Un’idea anticontraffazione che tutela il Made in Italy

0
2184

Si sono inventati un prodotto (un ‘etichetta NFC contenente una firma digitale e un’app) per tutelare aziende e consumatori contro la contraffazione. La startup si chiama Younivocal e si è distinta in varie competizioni: tra le idee vincitrici di Change Makers for Expo Milano, si è fatta notare nell’ultima edizione dello Smau.

L’idea è un’etichetta interattiva che il brand (di abbigliamento, food…) utilizza per certificare l’autenticità di un suo prodotto. Il consumatore che lo compra può, tramite un’app (si scarica gratis), conoscere tutte le informazioni su quello che ha acquistato. Le aziende, inoltre, possono personalizzare l’etichetta con messaggi pubblicitari mirati (testo, foto, video…) e geolocalizzare la merce rubata» spiega Elisa Antognini, 29 anni, marchigiana, che si occupa della comunicazione del progetto.

Gli ingegneri che sviluppano la parte tecnologica sono Andrea Pace e Francesco di Genova, under 30 marchigiani, esperti in sicurezza informatica. Younivocal nasce da un loro incontro:

Tutto parte da un dubbio. Andrea compra un giubbotto di una marca a cui era affezionato. Ma dopo l’acquisto si rende conto che forse è una fregatura. Ne parla con Francesco e si accende la lampadina: “Perché non creiamo un’etichetta che certifica l’autenticità di un prodotto?”».

andrea pace, francesco di genova a federlegnoarredo

Formano il team e con 10mila euro avviano la startup. Il punto di svolta è la partecipazione a ChangeMakers, favorita da un destino benevolo:

Il bando era scaduto da due giorni, ma un problema con i server aveva costretto gli organizzatori a posticipare di una settimana il termine per l’invio delle domande. Ci siamo candidati e abbiamo vinto».

La competizione li aiuta a completare la squadra (oggi sono in cinque) e a farsi conoscere sulle riviste del settore:

La vittoria ha scatenato un buon passaparola. Poi importanti per aumentare la nostra visibilità sono i social: Facebook, ma soprattutto Twitter che ci ha dato modo di collegarci con molti personaggi noti che si battono contro la contraffazione».

Anche se hanno ricevuto varie proposte di finanziamento, hanno scelto la strada dell’indipendenza:

Per ora vogliamo crescere autonomamente con le nostre forze. Abbiamo creato un srl ad agosto e abbiamo scelto di stabilirla nelle Marche, dove siamo nati. L’idea è di una crescita graduale che parta dai brand del territorio per poi espanderci in Italia e all’estero. Successivamente, dato che dovremo ampliare l’infrastruttura, cercheremo anche investitori  ».

Cosa state imparando nella vostra esperienza di startupper?

Che il team viene prima dell’idea. In una startup non ci sono orari, si lavora dalla mattina alla sera ed è necessario vivere in un ambiente armonioso con persone con cui puoi condividere idee e entusiasmo. Poi l’importanza delle competizioni: servono molto, se si è capaci di selezionare quelle più adatte alle proprie esigenze».

L’app è disponibile per Android e BlackBerry. Il team ci informa che sta lavorando alle versioni per Windows e Apple.

INFO: http://www.younivocal.com

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.