Sharing economy: business per maniache della moda

3635

Affitta gli abiti e gli accessori che non usi e guadagna. My Secret Dressing Room è un portale dedicato alle donne maniache della moda.

L’idea della startup milanese è di far incontrare sul Web chi vuole prestare vestiti, borse e scarpe… con chi desidera indossare un capo più elegante e più costoso per un’occasione speciale.

Attiva a Milano (il sito è pronto da qualche giorno) punta ad espandersi nel nord d’Italia e toccherà alcune delle capitali della moda: Parigi e Londra.

Tra i fondatori Semmy Levit, 42 anni, che ha lasciato un ruolo da manager in Acer per realizzare il sogno di mettersi in proprio e abbracciare le opportunità della sharing economy.

Come è nata l’idea?

Osservando le donne e in primis le nostre compagne, vittime dello shopping. In tempi di crisi non è sempre possibile acquistare l’abito che si vuole, ma non per questo devono rinunciarci. Possono indossarlo per un’occasione speciale facendoselo prestare come farebbero con un’amica. Dall’altra parte ci sono donne con armadi stracolmi di abiti che non mettono più. Abbiamo ragionato su come trasformare tutto questo in un business e una community divertenti»

Come funziona?

Ti iscrivi e trovi due categorie. Vuoi prestare? Diventi una “secret stylist” e nella fase di lancio ti offriamo un servizio fotografico gratuito per caricare sul sito le tue foto. Un’occasione per sentirti modella per un giorno e divertirti. Vuoi prendere a noleggio? Diventi una “secret fan”, scegli l’oggetto che vuoi, paghi e lo ricevi a casa. Un utente può essere contemporaneamente secret stylist e secret fan».

MySDRoom_Dettaglio Sezione_Anteprima

Come guadagna il sito e chi affitta?

Chi vuole prestare i suoi abiti o accessori stabilisce il prezzo. Non siamo noi a farlo, ma direttamente l’utente. Sul noleggio il sito prende il 25%».

Come avvengono le operazioni di noleggio e di pagamento?

Della parte più delicata, la fase logistica, ce ne occupiamo noi per evitare che i capi possano essere danneggiati durante il trasporto. Nostri corrieri prendono il vestito o gli accessori a casa della proprietaria, li portano dal cliente per poi riconsegnarli dopo l’uso. Il pagamento avviene tramite il sito. La secret fan che acquista paga noi con carta di credito e giriamo i soldi alla secret stylist».

Come avete finanziato il progetto?

Con soldi nostri e con aiuti di amici e familiari. In totale 700mila euro per far partire l’attività».

Come lo state promuovendo?

Con eventi per raccontare la community e spiegarla, attraverso i social media e puntando su collaborazioni con fashion blogger»

2013__14_MSDR evento 14 ottobre_00110-111

Cos’è fondamentale per avere successo con una startup nel digitale?

Non i soldi, non l’esperienza. Serve un’idea, una di quelle che non ti fanno dormire la notte. Se c’è, costruire un piano per realizzarla diventa molto più semplice».

INFO: http://mysdroom.com/

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.