Startupper creano l’Airbnb delle barche: «Tutti viaggeranno in mare low cost»

1
9991

30 anni, appassionato da sempre di nautica (un passato da comandante di yacht, collaudatore di imbarcazioni e trainer per equipaggi e armatori), Michelangelo Ravagnan di Venezia, diventa startupper e realizza Antlos, piattaforma che mette in contatto skipper con imbarcazioni e turisti desiderosi di esperienze in barca low cost. Il modello di business prende spunto da startup leader della sharing economy come Airbnb e Uber: «Possono iscriversi sia skipper che vogliono guadagnare con la loro imbarcazione e ammortizzare i costi di gestione, e sia turisti che vogliono vivere un’esperienza in mare (un giorno, una settimana) a costi accessibili» racconta Michelangelo a Millionaire che realizzato la startup insieme a Marco Signori, anche lui skipper professionista, e Nicola Peduzzi, sviluppatore.

02

Come è  nata l’idea?

«Dopo l’esperienza in mare ho gestito un bed&breakfast, e utilizzato Airbnb per trovare clienti. Ma la passione è sempre stata il mare. Insieme a Marco abbiamo pensato che sarebbe stato bello utilizzare lo stesso modello di Airbnb per dare a tutti la possibilità di permettersi una vacanza in mare. A un pubblico che non può accedervi per gli alti costi o per la sua inesperienza»

Come l’avete realizzata?

«Pensavamo che in Italia sarebbe stato difficile ottenere i capitali per rendere concreto il nostro sogno. Allora siamo partiti per Londra alla ricerca di investitori. Prima di andare via avevamo fatto domanda per partecipare al programma di accelerazione di H-Farm. L’incubatore di Treviso ci ha chiamato e abbiamo modificato in corsa i nostri piani. Siamo tornati in Italia e abbiamo iniziato la formazione. Alla fine del percorso abbiamo ricevuto un primo round di finanziamento da HFarm (che ha continuato a credere in noi e ci ha finanziato) insieme a Club Italia Investimenti (che ha investito 50mila euro per la nostra startup)».

03-1

E poi cosa è successo?

«Abbiamo formato il team (oggi ne siamo in 9 tra founder e collaboratori) e iniziato a lavorare. Grazie alla mia conoscenza e a quella di Marco, siamo riusciti a contattare i primi skipper che hanno aderito all’iniziativa (oggi abbiamo una cinquantina di offerte disponibili). Dopodiché siamo andati online ed è partita la promozione da qualche settimana».

Quali le opportunità?

«L’idea è quella di rivolgerci ai viaggiatori che partono per una vacanza di una settimana con un budget di mille euro. Molte delle nostre offerte (un giorno o una settimana in Croazia, in Spagna, in Grecia, in Sicilia, Sardegna) sono all inclusive (oltre allo skipper e all’imbarcazione, previsti anche i costi di carburante, pernottamento e cambusa). Per fare esempi, un giorno di escursione in mare, una crociera lungo la Maddalena, viene a costare 65 euro a persona, 800 euro per un equipaggio di 12 persone. Per una settimana siamo intorno ai 100/150 euro a persona».

the team

Che consigli dareste a uno startupper come voi, sulla base della vostra esperienza?

«1. Sviluppa un progetto a partire da mercati/settori rispetto ai quali hai competenze ed esperienze pregresse, e possibilmente in ambiti dove si ha già un buon network di contatti. 2. In fase di analisi e sviluppo iniziale non avere troppi timori e paure che il progetto venga rubato o copiato, intervistare e parlarne sempre a più persone possibili e raccogliere il maggior numero di feedback, indispensabili per creare un servizio di qualità e che incontri realmente le necessità dei consumatori o delle aziende. 3. Scegli bene i tuoi compagni di viaggio, co-fondatori e tutti i componenti del team, si dovranno passare lunghe giornate, spesso nottate e anni di duro lavoro insieme, è fondamentale quindi che il gruppo sia davvero affiatato e determinato a raggiungere il goal previsto. 4. Non si finisce mai di imparare, consiglio di partecipare ad un percorso di accelerazione per incrementare la propria formazione e le tue competenze in materie delicate e strategiche, prima dello sviluppo dell’attività vera e propria.  5. Non rinunciare mai a realizzare i tuoi sogni, non demordere, non farti abbattere e non arrenderti mai alle difficoltà, spesso la determinazione viene premiata».

INFO: https://www.antlos.com/

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Ciao sono Anna e con il Comitato Nazionale Nuova Imprenditorialità e Restart di Confindustria sto organizzando un evento di business matching per startuppers alla presenza di imprenditori ed investitori.
    L’evento pilota avrà luogo il 28 aprile in Fabrica – Gruppo Benetton con la diretta streaming sul canale nazionale di Confindustria Giovani.
    E’ un’occasione importante di business matching tra imprenditori e per le nuove start up italiane.
    Se vi potesse interessare partecipare, qui c’è l’invito: https://www.smore.com/jwcyv

    Grazie, Anna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.