4 app innovative da tutto il mondo

5489

Software davvero interessanti o semplici innovazioni fini a se stesse? Siamo andati in giro per il mondo (a portata di click) per scovare alcune tra le applicazioni più innovative del momento.

Alcune risolvono problemi pratici – come la difficile convivenza tra coinquilini – altre sembrano più inclini a umanizzare sempre di più i dispositivi tecnologici, per renderli maggiormente fruibili a chiunque.

La ricerca e lo sviluppo di nuove app sono un fenomeno in crescita ormai in tutto il mondo. Vediamo insieme le 4 app che abbiamo selezionato in redazione e che hanno maggiormente attirato il nostro interesse.

L’app per gli anziani che usano smartphone

A Singapore, l’azienda Silverline ha realizzato un’app per migliorare il rapporto delle persone anziane con gli smartphone, rendendoli più semplici e intuitivi.

Anche se i dispositivi mobile non hanno visto un massiccio utilizzo nelle fasce di età più elevate, alla Silverline hanno sviluppato questo software per permettere anche alle vecchie generazioni di usufruire dei loro benefici.

Per permettere alle persone più anziane di accedere al mondo dei dispositivi mobili, la Silverline ha realizzato quest’app che semplificherà decisamente almeno le funzioni basilari dei dispositivi. Vediamo qualche esempio concreto. L’applicazione “Connect” fornisce una rubrica più “visiva” del solito, mettendo in primo piano le fotografie di ogni contatto; la funzionalità “Discover”, invece, è una fotocamera punta e scatta, che semplifica di molto gli scatti, con opzioni veloci che permettono di inserire un titolo dell’immagine.

Altre applicazioni interessanti: “Well Being”, che ricorda agli utenti quando assumere i propri farmaci, ed “Emergency”, che contiene semplici icone per chiamare l’ambulanza o la polizia. Silverline, inoltre, ha realizzato un programma sociale, congiunto con la compagnia di telecomunicazione nazionale, che incoraggia i giovani a donare i propri vecchi smartphone, piuttosto che buttarli via.

Ecco un video che mostra il funzionamento dell’applicazione:

[youtube url=”http://www.youtube.com/watch?v=9ug8wSAGfSU&feature=plcp” width=”560″ height=”315″]

Incoraggiare le persone anziane a usare gli smartphone può essere importante per aiutarle a rimanere in contatto con la società e agevolarle nelle semplici faccende di ogni giorno.

Infowww.silverline.mobi

L’app per organizzarsi con i coinquilini

La seconda applicazione che vedremo oggi è una web app chiamata SpaceSplitter. Il suo scopo è di aiutare i coinquilini a condividere le proprie cose in maniera tale da evitare fraintendimenti e problemi.

L’applicazione offre un certo numero di strumenti per favorire una convivenza più semplice. La funzione più degna di nota è certamente OurList, che fornisce un aiuto concreto ai coinquilini nel comprare e dividere le spese per i rifornimenti della casa. Il servizio permette di acquistare oggetti sottoscrivendo un servizio di consegna a domicilio periodico: inserendo il tempo abituale in cui, ad esempio, la scorta di carta igienica finisce, il sistema invierà automaticamente a casa il rifornimento necessario, quando necessario.

Il servizio di spedizioni è collegato a uno store online con più di 60mila prodotti, che permette di selezionare gli oggetti utilizzati regolarmente e fornisce anche una lista di prodotti raccomandati, preselezionati dal sito stesso.

In entrambi i casi, tutti i conti in banca dei coinquilini sono connessi per pagamenti sicuri e semplici, impostati in maniera tale che riflettano la percentuale di uso del prodotto.

Su SpaceSplitter c’è anche la possibilità di creare accordi tra coinquilini e utilizzare lo strumento ChoreSplitter per dividere i lavori di casa. In arrivo, Group Pay avrà la funzione di dividere bollette e spese varie.

Info: www.spacesplitter.com

Le app del futuro

Le ultime due app ancora non sono state sviluppate compiutamente ma, a quanto pare, è probabile che vengano lanciate nei prossimi anni.

La prima riguarda le emozioni, la seconda qualcosa di molto più prosaico: il trasferimento di denaro.

Vediamo la prima.

I ricercatori dell’Università Rochester (USA) hanno sviluppato un software che permette di riconoscere le emozioni umane in base al tono di voce. Il programma analizza dodici inflessioni vocali come il tono e il volume, per identificare tra sei emozioni quella corrispondente a colui che sta parlando in quel momento.

Il programma è stato sviluppato registrando i toni di voce di alcuni attori che ripetevano la data del giorno con diverse inflessioni. Secondo i ricercatori, è ancora presto per parlare di app che identifica le emozioni umane, ma in futuro si potrà sviluppare uno strumento che, ad esempio, potrà selezionare la musica sul dispositivo mobile in base all’umore del proprietario.

Il software è stato presentato oggi all’Ieee Workshop on Spoken Language Technology di Miami.

Info: Università di Rochester

La seconda applicazione si propone di semplificare il trasferimento di denaro attraverso il semplice invio di un messaggio tramite blackberry. L’app sarà sviluppata dalla RIM (Research In Motion) per BBM (BlackBerry Messenger) Money e sarà introdotta nel mercato indonesiano, dove questo tipo di dispositivo è molto diffuso.

Stando a quanto riportato dalla BBC, la nuova app sarà pronta per il 2013.

Quali tra queste app pensi possa sfondare sul mercato?

Gennaro Sannino

(Autore immagine: Mr. T in DC)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.