Berlino patria delle startup

0
1728

La novità è che la Silicon Valley non è il solo posto magico dove i sogni degli startupper diventano realtà.

Accanto alle “storiche” Los Angeles, New York, Tel Aviv, altre città del mondo posseggono oggi le condizioni giuste per favorire l’innovazione.

È il caso di Berlino, quindicesima nel Global Startup Ecosystem Index, l’indice che misura quali sono le metropoli dove è più facile avviare un’attività.

La capitale tedesca attrae talenti da tutta l’Europa per il costo della vita inferiore rispetto alle altre capitali europee e l’assenza di barriere linguistiche: qui tutti parlano inglese.

Dario Galbiati Alborghetti, bergamasco, 25 anni, ha scelto Berlino per sviluppare Views, un’app che permette di conoscere le ultime novità di moda che si trovano negozi più vicini .

Cosa ha trovato di diverso in Germania ce lo racconta lui stesso:

Da una parte, persone che hanno già fatto una startup, che ti aiutano a costruire la tua. Dall’altra la possibilità di trovare capitali. Il tutto in un’atmosfera informale: ci si incontra nei bar, si va a cena insieme, si esce tra amici».

Per conoscere quali sono le migliori città al mondo dove fare una startup con storie, indirizzi e consigli per trovare soldi e partire, leggi l’inchiesta di Tiziana Tripepi su Millionaire in edicola.

Redazione

(Fonte foto utente flickr  ho visto nina volare)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.