnoshops progettazione punti vendita
Punto vendita Pinko

Orientato quindi molto al futuro…

«In un mercato sempre più complesso e attento investire sulla progettazione è diventato fondamentale. La nostra ricerca ha identificato varie opportunità per i brand e i retailer che vogliono accelerare il percorso di sviluppo di un progetto minimizzando i costi. In particolare l’importanza di investire assieme al brand sullo sviluppo di nuovi punti vendita. Nelle ultime edizioni del concorso hanno partecipato brand come Camomilla, Mondadori e American Graffiti, diventati oggi esempi di successo sul territorio nazionale e non solo. Auguro la stessa fortuna anche a D1 Milano».

Quali sono le impellenze nel vostro complesso settore?

«Il retail ha bisogno oggi più che mai, di una spinta sul fronte dell’innovazione e dell’immagine. Investire sui nuovi brand ci ha permesso di portare un livello di progettazione riservato a pochi sul tavolo di nuovi marchi. Al progettista vincitore del concorso, come quota premio, sarà riconosciuta una percentuale del 5% calcolata sulla realizzazione dei nuovi store, chioschi e corner per un valore di 15.000 euro. Sono già aperte le iscrizioni per la prossima edizione, gli interessati possono mandarci via email la loro candidatura».

Tecnoshops progettazione punti vendita
Punto vendita Max Mara

Parlando di Tecnoshops, quali sono le vostre priorità nei progetti su misura?

«Sviluppare un progetto su misura non significa solamente garantire una qualità di altissimo livello, ma anche rispettare le tempistiche, gestire la logistica e le pratiche burocratiche. La differenza tra un bel progetto e un progetto senza tempo sta nella giusta armonia delle forme e nella cura dei dettagli. È con questa filosofia che da oltre 30 anni Tecnoshops affianca importanti clienti e studi di architettura nello sviluppo di progetti complessi. Con 3 sedi operative e oltre 400 boutique realizzate in tutto il mondo siamo un punto di riferimento per i per i prestigiosi brand della moda che vogliono sviluppare i propri punti vendita».

Quali sono gli elementi chiave che vi contraddistinguono?

«Studio delle soluzioni più convenienti, tempi di esecuzioni veloci e gestione di aperture multiple. Per lavorare con un luxury brand serve un servizio che racchiuda qualità eccezionali, riteniamo che se il cliente capisce quello che stiamo facendo per lui, se partecipa attivamente ed entra in sintonia con noi, allora ci dà una cosa che spesso diamo per scontata: la fiducia».

E siete arrivati fino in Russia…

«Proprio così. Nel 1993 abbiamo realizzato la prima boutique nella celebre piazza Rossa, da allora Tecnoshops non ha mai smesso di credere in questo paese, affiancando i grandi brand internazionali nello sviluppo dei loro progetti. Chi lavora in Russia sa perfettamente che ci sono tantissimi costi nascosti che vengono sottovalutati al momento della realizzazione del business plan e che fanno perdere tempo ed energie (e soldi) inaspettati. Tecnoshops è l’azienda italiana con maggiore esperienza nel settore in Russia e un punto di riferimento per tutti i brand. Noi aiutiamo i clienti a trovare le soluzioni più convenienti per produrre localmente, evitando i pesanti dazi doganali».

Nel vostro settore le aspettative sono sempre altissime, come riuscite a incontrare la piena soddisfazione dei clienti?

«Realizzare non basta, bisogna saper sviluppare anche un buon progetto. Ecco perché supportiamo architetti e designer a gestire progetti chiavi in mano di altissimo livello. Tecnoshops mette a disposizione la propria esperienza a servizio dei più prestigiosi studi di architettura fornendo ogni giorno il proprio supporto per ricercare e sperimentare nuove finiture».

Come si sviluppa il processo operativo?

«Il designer ci chiama per condividere soluzioni tecniche, preparare cartelle materiali e sviluppare prototipi. E quando ci viene chiesto un progetto siamo noi a chiamare loro, il gruppo di lavoro si forma e si modifica a seconda delle necessità dei progetti, trovando soluzioni innovative. Fare un progetto non è solo creare cose, ma creare strategie di connessione tra le persone».

Quali progetti avete in cantiere per il futuro?

«Stiamo sviluppando la progettazione di due hotel, una villa nel centro di Mosca e un resort in Egitto. Il settore dell’hospitality, ovvero la realizzazione di hotel, ville e ristoranti sta prendendo una fetta importante del nostro lavoro, ci siamo saputi distinguere in qualità e tempi di realizzazione. Ora, grazie a un sistema di pagamento innovativo, da quest’anno è possibile dimezzare gli investimenti per chiunque volesse rinnovare il proprio hotel».

INFO: tel. 0721 854826
www.tecnoshops.it
commerciale@tecnoshops.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.