Car sharing? Prendo la tua auto, quando non la usi

1
4143
auting fondatori

Nelle nostre città operano già aziende che hanno creato parchi vetture a disposizione di chi preferisce usare l’auto solo quando serve, senza acquistarne una. Ma ora c’è un nuovo business. Auting è la startup fondata nel 2017 da Matteo Menarini, 48 anni, e Lorenzo Osti, 45. Entrambi si occupano di comunicazione.

«Le città sono piene di auto parcheggiate e non usate. Mantenere un’auto, anche se non la usi, costa tra 3.500 e 7.000 euro l’anno: sono cifre importanti per una famiglia» racconta Matteo. L’idea a lui e al socio è venuta 5 anni fa, vedendo analoghi servizi negli Stati Uniti e in Francia. Dalla loro, hanno la partnership con un gruppo assicurativo, Reale Mutua, che ha creduto nel progetto, è entrata nella società (20%) e fornisce il pacchetto assicurativo che tutela i proprietari.

Come funziona la piattaforma?

«Possono interagire gli owner, chi possiede la vettura, con i driver, chi ne ha bisogno. I proprietari pubblicano il profilo dell’auto e definiscono un prezzo (Auting dà suggerimenti). I driver si iscrivono, cercano vettura e date e prenotano. Si crea una community dove ci si muove in sicurezza, con fiducia. Tramite l’App, ci si accorda sul luogo dove consegnare auto e chiavi e riportare l’auto, verificandone le condizioni».

Come guadagnate?

«Tratteniamo il 30%».

Quanto avete investito?

«Circa 500mila euro, tra fondatori, soci e privati».

Gli owner possono farne un’attività?

«Per ora nessuno lo ha fatto. In ogni caso, non possono noleggiare per più di 30 giorni in un anno. In genere, possono guadagnare circa 600 euro in un anno. La condivisione costa al driver circa 25-30 euro al giorno, per un’auto di media cilindrata, circa il 25% in meno di un noleggio tradizionale. Poi, deve dare il 5% al portale. Non si tratta di un autonoleggio professionale. Ma se uno ha una piccola flotta può metterla a disposizione. Ora studiamo progetti per comunità: condomini, aziende, pubbliche amministrazioni».

Come vanno gli affari?

«La crescita del sistema è lenta. I primi due anni li consideriamo una fase di test con la community. Nel 2019 abbiamo migliorato l’App: 2.000 auto e 12mila utenti».

Tratto da Millionaire di novembre 2019.

 

startup auto
L’apertura dell’articolo pubblicato su Millionaire di novembre 2019.
Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Domanda?
    e per quanto riguarda il discorso assicurativo? se succede un sinistro come bisogna comportarsi con l’assicurazione?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.