Vitesy: sostenibilità e zero sprechi

1155
vitesy

Shelfy purificatore dell’aria e purificatore del cibo

 

Si è acceso da tempo ormai il dibattito sullo spreco alimentare, un fenomeno che tende a svilupparsi principalmente in Paesi dove la scarsità di cibo e prodotti alimentari non rappresentano un problema paradossale. Da una ricerca condotta dall’Osservatorio Waste Watcher International in occasione della giornata internazionale di consapevolezza sugli sprechi e le perdite alimentari, è emerso che solo in Italia vengono sprecati 2 kg di cibo a settimana per famiglia, nonostante l’esistenza di numerose tecniche in grado di ridurre gli sprechi alimentari, come acquisti consapevoli e programmati, frutta e verdura di stagione e ricette salva-frigo.

A seguito di questo di dibattito, sono nate diverse realtà che operano nel tentativo di contrastare questo problema, il più famoso è sicuramente Too Good To Go, ma oltre alle accortezze e alle tecniche alternative, anche la tecnologia può venirci incontro su questo fronte. Si chiama Shelfy, una tecnologia ideata da Vitesy, una startup fondata da Paolo Ganis, Alessio D’Andrea e Vincenzo Vitiello, che ha annunciato una quarta campagna Kickstarter per la commercializzazione di questo prodotto innovativo in grado di ridurre gli sprechi alimentari.

 

 

Shelfy, l’advisor del frigorifero

 

Dopo il successo di tutti i purificatori d’aria, l’azienda ha deciso di effettuare un nuovo passo nel mercato, portando la purificazione all’interno del frigorifero. Shelfy è un purificatore per il frigorifero in grado di ridurre la carica batterica degradando le molecole responsabili della maturazione di frutta e verdura fresca. In questo modo Vitesy, con la tecnologia di Shelfy cerca di combattere lo spreco di cibo, attraverso un device piccolo e compatto, che permette di far durare gli alimenti all’interno del frigorifero fino a 12 giorni di più.

«Abbiamo unito la nostra attenzione e passione per sostenibilità e tecnologia per aiutare le persone a casa a risparmiare tempo e denaro eliminando gli sprechi alimentari» ha affermato Paolo Ganis, amministratore delegato di Vitesy.

Il prodotto si basa su una tecnologia fotocatalitica a base di nanomateriali, innovativa e sostenibile poiché il filtro non deve essere sostituito, ma basta lavarlo sotto l’acqua corrente. Oltre a purificare l’aria del frigo dagli agenti esterni, grazie a un innovativo sensore che registra le aperture del frigorifero, Shelfy è in grado di comunicare agli utenti alcuni suggerimenti per migliorare le loro abitudini e diminuire il consumo di elettricità.

 

Perché sprechiamo?

 

L’origine dello spreco alimentare è oggetto di molti studi e ricerche poiché il problema non è determinato solo dallo spreco a sé stante, ma anche da problematiche che si porta dietro, come il consumo energetico per il fabbisogno necessario alla produzione dello stesso. Tra le cause finora identificate troviamo:

  • Una scarsa attenzione a consumare gli alimenti prima che scadano o si deteriorino (54%).
  • Una conservazione poco adeguata dei prodotti nei punti vendita (33%).
  • Il fatto che si comprino troppi alimenti (21%) o in formati troppo grandi (19%).
  • Si tende a cucinare cibo in eccesso (9%).

Vitesy, che invece si è concentrata maggiormente sullo spreco degli alimenti freschi, ha condotto alcune ricerche per approfondirne le motivazioni e cercare di contrastarle, giungendo alla conclusione che uno dei motivi principali per cui si verifica lo spreco di cibo, è la rapida maturazione degli alimenti freschi. E la causa principale di questo processo è dovuta a una molecola in grado di degradare i cibi e portarli più rapidamente alla fase di maturazione avanzata. Così attraverso la purificazione del frigorifero da questi agenti, questa tecnologia sarebbe in grado ridurre gli sprechi portando gli alimenti a resistere più a lungo.

«Mangiare frutta e verdura comprata al supermercato prima che si deteriorino può essere difficile in uno stile di vita frenetico come quello che viviamo oggi. Shelfy è un prodotto ecologico che aiuta a prolungare la durata di conservazione dei tuoi prodotti per ridurre gli sprechi alimentari e incoraggiare abitudini alimentari più sane» ha affermato l’Ad di Vitesy.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteIl più grande supermercato online Tulips cresce ancora con acquisizioni e fund raising
Prossimo articoloMatera al centro del turismo