Trattoria dall’Oste: molto più di un semplice ristorante

Trattoria dall'Oste chianineria

Con una catena di 5 ristoranti, una struttura organizzativa di alto livello e una grande attenzione al marketing, questo brand si sta affermando come uno dei fenomeni di maggior successo del momento nel campo della ristorazione.

Trattoria dall’Oste, chianineria e non solo 

Trattoria dall'Oste chianineriaSe pensate che Trattoria dall’Oste sia una realtà della ristorazione specializzata nella carne come tante, vi sbagliate. Il brand nasce nel 2010 per mano di Antonio e Massimo Belperio, fratelli sanniti di adozione fiorentina, sulla scorta della loro passione per la carne. Negli anni hanno iniziato a lavorare con sempre maggiore focalizzazione su carni di qualità, dalla autoctona Chianina alle razze certificate, fino alle più pregiate razze europee e di tutto il mondo. In quattro anni Trattoria dall’Oste è diventata leader nel settore della carne e, nello specifico, di qualità su Firenze, conta sul territorio ben cinque realtà a gestione diretta che presentano la stessa formula, alcuni dei quali declinati in modi diversi e con marchi unici e pochi ristoranti in Italia possono vantare la varietà e la qualità (frutto della selezione) offerta dal menu. A parlarcene è uno dei fondatori, Antonio Belperio.

Come nasce Trattoria dall’Oste e perché?

«L’idea di fondo è quella di valorizzare il prodotto bistecca e la cucina toscana in genere, diffondendo il valore della cultura della carne, cercando di porci come punto di riferimento per la conoscenza e la degustazione dei migliori tagli e delle razze più pregiate, attraverso un consumo etico e consapevole. Infatti crediamo in una ristorazione etica, che abbia come valori fondamentali la collaborazione tra dipendenti, l’umiltà di mettersi in gioco, l’onestà, la professionalità, l’empatia, al fine di regalare al cliente una esperienza gastronomica unica nel suo genere».

Qual è la filosofia che anima la formula di ristorazione della Trattoria dall’Oste?

«Noi della Trattoria dall’Oste ci ispiriamo alle migliori steakhouse del mondo, con un tocco tutto italiano. Come dicevo, per noi un fattore fondamentale è la soddisfazione del cliente. La nostra filosofia, quindi si basa sulla ricerca della ricetta perfetta, del taglio di carne unico, della qualità in ogni cosa che facciamo. Per dirla in breve, noi viviamo la ristorazione più come passione che come business».

Come è organizzata attualmente la vostra realtà aziendale?

Trattoria dall'Oste chianineria«Il nostro lavoro ci ha premiato e ci sta premiando, così, grazie a un crescente e continuo percorso di crescita, abbiamo aperto altri 4 ristoranti, con un quinto in arrivo. Ogni location ha sue peculiarità, ma in linea di massima ricalcano tutte la proposta iniziale. Oggi siamo cresciuti anche numericamente e abbiamo 120 collaboratori, con un reparto contabilità, un reparto marketing, un reparto innovazione e ricerca. Inoltre, collaboriamo con fornitori, allevatori e macellai in Italia e in tutto il mondo, seguendo in prima persona tutto il processo di selezione della carne. A dimostrazione della validità del nostro lavoro un risultato storico è quello delle 100mila bistecche vendute in un anno. Siamo un gruppo giovane, io ho 39 anni e mio fratello Massimo 36, mentre lo staff ha un’età media di 27 anni e costituisce un team in continua crescita, grazie ai corsi di formazione pensati per ognuno di loro e grazie anche alla passione che siamo riusciti a tirar fuori da ciascuno, rendendolo partecipe di un progetto, di una missione».

Che ruolo riveste il marketing nelle vostre politiche di sviluppo?

«Il marketing è sicuramente uno dei fattori del nostro successo, la capacità di comunicare con il cliente ci ha permesso negli ultimi due anni di accrescere la nostra community e di intercettare tutta quella clientela appassionata e attenta al prodotto. Credo che buona parte del successo del format dipenda dalle strategie di marketing (soprattutto online) che abbiamo adottato. Il nostro sito Internet e le pagine social hanno registrato un’impennata negli ultimi 2 anni, grazie a investimenti mirati e a una precisa strategia di marketing. Oggi la nostra pagina Facebook e la pagina Instagram sono tra le più seguite tra gli appassionati, mentre il sito fa numeri da blog di settore, con circa 15mila accessi al mese».

Quali sono le principali iniziative che avete in corso sul piano promozionale?

«Una delle più recenti è stata il progetto del “Lancio della bistecca nello spazio“, che ha rappresentato, da un lato, una grande operazione di marketing e, dall’altro, un modo per accendere i riflettori attorno un prodotto di eccellenza come la bistecca alla fiorentina. Poi, per quanto concerne la parte pubblicitaria, abbiamo voluto dare un volto al brand grazie alla collaborazione con il noto rugbista italiano Martin Castrogiovanni, protagonista di due spot, di cui uno ancora inedito, che hanno fatto milioni di visualizzazioni».

Quali sono i vostri obiettivi e piani di sviluppo per il futuro?

«Dal punto di vista promozionale abbiamo in programma varie iniziative, come partecipare attivamente allo sviluppo del progetto patrimonio Unesco e portare la cultura della bistecca nel mondo attraverso l’apertura di punti vendita e partnership con le migliori steakhouse e macellerie del mondo. Probabilmente scriveremo un libro sul mondo della carne, ma qui siamo ancora in fase embrionale e nel frattempo guardiamo con attenzione ai grandi centri italiani, dove ci piacerebbe aprire nuovi punti vendita, così come nelle grandi città europee e asiatiche».

Contatti Trattoria dall’Oste

tel. 055 212992
https://trattoriadalloste.com
trattoriaoste@hotmail.com

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.