Così vendiamo calzini “smart” agli americani

2942

Hanno realizzato dei calzini intelligenti per sportivi: Sensoria, questo il nome del prodotto, è una tecnologia capace di rilevare oltre 1000 dati: postura, battito cardiaco, km percorsi. Per poi trasmetterli a pc e smartphone. Così chi corre può correggere l’andatura ed evitare infortuni.

L’idea appartiene alla startup Heapsylon: quattro italiani che cercano fortuna a Seattle.

11517696044_ab9390c9ec_z

L’intuizione arriva una mattina da Starbucks quando a Mario Esposito, salernitano, uno dei membri della startup, finisce un po’ di caffè nella scarpa. E pensa: «Le calze possono assorbire anche materiali sensibili e diventare dei sensori».

Mario fa scattare la molla che attiva Davide Vigano (il fondatore), Maurizio Macagno e Paolo Sciarra. Si mettono a lavoro e realizzano i primi prototipi grazie a una campagna di crowdfunding sul sito Indiegogo: 80mila dollari la richiesta, ne hanno ottenuti 115mila. Soldi che si aggiungono al milione di dollari ottenuti con il finanziamento di Mind The Bridge.

Anche se la startup ha sede in America, il cuore resta italiano: la produzione dei calzini sarà realizzata da un’azienda di Brescia. Allo stesso tempo, il team collabora a progetti di vestiti intelligenti con università italiane: come una maglia capace di monitorare il battito cardiaco e le calorie consumate.

sensoria

Il nostro è stato un percorso pieno di ostacoli. Ma ce l’abbiamo fatta grazie a un team unito, creatività e determinazione» spiegano a Millionaire.

 

INFO: http://www.heapsylon.com/#&panel1-2

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.