Satispay: round da 15 milioni di euro per l’app dei pagamenti

4629

Satispay, l’app italiana che permette di scambiare denaro tra privati e pagare tramite smartphone, ha chiuso un aumento di capitale da 15 milioni di euro. L’operazione, avviata lo scorso luglio, si è conclusa con una sottoscrizione del 100%. Tra gli investitori, Copper Street Capital (in qualità di lead investor), Endeavor Catalyst, Iccrea Banca e Banca di Piacenza. La valutazione post-money della società arriva così a 115 milioni di euro, mentre la cifra complessiva raccolta supera i 42 milioni.

«Siamo davvero orgogliosi del risultato ottenuto» ha commentato Alberto Dalmasso, co-founder e Ceo. «La fiducia che gli investitori e sempre più clienti ripongono in noi rappresenta uno stimolo decisivo per continuare a crescere e arricchire il nostro servizio». Una delle ultime funzionalità rilasciate è “Risparmi”, che permette di accantonare piccole somme di denaro in un apposito salvadanaio digitale. Per esempio, tramite il cashback, che consente a chi compra di ricevere una frazione di quello che spende, mentre acquista prodotti o servizi da negozi o siti convenzionati. Ne parliamo su Millionaire di settembre, in edicola.

Satispay è stata creata nel 2015 da tre amici, poco più che trentenni, Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. Hanno lasciato i loro impieghi precedenti per dedicarsi al progetto, che fin da subito ha attirato capitali. Oggi Satispay ha più di 60 dipendenti a Milano e Londra. Conta 650mila downloads, oltre 400mila utenti attivi (1000 in più al giorno, secondo i dati diffusi dalla società) e 50mila esercenti che aderiscono al circuito.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteFerrero: premio di produzione da 2000 euro per tutti i dipendenti in Italia
Prossimo articoloLa giornata di Jeff Bezos? Ecco le abitudini dell’uomo più ricco del mondo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.