Con un computer cambi il mondo e crei una startup innovativa (senza andare dal notaio)

0
6704

A 10 anni già programmava. A 12 anni faceva siti web. A 16 anni già lavorava in una web agency (mentre i suoi amici andavano al mare). Oggi Andrea Giannangelo, 27 anni, è il Ceo di iubenda, una startup che vende un software di privacy policy in abbonamento in 100 paesi del mondo e aiuta gli imprenditori innovativi a costituire la loro startup online.  Senza andare dal notaio. Nel 2017, una startup su 10 oggi si è costituita grazie a Iubenda (http://startup.registroimprese.it)

Come è nata l’idea?

«Ho passato tutta la mia vita al pc. Quand’ero ragazzino non avevo la Playstation e passavo i giorni a emulare i giochi sul computer. Durante il liceo classico ha creato il mio primo progetto web: era un sito aggregatore di palinsesti tv e avevo bisogno di creare una privacy policy. Ho iniziato a studiare e a capirne di più…»

E cosa hai scoperto?

«Tutti i siti devono avere una privacy policy. E’ obbligatoria per legge. Le strade normalmente sono due: 1) assumi un avvocato che faccia il lavoro 2) scegli il fai da te, che spesso si riduce a un copia e incolla di documenti non corretti. Io ho creato la terza strada. Ho cercato di colmare il gap, creando un software che aiuta a generare una privacy policy in 3 semplici passi e senza avere nessuna competenza legale».

Con quanti soldi hai iniziato?

«Zero. Ma tanto lavoro. Avevo un buon prodotto, ma non avevo niente. Il mio problema? Ero troppo giovane per essere credibile. Dovevo cercare i clienti. Li contattavo uno a uno. Andavo agli eventi, mi facevo vedere, scrivevo e-mail a tutti. Frequentavo i forum e rispondevo a chiunque parlasse di privacy policy. Sentivo che avevo in mano l’opportunità della vita…».

Dove e come hai trovato i soldi per crescere?

«Ho scritto una e-mail a Gianluca Dettori, venture capitalist, fondatore di dPixel. Avevo un pdf e 21 anni. Mi ha risposto: «Costruisci un team e ripassa». Ho trovato un socio. E raccolto 69 mila euro. Ho iniziato a fatturare da subito. Iubenda è quello che in gergo si chiama Sas: software in abbonamento (come Dropbox per intenderci). All’inizio fai fatica a crescere, poi quando raggiungi una massa critica e cominci a fare numeri interessanti. I ricavi sono ricorrenti. Su 100 che si abbonano, 85 rinnovano l’anno dopo. Il mio software costa 19 euro l’anno. Previsioni fatturato 2015: 1 milione di euro».

andrea-giannangeloLa tua difficoltà più grande?

«Maturare come imprenditore»

La tua più grande soddisfazione?

«Vedere grandi aziende che utilizzano il mio software anziché rivolgersi agli studi legali»

Cosa insegna la tua storia?    

«Che oggi da solo, chiuso in una stanza, con un computer in mano e tanto lavoro di testa, puoi davvero cambiare il mondo. Sono cresciuto nell’era di Internet e questo significa avere in mano un’opportunità incredibile. Un’idea però non basta. Per farcela bisogna essere veloci, conoscere il mercato in cui si opera, avere un prodotto semplice da capire e un team forte. Con competenze complementari alle tue».

Costituire una startup innovative online: ti aiuto io!

Oggi Iubenda  aiuta i clienti a costituire la loro startup innovativa in pochi passaggi online, seguendo l’imprenditore dalla firma digitale all’invio della modulistica. Dal 20 luglio 2016 è possibile costituire una Srl qualificabile come startup innovativa senza bisogno del notaio né di recarsi presso una Camera di Commercio: «Ci troviamo di fronte a un cambiamento importante, che non può passare inosservato», commenta Andrea. «Dare la possibilità di costituire la propria startup innovativa, senza doversi recare da un notaio e senza dover necessariamente percorrere l’iter a cui siamo sempre stati abituati, rappresenta un segnale fondamentale dal punto di vista della volontà di migliorare e velocizzare le procedure per dare vita a realtà imprenditoriali agili e flessibili. Noi di Iubenda abbiamo deciso di creare un strumento semplificato e molto intuitivo per permettere a chiunque di costituire in pochi passi la propria impresa, senza lasciare la propria scrivania, e abbattere l’ennesima barriera per i nuovi imprenditori».

E ora arrivano i primi risultati: «Su 650 SRL innovative che si sono costituite nel 2017, 70 si sono costituite con il nostro servizio. Una su dieci. La fonte è il Registro delle Imprese (http://startup.registroimprese.it/), sotto la voce Statistiche».

Soddisfatto? «Sì, siamo fieri di aiutare tante imprese a nascere. Ma un po’ di merito va al anche al Governo: ha scelto di tenere questa piattaforma aperta a chiunque, dando la possibilità ad un’azienda come la nostra di fare innovazione in cambio di un corrispettivo giusto. Il nostro servizio costa circa 700 euro tutto incluso, contro i 2mila piu tasse dei notati».

INFO: www.iubenda.com

Eleonora Chioda

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here