Come fare un lavoro full time, in un tempo part time

0
2292

Pensi mai che la vita ti stia sfuggendo dalle mani e non riesci a far nulla per fermarla?

Ore passate a lavorare davanti al computer, in ufficio e a casa, e nemmeno un attimo per prenderti cura della tua famiglia, dei tuoi interessi e delle tue passioni. Probabilmente pensi che lavorare sia di per sé un modo per prenderti cura della famiglia e sicuramente lo è, ma fermati a riflettere un attimo su qual è il prezzo da pagare.

Tutto ciò che perdi adesso, non tornerà mai più. Non ci sarà un altro adesso per veder compiere a tuo figlio i suoi primi passi, non ci sarà un altro adesso per sviluppare quella dote naturale che hai tenuto sempre nascosta a te e agli altri.

Ecco perché oggi, in cui veramente il tempo è il bene più prezioso che abbiamo, è necessario organizzare al meglio la propria vita: professionale e privata.

Abbiamo già parlato di quanto sia importante gestire il proprio tempo. Nel nostro articolo: “Il tempo è denaro, impara a gestirlo appena sveglio”, spieghiamo come partire col piede giusto, dalla prima ora della giornata.

Oggi, vogliamo darti alcuni consigli su come organizzarti al meglio per evitare che un lavoro che potresti fare dalle 9 alle 16, ad esempio, finisca per governare la tua esistenza. Sono suggerimenti validi se hai un lavoro indipendente o che puoi gestire con la massima flessibilità, ad esempio da casa.

Vediamo insieme quali sono i consigli che Stephanie Chandler, famosa autrice statunitense di libri su marketing e strategie di crescita, fornisce in base alla sua esperienza personale.

Chiedi aiuto

Il primo suggerimento è di assumere persone che ti diano una mano nello svolgimento dei compiti. Il ragionamento di Stephanie Chandler è questo: molte persone dicono e pensano di non riuscire a permettersi un collaboratore. Ma se chi ti aiuta costa 20 e produce 50, avrai comunque un ricavo in termini economici.

Al contrario, se non impari a delegare, comincerai a lavorare in maniera molto più stanca e rallentata. Sapere che c’è qualcuno che si occupa, per te, di cose meccaniche e che non ami fare è già un buon punto di partenza per sgombrare la tua mente dall’ansia e lavorare in maniera più proficua.

Un assistente virtuale potrebbe essere una soluzione più economica al tuo problema.

Proteggi il tuo tempo

Utilizza l’online ogni volta che ne hai la possibilità. Esistono interi progetti che nascono esclusivamente sul web, senza il bisogno che le persone attraversino un capo all’altro della città per incontrarsi e fare una riunione. Riduci gli incontri solo a quelli indispensabili.

Anche se non ci fai caso, possono essere una gran seccatura anche perché le trasferte e le ore di macchina richieste dallo spostamento sono tempo morto.

Definisci dei confini netti

Se hai fissato degli orari all’interno dei quali lavorare, fai in modo che rimangano quelli. Stephanie Chandler, ad esempio, lavora settimanalmente dalle 9 alle 16. 7 ore al giorno alle quali, molte volte, Stephanie sottrae 90 minuti per andare a correre o fare uno sport che la possa aiutare a raccogliere le energie. In più, il venerdì non lavora mai oltre le 12:30. Una programmazione settimanale che, ad occhio e croce, prevede una media di 25/30 ore lavorative.

Ciò che la porta a mantenere ben delineati i suoi confini è il desiderio di scegliere il meglio per sé stessa e per il figlio: non scendere a compromessi con la felicità.

Impara a dire di no

Per poter sviluppare concretamente il primo punto è necessario allenare una parte molto ostica della nostra mente: quella che sa dire di no. No agli impegni poco importanti, no alle situazioni che non sapremo gestire, no a quello che non ci fa crescere.

Il NO è un “muscolo” molto importante, che deve essere alimentato costantemente e in maniera intelligente. Farlo ti libererà dall’ansia degli impegni che non puoi portare a termine.

Per approfondire puoi leggere il nostro articolo “L’importanza del dire No”.

Assegna delle priorità alle cose

Sai benissimo quanto sia importante associare a ogni cosa un ordine di priorità. Questo ti permette di seguire un piano d’azione che taglia gli sprechi. Tieni un calendario di attività sempre aggiornato e scegli tra le 3 e le 5 cose da fare ogni giorno. Il resto o lo deleghi, o lo elimini.

C’è un’altra scuola di pensiero che suggerisce di accumulare tutte le cose che puoi fare in pochi minuti all’inizio della giornata. Svolgile per una mezz’ora, avrai un bel po’ di impegni in meno da completare e farai in modo che pagare una bolletta online, ad esempio, smetta di tormentarti mentre fai qualcosa di più importante.

Controlla la tua mania per le mail

Abbiamo già parlato della necessità di non guardare sempre la mail. Il fondatore di Tumblr, ogni mattina, non guarda la posta almeno fino alle 10. Il suggerimento è di non rimanere in attesa spasmodica che arrivi qualcosa. Imponiti di non controllare ogni 5 minuti la tua casella di posta. Se pensi che un’azione di pochi secondi non ti rubi tempo, sbagli.

Attiva dei buoni antispam nella tua casella di posta e carica delle applicazioni che ti ripuliscano dalla spazzatura.

 

Imparare a delegare questo è uno dei suggerimenti più importanti che  Stephanie Chandler dà ai suoi lettori. Riuscire a fare in modo che tu non sia l’unica ape operaia della tua azienda è la chiave per evitare che le tue spalle crollino sotto il peso incessante degli impegni e la tua vita privata venga spazzata via. Spesso, lavorare bene per poche ore può essere molto più proficuo che rimanere con una testa, stanca e pesante, piegata sulla scrivania.

Hai trovato utili i nostri consigli? Ne hai altri?

Giuseppina Ocello

(Fonte Foto: Utente MorgueFile Wintersixfour)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.