Un albero hi-tech per coltivare l’orto in verticale: l’idea di una startup di Milano

0
1939
SAMSUNG CSC

Creare un albero dove crescono ortaggi. Bio e sani, con le radici all’aria, per ridurre contaminazioni e malattie. Ecco l’idea realizzata da un team internazionale: Felipe Hernendez, colombiano, Arturo Montufar, messicano, Milica Mladenovic, serba, e Alessandro Grampa, italiano. Hanno formazione e competenze diverse, ma insieme hanno avviato a Milano Hexagro, startup tecnologica che ha già ricevuto premi, riconoscimenti, sei mesi di accelerazione in Kickstart, a Zurigo. Hexagro è anche tra le 32 finaliste del Premio Gaetano Marzotto (categoria Company Idea Prize) e ha appena vinto il contest UniCredit Start Lab.

Come funziona

«Utilizziamo la coltura aeroponica, tecnologia della Nasa. I vegetali sono nebulizzati con l’acqua, che permette alle radichette di assorbire 5 volte di più l’ossigeno e i nutrienti» racconta Alessandro. «Ogni struttura-albero sostiene da 4 a 13 piattaforme di coltivazione, illuminate da lampade a led, con diversi “colori”, adatte a stimolare la fotosintesi. Un albero può ospitare circa 500 piante (che crescono da 3 a 5 volte più velocemente del normale, con 6-8 raccolti l’anno), ha un perimetro di circa 1,5 e un’altezza di 1,30 metri».

Hexagro propone una foresta aeroponica indoor. «Il costo di un albero con 4 piattaforme è di 2.500 euro, con 13 circa 4.000. Un nostro sistema aeroponico per produrre basilico è già installato nel Novotel di Milano Ca’Granda».

Gli alberi sono di plastica riciclata, alluminio, con componenti elettronici. «Introdurremo materiali biodegradabili come canapa e foglie. Nel nostro business model sono contemplati i ricicli dei materiali».

Dove producete? «Abbiamo partner industriali, per esempio Wazp in Irlanda. I componenti li assembliamo noi». Dopo il crowdfunding (5 sistemi venduti e 5mila euro raccolti, su Katana), il team studia coltivazioni con maggiori produttività. E Alessandro cercherà nuovi fondi in Silicon Valley.

INFO: www.hexagrourbanfarming.com

Tratto dall’articolo “Vertical Farm: così coltivo un campo in verticale” pubblicato suMillionaire di marzo 2018. Per acquistare l’arretrato scrivi a abbonamenti@ieoinf.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.