xFarm: 17 milioni per l’agricoltura sostenibile

1210
xFarm Technologies

Raccolta di successo: i soldi sono destinati a nuovi progetti di sostenibilità in agricoltura

xFarm Technologies, la tech company che attraverso la sua piattaforma punta alla digitalizzazione del settore agroalimentare, è protagonista di un round da 17 milioni di euro tra i più rilevanti per dimensione a livello europeo nel settore agritech. Con il primo, nel 2019, aveva incassato 3 milioni di euro dai fondi United Ventures (lead investor) e TiVenture SA, venture capital della svizzera Fondazione Centenario BancaStato.

Il round è guidato da fondi di investimento internazionali del settore tech: Swisscom Ventures in qualità di lead investor, con la partecipazione di Neva SGR (Gruppo Intesa Sanpaolo), Emerald Technology Ventures, NovaCapital e Grey Silo Ventures. Reinveste in maniera significativa anche United Ventures.

 

Gli attuali obiettivi di sviluppo di xFarm Technologies

Grazie al capitale raccolto xFarm Technologies intende:

  • Sviluppare e migliorare la propria piattaforma con nuove funzionalità volte sia a garantire un maggior controllo della sostenibilità sia a supportare sempre meglio anche altre filiere, come quella della gestione degli allevamenti.
  • La tech company, con uffici già presenti in Svizzera, Italia e Spagna, punta a consolidare la propria presenza in Europa e ad ampliare il proprio raggio d’azione, in futuro, anche in America.
  • Integrare il suo team con 20 nuove risorse, per un totale di 80 dipendenti.

La forza di xFarm Technologies è il suo spiccato carattere innovativo che consente di gestire la complessità dei bisogni degli agricoltori, dei produttori di macchinari e di tutti gli stakeholders della filiera attraverso il digitale. Oggi più che mai per le aziende agricole è fondamentale semplificare e rendere più efficienti i processi per poter far fronte alle sfide che sempre di più colpiscono il settore” – commenta Matteo Vanotti, CEO di xFarm Technologies.

E aggiunge: “Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti con questo secondo round, e fieri di avere al nostro fianco Swisscom Ventures e tutti gli altri investitori, con cui condividiamo la nostra visione e approccio per innovare l’agricoltura. Un mercato in forte evoluzione, in cui xFarm Technologies vuole essere protagonista per migliorare, attraverso la digitalizzazione, la vita di migliaia di agricoltori, nell’ottica di una maggior efficienza e sostenibilità”.

 

Il mercato americano: la grande sfida per il prossimo futuro

Non solo: come accennato, la tech company punta all’internazionalizzazione ed è pronta ad esplorare nuovi mercati, ad esempio in America. L’espansione mirerebbe ad estendere anche i progetti già attivi con più di 70 grandi imprese, tra cui aziende agroalimentari e altri importanti gruppi operanti nella produzione di macchinari agricoli.

Per prepararsi a raggiungere questi ambiziosi traguardi, e aiutare un numero sempre maggiore di aziende agricole e filiere nell’efficientare il loro lavoro con le giuste tecnologie, xFarm Technologies entro la fine dell’anno integrerà il suo team con 20 nuove risorse, per un totale di 80 dipendenti.

Fondata nel 2017 da Matteo Vanotti (CEO) e dai co-founder Salvatore Ferullo (CTO) e Martino Poretti (Head of IoT), xFarm Technologies ha sviluppato una piattaforma digitale, basata su un modello di business di tipo freemium, che integra un software gestionale su cloud, sensori IoT per i campi e un marketplace con servizi ad alto valore aggiunto, come soluzioni per l’ottimizzazione dell’irrigazione, previsioni agro-meteorologiche, modelli di patologie e relativi segnali di allerta, infine servizi per l’agricoltura di precisione, supporta e semplifica il lavoro di 110.000 aziende, estese su 1,5 milioni di ettari, in 100 Paesi.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteNuova legge sul riscatto della laurea
Prossimo articoloRyanair: niente più voli lowcost