Il tempo è denaro, impara a gestirlo appena sveglio

4150

Avete mai provato la tipica sensazione di avere l’acqua alla gola? Una marea di impegni, anche importanti, pratiche da eseguire, domande a cui rispondere e neanche un minuto da dedicare ai clienti e alla vita privata.

Una situazione comunissima a molte persone, soprattutto a chi si improvvisa tuttofare e ha grossi problemi a delegare i compiti.

Se avete appena iniziato la vostra attività e proprio non volete, o potete, prendere dei buoni collaboratori allora, forse, troverete utile questi piccoli consigli su come iniziare al meglio la vostra giornata, eliminando tutto ciò che è superfluo.

Come sfruttare al meglio la prima ora della giornata

Il 22 agosto scorso, Fastcompany ha pubblicato un articolo molto interessante in cui ha riportato i suggerimenti dati da alcuni personaggi famosi su come gestire al meglio la prima ora della giornata.

Vediamo insieme che cosa hanno detto.

1 Vietato controllare la posta elettronica.

Il suggerimento ci viene dato dal fondatore di Tumblr, David Karp. Karp, ogni giorno, si sforza di non controllare mai la sua mail fino alle 9:30, 10:00 del mattino. Perché? Semplice: se qualcuno ha qualcosa di urgente da dirvi, vi chiamerà di sicuro o, comunque, riuscirà a trovarvi. Uno strumento utile per rendere questo passaggio semplice è AwayFind, un’applicazione gratuita che permette di filtrare le mail e ricevere notifica diretta sul vostro smartphone solo di quelle più importanti (la trovate a questo link)

2 Siate riconoscenti.

Tony Robbins, il guru dell’aiuto fai da te, suggerisce di istituire ogni giorno “Un’ora di potere”, “30 minuti di crescita” o almeno “15 minuti di soddisfazione personale”. Si tratta di un esercizio fisico che ha lo scopo di motivarvi. Tra i piccoli suggerimenti pratici che Robbins dà, quello più interessante è un esercizio di 10 minuti che consiste nel pensare a tutto ciò per cui dovreste essere grati. Il secondo passo è concentrarvi su ciò che vorreste veramente nella vostra vita come se lo poteste ottenere oggi. Questo vi aiuterà a focalizzare i vostri veri obiettivi.

3 Giù le zavorre.

Brian Tracy, il noto autore del libro “Eat that frog” ha tratto il titolo della sua opera da una cosa da una massima di Mark Twain:

Se mangi una rana viva di prima mattina, per il resto della giornata saprai che il peggio è dietro di te.

Cosa vuol dire? Significa che dovete togliervi un peso importante dalle spalle a inizio giornata; solo dopo potrete buttarvi a capofitto nelle mail.

Di seguito alcuni passi, suggeriti da Gina Trapani, tech blogger americana e scrittrice, per semplificarvi il compito:

[styled_list style=”check_list” variation=”blue”]

  • Scegliete la vostra rana. Scrivete su un pezzo di carta, che successivamente poggerete in un punto visibile della vostra scrivania, la rana che avete scelto. Sarà la prima cosa che vedrete la mattina. Se possibile, mettete insieme anche il materiale che vi serve per liberarvene.
  • Chiedetevi se state facendo ciò che volete. Ponetevi questa domanda: “Se oggi fosse il vostro ultimo giorno di vita, sareste felici di ciò che state facendo?”. Se la risposta “NO” si ripete per più giorni, significa che dovete rivedere le vostre priorità.
  • Servizio clienti. Craig Newmark, il fondatore di Craiglist, famoso sito di annunci, suggerisce di fare del servizio clienti una base regolare della vostra attività. È un’abitudine importantissima da curare se volete rendere il vostro lavoro più affidabile e ancorato alla realtà.[/styled_list]

 

È facile sentirsi sopraffatti quando non si riesce a fare tutto ciò che crediamo importante. Il problema va risolto all’origine: capire quali priorità sono reali e quali no. Questi piccoli suggerimenti dovrebbero aiutarvi a focalizzare, quotidianamente, i vostri veri obiettivi per evitare di incappare in pericolosi errori di valutazione.

 

Cosa ne pensate di questa breve guida? Credete possa esservi utile a fare un po’ di ordine nelle vostre giornate? Postateci i vostri commenti e, se volete, le vostre esperienze.

 

Giuseppina Ocello

Print Friendly, PDF & Email

10 Commenti

  1. Gestendo 3 aziende ho dovuto imparare per forza a gestire il mio tempo.
    Mi alzo al mattino e mentre faccio colazione leggo e mi documento su internet leggendo news, informazioni nuove idee, tra cui anche il vostro blog. (almeno 1 ora e mezza)
    Poi vado in ufficio ed inizio a gestire le email arrivate, contatti sui social network (linkedin, twitter) senza usare facebook. (tempo dai 15 ai 30 minuti)
    Programmo la giornata insieme ai miei collaboratori e iniziamo il lavoro. Fondamentale è la suddivisione del lavoro.
    La cosa fondamentale è che arrivati alle 19.00 di sera si stacca tutto e ci si dedica esclusivamente alla sfera personale / affettiva.

    • Perfetto Giorgio, e complimenti per il tuo “sistema” 🙂 ps la sfera familiare sempre al primo posto, anche sul business 😉 Saluti. Giovanna – Millionaire Team

  2. Salve redazione e complimenti davvero per tutti i vostri progetti.
    Questo è il mio primo commento sul Millionaire digital edition e spero di seguirvi tanto on-line così come vi seguo da svariati anni sulla vostra rivista.

    Sono d’accordo su tutti i punti, anzi, direi che a volte la “gratitudine” (punto n°2) dovrebbe rappresentare il primo punto. Il punto da cui dovrebbe partire tutta la giornata e cioè la convinzione che finchè possiamo essere felici di e riconoscenti di ciò che abbiamo ora e qui, possiamo anche tirare fuori il coraggio di cambiare ogni cosa.

    Buon lavoro e buona fortuna!

    • Grazie Rita!!! Incontrare anche il favore dei fedeli Millionaire rivista, è per noi il massimo! Continua a seguirci, se ne vedranno e leggeranno delle belle 🙂 Giovanna – Millionaire Team

  3. Complimenti un articolo davvero interessante e stimolante.

    Una cosa che posso aggiungere è il cosiddetto ” saper dire di NO” a quelle che non sono priorità, è una cosa che fa risparmiare un vagone di tempo.

    Grazie per le info…

    PS:
    Mi piacerebbe che rispondeste di più ai commenti, sono un commentatore assiduo ma spesso il mio commento rimane solo soletto, non è cosa buona e giusta…non prendetevela, è un consiglio amichevole, da blogger a blogger.

    N.

    • Grazie Nicolò sia per i complimenti che per il prezioso suggerimento.
      Ognuna delle vostre esperienze aggiunge un contributo importante al nostro giornale e a tutti quei lettori che hanno bisogno di esempi concreti.
      Alimentare una community che scambi esperienze, metodi e suggerimenti è ciò che realmente potrebbe fare la differenza, per questo ti ringraziamo anche per la seconda “dritta” che ci hai fornito.

      Saluti, Giusy – Millionaire Team

    • Chiediamo venia Nicolò, anche noi siamo “apprendisti” in questo senso 🙂 e grazie per la dritta. Facci sapere allora come riuscirai ad organizzare meglio il tuo tempo 🙂 e se questo porterà risultati, ok? Anche noi abbiamo dovuto in redazione imparare ad “organizzarci” non è facile perchè a volte sembra che tutto sia “priorità” ma non è così. Anche personalmente sto sperimentando l’arte dell’organizzazione perchè oltre al mio primo lavoro in redazione, dico la verità, ne ho un altro.. è un’altra passione che coltivo, però è diventata davvero un lavoro 😉 Buona giornata! Giovanna – Millionaire Team

  4. Parafrasando un pochino l’articolo direi che, oltre ad imparare a gestire il tempo, molte volte bisognerebbe anche imparare a gestire il denaro, a procurarselo ed a farlo lavorare per noi.
    Da tempo lavoro come consulente legale e finanziario di aziende e Pmi e in molti casi uno dei problemi fondamentali delle imprese è costituito dal reperimento di idonei capitali o dalla necessità di tutelare adeguatamente quelli investiti nell’azienda.
    Tutto perché nella maggior parte dei casi non si conoscono minimamente quelle che chiamo Le regole dell’oro (apprese e riadattate all’abbisogna da un libricino di Clason “l’uomo più ricco di babilonia” la cui lettura semplice ed arguta consiglio a tutti).
    Infatti, una buona conoscenza del denaro e di come usarlo per farlo lavorare per noi sicuramente ci può aiutare ad avere anche meno bisogno di tempo o di poterlo usare per i nostri piaceri prima che doverlo usare per lavorare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.