DOPO GLI STUDENTI PENSO AI PROF: MARCO DE ROSSI LANCIA WESCHOOL

1
5424

Ha creato OilProject quando aveva solo 14 anni. Oggi Marco De Rossi, 25 anni, lancia WeSchool, la piattaforma per la didattica integrata

È il fondatore del più grande archivio di corsi online. Marco De Rossi, 25 anni, ha creato creato OilProject quando ne aveva solo 14: oggi il sito vanta 5.600 lezioni di quasi tutte le materie della scuola superiore e 1,7 milioni di utenti unici al mese. Millionaire lo aveva intervistato qualche mese fa.

 

marcoderossi2

«Con Oilproject diamo la possibilità di studiare dal proprio smartphone, tablet o pc, integrando e approfondendo quanto si è  imparato a scuola» ha spiegato a Millionaire. «Serve allo studente pigro che vuole risposte veloci e a quello bravo che, se il giorno dopo ha per esempio un’interrogazione di letteratura, sa che se studia su uno dei nostri corsi sull’argomento leggerà tagli interpretativi diversi e approfondimenti che gli consentiranno di imparare più cose e, magari, prendere un voto più alto. I contenuti sono creati da noi (abbiamo una redazione interna), da docenti (che paghiamo) o dalla community. In tutti i casi facciamo una revisione sulla qualità».

I risultati ci sono: 1,7 milioni di utenti unici al mese. L’anno scorso Tim è entrata nell’azionariato con 200mila euro, altri 300mila euro sono arrivati da Club Digitale.

 

02 - WeSchool - Wall

Ed è stato proprio grazie a questi investimenti che De Rossi ha potuto lavorare su questo nuovo progetto. WeSchool è una piattaforma che serve ai prof per fare didattica collaborativa in classe: studenti e professori potranno condividere qualsiasi tipo di contenuto, collaborare a lavori di gruppo, giocare, fare esercizi e ottenere feedback in tempo reale. Nata da subito con uno spirito internazionale (è disponibile in inglese, spagnolo e italiano), la piattaforma integra video di YouTube, articoli, corsi d’inglese, video quiz, libri di testo, prodotti collaborativi di Google Docs, lavori di gruppo su Instagram in un’unica esperienza di apprendimento e senza dover saltare da un sito web all’altro.

Se n’è accorto anche Techcrunch, l’accreditato blog di tecnologia americano, che dice che Weschool sfiderà i grandi player internazionali del cosiddetto Learning Management System, tra cui Edmodo.

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.