A 83 anni, crea un dispositivo salvavita per i bambini lasciati in auto e conquista il Ces di Las Vegas

0
3475
ces 2018

83 anni appena compiuti e un’attività da imprenditrice hi-tech appena avviata. Carol Staninger ha conquistato tutti al Ces 2018, la grande fiera di tecnologia che si è conclusa il 12 gennaio a Las Vegas. Carol era la più anziana tra le migliaia di startupper provenienti da tutto il mondo. Il suo progetto è un dispositivo salvavita per i bambini dimenticati in auto. Si chiama SaveOurLovedOnes, ovvero “salviamo i nostri cari”.

Da segretaria a imprenditrice

Come racconta sul suo sito, Carol Staninger è cresciuta in Florida, ha due figli e, alle spalle, una carriera di oltre 40 anni come segretaria al Winter Haven Hospital. Proprio sul posto di lavoro, la donna ha iniziato a usare il computer, dimostrando fin da giovane una predisposizione per leadership e innovazione. Già negli anni ’80 aveva avuto l’idea di creare un database per permettere a medici e infermieri di accedere più facilmente alle cartelle cliniche dei pazienti.

Il dispositivo salvavita

L’idea di SaveOurLovedOnes è arrivata di recente, dopo aver letto tante notizie di bambini morti per ipertermia all’interno di un’auto. Dal 1998 al 2016, più di 700 bambini hanno perso la vita negli Stati Uniti in circostanze simili. La Florida è il secondo Paese per numero di morti.

Carol ha avviato la startup Ancer nel 2017. La scorsa estate ha realizzato il primo prototipo. Il dispositivo funziona grazie a sensori che rilevano gli spostamenti d’aria all’interno dell’abitacolo. Quando percepisce il respiro del bambino chiuso in auto, lancia un Sos sonoro, con una luce lampeggiante. In questo modo chiunque passi accanto all’automobile può dare l’allarme e attivare i soccorsi. In seguito, il dispositivo sarà collegato allo smartphone del proprietario.

Carol conta di lanciare il dispositivo sul mercato nei prossimi mesi, al costo di 300 dollari. E si augura che SaveOurLovedOnes possa diventare obbligatorio su tutti i veicoli, come lo sono oggi la cintura di sicurezza o l’Airbag.

Info: http://saveourlovedones.com/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.