Italiano conquista Richard Branson con una bici

2882

Ingegnere meccanico, ha lavorato sei anni per una multinazionale americana, poi ha lasciato per fondare la sua azienda di consulenza ingegneristica: si chiama Matteo Spiaggiari, 36enne emiliano, inventa motori per bike, tre volte più potente e tre volte più piccolo di quelli che sono sul mercato, si applica ai pedali (e non più al centro della ruota). E dà ottime performance in salita. Il kit completo con batterie a litio, varierà da 1.200 a 1.800 euro. Con la possibilità di acquistare anche solo il motore a un costo di 500 euro.

Come è nata l’idea?

«Grazie a un amico che vende scooter e bici elettriche. Mi ha parlato del calo drastico di vendite di scooter e del boom delle bici elettriche. Sapeva che sviluppavo motori e mi ha chiesto di crearne uno per migliorare il problema grosso delle e-bike e cioè la necessità di migliori performance in salita» racconta Matteo

matteo spiaggiari bikeebee conquista branson con una bici

Poi cosa hai fatto?

«Ho iniziato lavorare per gioco al progetto. Ho parlato dell’idea a mio fratello, Luca, imprenditore a Shangai che ha chiuso la sua azienda ed è tornato in Italia per aiutarmi».

Dove hai trovato i primi finanziamenti?

«I primi finanziamenti li ho ricevuti da Industrio Ventures, acceleratore d’impresa di Rovereto, in Trentino: 50mila euro. Altri 50mila (ma dollari) li ho ottenuti dalla Ford grazie alla Extreme Tech Challenge, competizione promossa da Richard Branson che premia le startup tech con l’opportunità di presentare la propria idea al Ces di Las Vegas (la più importante fiera di tecnologia al mondo) e trovare finanziatori internazionali».

unnamed

Come hai deciso di iscriverti alla competizione di Richard Branson?

«Sono un suo grande fan e mi sono iscritto alla competizione. Dopo un po’ mi arriva una email che dice “Se avessi vinto, verresti a Las Vegas tra 5 giorni?”. Sono andato di corsa senza sapere molto. E mi sono ritrovato sul palco del Ces premiato da Mark Fields, Ceo della Ford».

Cosa farai con i soldi che hai vinto?

«Continueremo lo sviluppo del motore. L’obiettivo è il lancio in America: «Il nostro motore si sposa con le leggi americane dove sono ammessi 700 watt, mentre in Europa solo 250. Prepareremo versioni per i diversi Paesi.

10403007_800315640015997_5628701130019898891_n

Qual è il segreto del successo per uno startupper?

«Sicuramente documentarsi, leggere storie di chi ce l’ha fatta, apprendere dai grandi. E poi investire su un prodotto solo se c’è una reale richiesta di mercato. Per trovare soldi c’è una regola, farsi notare in tutti i modi. Esistono piattaforma come http://www.f6s.com/ che ti informano su tutti gli eventi dedicati a startup. Bisogna essere disposti a partecipare, spostarsi e viaggiare».

INFO: http://www.bikeebike.com/

 Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.