Un sorso di freschezza a casa tua grazie a Wapy

619
Wapy

Realizzato dopo anni di ricerca e sperimentazione Wapy rende l’acqua del rubinetto più pura senza rimuoverne i sali minerali.

 

È un’idea imprenditoriale basata sulle 3 direttrici della sostenibilità quella di Archimede Formilan e di Stefano Governale che, convinti sostenitori della necessità, a livello globale, di eliminare, o perlomeno ridurre il ricorso alla plastica, hanno messo a punto un dispositivo, Wapy, capace di migliorare le caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua e dunque rendere possibile e sicuro il consumo di quella dal rubinetto, senza dover ricorrere al prodotto imbottigliato.

«Realizzato dopo anni di ricerca e sperimentazione» spiega Archimede Formilan «Wapy non rimuove dall’acqua i sali minerali, preziosi per il nostro organismo. Si tratta di un dispositivo semplice, tecnologico, affidabile e garantito dalle certificazioni di laboratori ed enti specializzati. Test eseguiti nei laboratori di Masaru Emoto a Berlino dimostrano come Wapy modifichi la struttura fisica dell’acqua, rendendola simile all’acqua sorgiva».

Sensibili alle esigenze dell’ambiente e al benessere delle persone, i due imprenditori sono anche partner di 4Ocean, associazione statunitense che ha l’obiettivo di ripulire gli oceani dalla plastica.

«Il dispositivo Wapy è in linea con le normative del Ministero della Salute» sottolinea Formilan, che è anche autore del libro La truffa dell’acqua in bottiglia. L’azienda produttrice è stata certificata Iso 9001:2015 dal Kiwa Cermet. «Inoltre Wapy è coperto da brevetto depositato presso l’Ufficio europeo».

«Per chi desidera contribuire alla riduzione della plastica» riferisce Formillan. «Oggi c’è un’opportunità. Con il nostro programma L.E.A., il cliente Wapy può ottenere il rimborso del 100% del dispositivo acquistato. In oltre 10 anni di attività siamo infatti riusciti a costruire un modello di business win-win che pone al centro del mercato il cliente. A quest’ultimo chiediamo la disponibilità di fare una videorecensione, di condividere dei post».

Wapy è anche un’opportunità di lavoro: «Grazie a una rete distributiva, forte e consolidata, si può diventare incaricati alle vendite del nostro dispositivo, creando così un percorso professionale. La formazione gratuita che eroghiamo garantisce qualità e serietà nell’attività di vendita diretta» conclude l’imprenditore.

wapy.bio

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteAirbnb dona 1 milione di euro per sostenere le dimore storiche
Prossimo articoloIl trend di educare i nostri bambini su TikTok