fbpx
idrogeno

Puglia: 40 milioni per l’idrogeno green

Confermato il bando per la realizzazione di impianti di produzione in aree industriali dismesse

 

L’idrogeno è una delle chiavi per il raggiungimento dell’obiettivo “zero emissioni” fissato al 2050. Grazie ai fondi del Pnrr, si può finalmente dare il via alla costruzione di nuovi impianti per la produzione di idrogeno green. Dopo due mesi di consultazioni, Regione Puglia dà ufficialmente il via al bando per la realizzazione di impianti in aree industriali dismesse.

 

Il bando

Il bando prevede una dotazione totale di circa 40 milioni di euro, oltre il quale non è possibile rientrare e le richieste per singola impresa non potranno superare i 10 milioni di euro. Possono presentare domanda imprese di qualsiasi dimensione, anche congiunte tra loro (fino a un massimo di 5 soggetti, compreso il capofila), che abbiano disponibilità di un sito industriale dismesso già esistente, situato nel territorio pugliese. Per poter usufruire del bando, gli impianti di produzione devono avere un consumo specifico di energia elettrica minore o uguale a 58 MWh/tH2. Oltre agli elettrolizzatori, gli interventi devono prevedere anche uno o più impianti addizionali assertivi agli stessi, mentre per quanto riguarda la potenza nominale complessiva delle aziende richiedenti, questa non deve essere inferiore a 1 Mw o superiore a 10 Mw.

Le domande da parte delle imprese interessate devono essere inviate entro e non oltre le ore 12 del 24 febbraio 2023. Per questo bando la Regione prevede tempi molto stretti per la procedura: scaduto il termine del 24 febbraio, una commissione composta da esperti interni ed esterni, esaminerà le proposte rendendo nota la graduatoria entro il 31 marzo.

«Ora bisogna individuare le aree industriali dismesse nelle quali prevedere gli impianti e per questo – spiega Gianna Elisa Berlingerio, direttrice dipartimento Sviluppo Economico della Regione – stiamo impegnando tutti gli attori coinvolti, comuni compresi, per accelerare il più possibile». Il plafond di 40 milioni potrebbe non bastare e se accadrà, in Regione non escludono di poter ricorrere ad altre risorse, come ad esempio il fondo Sviluppo e Coesione o il Por Energia.

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

La nuova direttiva sulla “Case green”

L’ obiettivo dell’unione europea entro il 2030 è di portare tutte le abitazioni presenti in Europa a una classe energetica E   Secondo la bozza

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

Atos investe 36 milioni con una nuova sede a Bari

La filiera pugliese dell’IT attira sempre più multinazionali e registra una crescita costante del 9% annuo   L’ecosistema imprenditoriale pugliese sembra mostrare segnali di forte

Inflazione alle stelle

In media nel 2022 i prezzi al consumo registrano una crescita pari a +8,1%   Se quindi da una parte sembra essere iniziata la curva

FrabricNano e la plastica del futuro

La startup londinese punta su un prodotto senza l’utilizzo del petrolio   Come viene prodotta la plastica? E perché è così inquinante? Fino ad oggi,

Le big-tech e la Global minimum tax europea

Le multinazionali non potranno più eludere la tassazione sul reddito prodotto nei Paesi Ue   Dal 1° gennaio 2024 entrerà in vigore la Global minimum

In calo i costi su gas ed energia

L’Arera prevede una diminuzione del 19,5% sulle bollette per le famiglie con contratti nel mercato tutelato   Finalmente l’emergenza rincari sull’energia sembra volgere al termine.

Il pannello solare più sottile del mondo

Dal MIT di Boston arriva il pannello solare, spesso quanto un foglio di carta, in grado di rendere qualsiasi superficie fotovoltaica   Un pannello solare

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.