Una startup a 100 km all’ora

1901

Un viaggio di 72 ore in bus, a cento chilometri all’ora, attraverso l’America: New York, Tampa Bay, Chicago, San Francisco e Mexico City. Destinazione startup.

Questo è Startupbus, il più folle incubatore di nuove imprese.

Dal 2010, gli organizzatori favoriscono l’incontro di alcune delle giovani menti più creative di tutti gli Stati Uniti, imprenditori, designer, sviluppatori, marketer, per progettare modelli di business in grado di cambiare il mondo.

Diamo tre giorni ai passeggeri per misurare le loro forze e le loro debolezze, perfetti estranei che in soli tre giorni vivranno lo stesso caos che dovrebbero affrontare nei primi tre, quattro mesi di vita di una startup» spiega Mitch Neff, responsabile delle relazioni esterne.

Il prossimo buspreneurs, neologismo che nasce dall’unione delle parole bus e imprenditore, partirà all’inizio di marzo.

Partecipare non è semplice. Bisogna inviare la propria candidatura tramite Facebook o scrivere un tweet per convincere gli organizzatori di essere la persona adatta per intraprendere il viaggio.

Le persone che salgono sul nostro bus hanno talento, sono ambiziose, vivono e pensano fuori dagli schemi» si legge sul sito ufficiale.

Il costo del biglietto è di circa 220 euro.

INFO: http://bit.ly/gg6ApU

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteOpportunità formaggio
Prossimo articoloArtigianato: da Reggio Emilia un aiuto per l’avvio di startup

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.