Creo un’agenzia immobiliare online: realtà virtuale, AI e big data per chi vende e compra casa

0
3862
dove.it team

«Per fare startup devi essere veloce. “Se hai tutto sotto controllo, vuol dire che non stai andando abbastanza veloce”» dice Paolo Facchetti, 30 anni, co-founder e Ceo di Dove.it, citando il pilota Mario Andretti. La sua agenzia immobiliare online, nata alla fine del 2018, cresce in fretta. In cinque mesi è passata da 2 a 24 collaboratori. Ha lanciato il servizio in quattro città. E ha ottenuto 2 milioni di euro da business angel e investitori privati. «Per anni ho viaggiato per studio o lavoro, ho vissuto a Londra, Parigi, in Kenya, Marocco, Egitto, poi a Salisburgo, dove lavoravo per Redbull. Ma a dicembre ho deciso di iniziare una nuova avventura in Italia. Ho sempre avuto la passione per il real estate. Ho pensato di innovare in un settore tradizionale. All’estero ci sono già modelli simili che funzionano, come Purplebricks» racconta Paolo. Al suo fianco, da gennaio, c’è Salvatore Vadacca, 30 anni e una lunga esperienza alle spalle come VP of Engineering in Jobrapido.

Paolo Facchetti e Salvatore Vadacca
Come funziona

«Dove.it è un’agenzia immobiliare completamente online. Utilizziamo realtà aumentata, analisi dei big data e intelligenza artificiale. Tutti gli immobili sono certificati da un notaio. Le commissioni? Zero per chi vende, 2,49% per chi acquista, meno della media delle agenzie tradizionali al 3%. Abbattiamo i costi fissi: non ci sono vetrine fisiche né ricerche degli immobili sul territorio». Sono i venditori a segnalare il loro appartamento sulla piattaforma. «Il nostro call center li contatta e fissa un appuntamento con un agente. Il software stima il prezzo incrociando i dati dell’Agenzia delle Entrate, dell’Omi e degli altri immobili sul mercato».

Al momento la startup è attiva a Milano, Monza, Genova e Torino, ma sbarcherà presto anche a Roma e Bologna. «Puntiamo sulle grandi città, dove il mercato immobiliare è più attivo. Abbiamo oltre 95 immobili in portafoglio e cresciamo di circa due mandati al giorno, tanti considerando che un’agenzia tradizionale arriva a 2-3 al mese. Per farci conoscere, abbiamo puntato molto sul marketing online».

I nuovi fondi saranno investiti in marketing e ricerca e sviluppo, serviranno a estendere il servizio in altre città e ampliare il team. «Pensiamo di aprire 15 posizioni entro la fine dell’anno, tra agenti immobiliari a Roma e Bologna, programmatori, business developer. In molti mi hanno chiesto perché avessi deciso di lasciare un lavoro sicuro. Le difficoltà non mancano e si lavora tanto, sette giorni su sette, ma creare valore e lavoro dà molte più soddisfazioni».

Info: www.dove.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.