Il guanto italiano per sordo-ciechi vince a Berlino e a Londra

0
1157

Startup pugliese inventa un guanto che facilità la comunicazioni tra sordo-ciechi  e vince in Europa: 20mila euro al concorso IoTAccelerate di Berlino e tra i 18 finalisti del Wearable Technologies Innovation Contest di Innovate Uk, (https://connect.innovateuk.org/home ) agenzia governativa del Regno Unito. Premio in palio 35mila sterline.

DbGlove, questo il nome del progetto, è un guanto che si collega via bluetooth a un pc, tablet e smartphone. Il sordo-cieco lo indossa e, digitando lettere sul palmo della mano (alfabeto Malossi), trasmette il messaggio. Il destinatario lo riceve attraverso le vibrazioni del guanto.

Il guanto, più facile da imparare rispetto ai display Braille e più economica (costa 350 euro) è l’invenzione di Nicholas Caporusso e del suo team. 33 anni, laurea in informatica e studi di business negli Usa, è tornato per fare business in Puglia e lì ha creato un incubatore. Si chiama Qiris e si occupa di valutare e portare sul mercato le idee del territorio: «Non diamo finanziamenti, ma aiutiamo a cercarli.  E investiamo capitale intellettuale in cambio di una quota per startup. Cinque anni è l’orizzonte temporale che ci diamo per rientrare nell’investimento fatto. Operiamo nei settori web & mobile, health care (sanità e soluzioni per migliorare le condizioni fisiche delle persone svantaggiate), elettronica di consumo» spiega a Millionaire Nicholas durante la nostra intervista pubblicata su Millionaire di novembre 2014, all’interno dell’inchiesta sulle opportunità di business e lavoro in Puglia.

Nicholas Caporusso

Oltre DbGlove, Nicholas ha portato in Puglia BeMyApp, maratona di sviluppatori, che nell’ultima edizione ha coinvolto ben 750 persone.

nicholas 3

Consigli per startupper? «È fondamentale capire che l’aspetto tecnico è importante, ma non è l’unico. Bisogna avere anche altre competenze: commerciali, finanziarie, di marketing e sviluppo».

INFO: http://www.dbglove.com/pages/it/benvenuto

http://www.qiris.it/q/it/chi-siamo/

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here