Trova la tua passione e fai un business: i consigli di Richard Branson

2
2147

Quali sono i passi da fare per capire qual è la tua passione e trasformarla in un business?

A spiegarlo è il patron della Virgin, Richard Branson, in un articolo pubblicato sul sito di business americano Entrepreneur.com.

Vediamo in sintesi i suoi consigli.

1. Parti da una prima domanda

«Fai una lista delle cose che ami o per le quali nutri un interesse. Non importa se verranno fuori cose stupide o scollegate tra loro. Tra di essere ci potrebbe essere un’idea imprenditoriale vincente» spiega Branson.

2. Guardati attorno

«Dai un’occhiata alla tua lista e rifletti sul tipo di mercato e le aziende che sono associate alle idee che hai messo su carta. Pensa a tutte le aziende in quell’area che vendono beni e servizi che anche a te piace utilizzare. E chiediti: “C’è un terreno fertile per fare innovazione?”. Molte aziende, specie quelle affermate, tendono a dare per scontate troppe cose e non rispondere più alle esigenze dei clienti, a smettere di fare innovazione. È qui che una piccola azienda trova spazio per inserirsi».

3. Accetta la competizione

«Non farti scoraggiare se ci sono idee simili alla tua sul mercato. Accetta la competizione. Cerca esempi di aziende che fanno un buon lavoro e studia attentamente i loro casi. Chiediti: “Perché funzionano così bene” e soprattutto in quali aree presentano dei problemi. Mettiti i contatto con i fondatori e fai domande. Molti di loro ti risponderanno, altri meno. Ma ricorda: ogni imprenditore di successo è stato uno startupper e – vedrai – proverà piacere a poterti aiutare».

4. Fatti una seconda domanda (decisiva)

«Cos’è che odi di più? Che ti infastidisce, confonde o ti fa arrabbiare? Se tu governassi il mondo cosa cambieresti? Fai una lista di queste cose. Molte delle aziende del gruppo Virgin sono nate proprio dalle nostre cattive esperienze come fruitori di un prodotto o di un servizio. In questi casi come consumatore, puoi soltanto esprimere la tua delusione, ma come imprenditore hai la possibilità di creare qualcosa che risolva quel problema in cui tu ti sei imbattuto. Pensaci!».

5. E ora di testare e rischiare

«Forse non avrai subito le idee chiare. Se così fosse fai “riposare” la tua lista per qualche giorno e tornaci a mente fresca. In caso contrario, qualora tu avessi capito cosa vuoi fare, mettiti subito in gioco, scrivi un piano e valuta i rischi. Poi testa la tua idea con amici, altri startupper che conosci, familiari e conoscenti. Chiedi loro di essere onesti nel giudizio e di valutarne pregi e difetti. Anch’io lo faccio sempre: ogni qualvolta ho intenzione di mettere un’idea sul mercato. Prima di discutere con i miei legali, ne parlo con amici e familiari».

INFO: http://www.virgin.com/richard-branson

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Salve a tutti. Vorrei un’informazione: si può “replicare” in Italia un’idea americana? Ovvero, ho visto un business interessantissimo nato in Canada, e mi piacerebbe realizzarlo in Italia. Come potrei fare? E soprattutto, si può fare? O si incorre in rischi?

    Grazie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.