Vino e dintorni, cosa c’è oltre la delivery

5522
WineLivery

Un’azienda specializzata nella consegna a domicilio di vini, birre e drink, con oltre un milione di App scaricate e 65 affiliati in tutta Italia, mira a rivoluzionare anche il mondo dei bar e delle enoteche.

 

Winelivery, nata nel 2016 a Milano, oggi è presente con il servizio di consegna a domicilio in tutte le principali città italiane. Oltre alla rapida crescita, a confermare il successo dell’azienda, anche importanti riconoscimenti che ha ottenuto in questi anni, tra cui il 1° posto nella classifica “Leader della crescita 2022” de Il Sole 24 Ore.

Dopo aver rivoluzionato il mondo del delivery, oggi il team di Winelivery ha deciso di rivoluzionare anche quello della somministrazione e della vendita al dettaglio: l’azienda ha infatti lanciato altri due format innovativi, “Winelivery Bar” e “Winelivery Enoteca”, con cui espandersi non soltanto nelle grandi città, ma anche nelle zone di provincia e nei comuni a minor densità abitativa.

«Grazie alle importanti azioni e investimenti di marketing che abbiamo fatto negli ultimi anni» spiega Giovanni Roberto, cofounder dell’azienda insieme a Francesco Magro «il marchio Winelivery è diventato molto noto in tutta Italia. E oggi, grazie ai due nuovi format, sarà accessibile in tutto il Paese».

winelivery

In che cosa consistono i nuovi format?

«I due format, che definirei ibridi, uniscono la consegna a domicilio alla somministrazione e alla vendita al dettaglio. Il che ci permette di creare un business sostenibile fin da subito, anche nei piccoli centri. L’obiettivo è quello di creare la più importante catena di bar ed enoteche in Italia in un orizzonte temporale di breve periodo. Nel giro di 3 anni contiamo infatti di aprire più di 80 locali tra bar ed enoteche».

Quali sono i punti di forza del progetto?

«Sicuramente la notorietà del brand, ma anche la forte vocazione tecnologica: vantiamo una software house proprietaria capace di creare autonomamente tutti i sistemi impiegati.

Lo spirito digital dell’azienda, infatti, si ritrova anche nei due nuovi format Winelivery Bar e Winelivery Enoteca, i quali offrono ai nostri clienti un’esperienza al tempo stesso fisica e digitale replicabile anche nelle zone a minor densità abitativa».

Come funziona il Winelivery Bar?

«Il Winelivery Bar, con il suo format innovativo di somministrazione e consegna a domicilio, abilita il cliente a scegliere, ordinare e pagare direttamente dal tavolo utilizzando l’App Winelivery, senza necessità che l’operatore prenda le ordinazioni. È infatti la stessa App che guida il cliente nelle sue scelte, tramite un sommelier virtuale in grado di indicargli i prodotti più adatti ai suoi gusti e all’occasione che sta vivendo. Per le sue caratteristiche intrinseche, il Winelivery Bar è particolarmente adatto alle zone ad alto passaggio, in cui sono già presenti altri locali che offrono somministrazione di vini, birre e altre bevande».

Winelivery Enoteca invece come funziona?

«Winelivery Enoteca è il format di vendita al dettaglio con supporto digitale e con servizio di consegna a domicilio. In questo caso il cliente può scegliere, acquistare e ottenere informazioni sulle bottiglie semplicemente facendo la scansione delle etichette. Così come nel Winelivery Bar, anche all’interno di questo locale è l’App a guidare il cliente nella scelta migliore e anche in questo caso è presente un sommelier virtuale che sa indicare i prodotti più adatti in base alle preferenze e al momento.

Il format è particolarmente adatto alle zone ad alto passaggio in cui si trovano già altri brand commerciali».

winelivery

Quali sono i vantaggi per gli affiliati?

«Sono davvero molti gli aspetti che rendono interessante questo modello di franchising. Chi decide di aprire il locale, oltre a trarre vantaggio dalla forza del brand e da più di un milione di utenti, dunque potenziali clienti, che hanno già l’App scaricata sul loro telefono, può sfruttare la nostra tecnologia proprietaria e usufruire di ottimi prezzi dei prodotti dalla centrale acquisti di Winelivery. Inoltre, ogni affiliato Winelivery, oltre a beneficiare dell’esclusiva di zona, ha il supporto di un team di esperti dedicato alla selezione del locale più adatto, alla definizione del layout, e al piano di lancio e marketing continuativo».

Chi è il candidato perfetto per aprire un nuovo locale?

«Per intraprendere questa nuova sfida cerchiamo persone dinamiche con uno spiccato spirito imprenditoriale che vogliano mettersi in gioco».

Ma occorre specifica esperienza nel settore?

«No, non è necessario avere esperienza pregressa nel settore, ma occorrono coraggio e talento, nonché la voglia di entrare all’interno di un gruppo aziendale di successo.

Per candidarsi ad aprire un punto in esclusiva nella propria zona è sufficiente contattarci all’indirizzo email: affiliazione@winelivery.com o telefonicamente al numero 3405691136». winelivery.com

winelivery

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteCovid: nuova impennata mondiale
Prossimo articoloSatispay, soonircon italiano. L’alternativa ai Pos