Film brevi, nuova frontiera dell’intrattenimento

Weshort, la piattaforma on demand di film brevi

Da un’idea di un giovane appassionato di cinema ecco WeShort, la  prima piattaforma on demand dedicata ai film e alle serie di breve durata con protagonisti e contenuti d’eccellenza.

Alessandro Loprieno Weshort
Alessandro Loprieno

È una storia speciale quella di Alessandro Loprieno, fondatore di WeShort, la prima piattaforma italiana on demand dedicata ai film brevi. «Ho quasi trentuno anni» racconta «e sono da sempre un grande appassionato di cinema, sin da bambino è il mio sogno nel cassetto. Negli anni questo sogno ha subito una metamorfosi, da piccolo volevo essere il nuovo “Quentin Tarantino”. Ai tempi dell’università ho scritto storie, dialoghi e sceneggiature, mi riusciva bene e ho creduto quella fosse la mia strada. A un certo punto m’innamoro di startup, finanza e tecnologia.

Ho sempre studiato cinema da autodidatta. La mia formazione accademica è iniziata alla facoltà di lingue dell’Università di Bari per poi continuare presso una business school dove ho studiato finanza. Il mio percorso è comunque sfociato in quello che amo di più. Grazie all’ottima conoscenza dell’inglese, a 22 anni sono stato assunto dalla compagnia Ryanair per cui ho potuto viaggiare e lavorare godendo di molto tempo libero. Tutto ciò mi ha permesso di portare avanti le mie ambizioni. Ritengo Ryanair la mia scuola di vita, di business e di marketing».

Come è nata WeShort?

«WeShort è una startup innovativa con sede in Puglia. Ho avuto l’idea di WeShort mentre ero seduto in una sala cinematografica, in quel posto dove hanno spazio creatività e riflessioni. Queste fecero scattare la prima scintilla dell’idea. Fui colpito da un’intuizione che ingloba cinema, tecnologia e business, resa possibile dalla digitalizzazione e dalla diffusione delle piattaforme di streaming. Nel periodo di gestazione, ho creato il naming WeShort, dove “We” sottende comunità, perché il cinema è di tutti. Reclutati i primi membri del team, tra cui Giuseppe Cela, il regista produttore Carlo Fusco e mio fratello Stefano, iniziamo il percorso di validazione con Grownnectia a settembre 2020. A dicembre nasce ufficialmente WeShort. Il nuovo anno inizia benissimo: a gennaio già selezionati centinaia di film brevi, a febbraio ammessi al Pitch Day dove ci siamo presentati ai primi investitori e a marzo siamo arrivati sul mercato».

Ci dica qualcosa in più di WeShort. Di cosa si tratta esattamente?

weshort«WeShort è una piattaforma on demand  dedicata al cinema breve. Il cinema breve è il mondo dei cortometraggi, film e serie brevi con la durata media di 15 minuti. La nostra mission è quella di portare la visione del film breve come scelta di tutti i giorni per il grande pubblico. La nostra vision è quella di diventare “la major del cinema breve”. Abbiamo film brevi italiani e internazionali di tutti i generi, premiati agli Oscar (Skin), nominati alla Palma D’Oro di Cannes e Bafta (A Drowning Man) vincitori del Sundance (The Devil’s Harmony). Su WeShort trovate attori e registi famosi come Michael Madsen (Kill Bill, Le Iene), Jeffrey Reddick (Final Destination), Joe Keery, Kate Trefry (Stranger Things) e Maika Monroe (IT Follows), Leo Gullotta (Nuovo Cinema Paradiso), Roberto Herlitzka (La Grande Bellezza) e Giovanni Storti del trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Tutti i contenuti all’interno della piattaforma vengono selezionati dal WeShort Film Selection Committee, formato da figure autorevoli ed esperte del settore cinematografico».

Perché la scelta di concentrarvi sulla proposta di film e serie brevi?

«È un’opportunità: film e serie brevi non hanno mai avuto una vera distribuzione al grande pubblico. Il formato breve si adatta perfettamente al dinamismo delle nostre vite, la nostra vita è costellata di circostanze che vanno dai 5 ai 30 minuti, in questo lasso di tempo si potrebbe guardare un film breve. Inoltre il cinema alle sue origini nasce breve: i film del primo trentennio del cinema avevano durata breve. A un certo punto della mia vita da cinefilo ho avuto una sorta di conversione al cinema breve e non ho trovato una risposta valida alla domanda che mi ero posto: “Perché non guardo film brevi?”. Oggi mi rispondo: “Perché non esisteva WeShort”».

Come funziona la piattaforma e come si fa ad accedervi?

«Registrarsi sul sito www.weshort.com è semplicissimo: bastano una mail e una password (senza inserire i dati della carta di credito) per entrare e guardare subito 4 film brevi gratis, è la nostra prova gratuita. WeShort 4Free non ha scadenza e si possono guardare 4 film brevi anche a distanza di tempo l’uno dall’altro, ce ne saranno sempre 4 gratis per tutti, ogni mese diversi. Per guardare tutto invece ci sono due modalità di abbonamento: il 4Weeks a 2,99 euro mensili, mentre il mio preferito è il 4Life: pagando una tantum 49,99 euro si ha accesso illimitato a tutti i film brevi presenti e tutti i nuovi, senza limiti e senza
scadenza».

Quali sono i suoi programmi di sviluppo per il futuro?

«Siamo prossimi a lanciare le App per mobile e Smart Tv. Con il dottor Chieffi (Chieffi-Gemma) e OnLex (Sabino Sernia, Celeste Liso, Marco Lonero), stiamo proteggendo la tecnologia proprietaria basata sull’intelligenza artificiale per una nuova user experience. Abbiamo iniziato a realizzare produzioni WeShort Originals con la partecipazione di grandi
attori di Hollywood e contiamo di realizzarne con continuità, per cui apriremo il capitale per l’entrata di nuovi investitori. Fellini diceva “Il cinema è luce”, io aggiungo che sono felice di pagare la bolletta».

Tel. 349 8618838
www.weshort.com
info@weshort.com

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.