Apre a Milano un nuovo cat cafè (cosa sapere sul bar dei gatti)

1
5857

Metti dei gatti in un bar e dai vita a un’idea di business. Di Cat Cafè ne abbiamo già parlato sulle nostre pagine. Si tratta di un business che viene dal Giappone (i neko cafè, bar dove i gatti vivono liberi) e viene esportato anche in Europa e in Italia.

A Milano, per esempio, è aperto da qualche giorno  il Crazy Cat Cafè di via Napo Torriani (ne parliamo su Millionaire in edicola)

gatto 2

L’hanno creato Alba Galtieri, 28 anni, una laurea in Psicologia. Al suo fianco, Marco Centonza, 31 anni, che lascia per gatti e ristorazione l’attività di consulente del lavoro:

«Volevamo creare anche a Milano uno spazio dove rilassarsi coi gatti, come quelli che abbiamo scoperto in Giappone. Il nostro bistrot avrà una cucina buona e curata, tra colazioni, pranzo, aperitivo e caffetteria. Ma dedicheremo molta energia anche alle serate a tema gatto, con comportamentisti ed esperti di alimentazione. Abbiamo già una collaborazione attiva con nutrizionisti e un’azienda produttrice di petfood, per garantire ai nostri gatti cibo sano. Abbiamo investito circa 200mila euro per l’avviamento. Lungaggini? I permessi dell’Asl veterinaria, che affronta per la prima volta a Milano una proposta così. Ci dedicheremo a sviluppare il locale, ma c’è molto interesse per la creazione di una catena con cafè in altre città» spiegano. Ne parliamo su Millionaire in edicola.

gatto 1

Ma pioniere del cat cafè in Italia è Andrea Levine, 36enne americana che vive in Italia. Il suo cat cafè si chiama MiaGola ed è stato inaugurato due giorni fa a Torino (in via Amendola).

cat cafè 4

Per realizzare l’idea, ha investito i suoi risparmi, lanciato una campagna di crowdfunding (10mila euro raccolti su Eppela, ndr) e preparato il business plan col supporto del Mip, servizio del comune di Torino, che aiuta chi si mette in proprio.

Il locale è di 200 mq, offre colazione, apericena, compreso brunch domenicale. E wifi libero.

«Ci sono spazi per formazione, divulgazione e socializzazione. I gatti avranno luoghi appositi per mangiare e fare bisogni. La cucina sarà separata. Abbiamo dovuto interagire con diverse sezioni dell’Asl: igiene e alimenti, veterinaria, edilizia» racconta Andrea a Millionaire».

L’ha spinta ad aprirlo la sua passione per gli animali: alle sue spalle anni di volontariato in canili e gattili. Per questo, il locale conserva un fine sociale:

«MiaGola dà lavoro a me e ad altre tre persone, ma il mio primo obiettivo è di offrire un servizio di utilità sociale. Farò conoscere la realtà di gattili e canili e gli animali da adottare».

cat cafè 5

All’interno del bar, infatti, c’è un videowall che trasmette le immagini dei canili e dei gattili del territorio, in collaborazione con lazampa.it e tutte le strutture che ospitano animali abbandonati in cerca di una nuova casa.

A chi vuole imitarla Andrea consiglia di imparare ad avere feeling con i gatti e collaborare con veterinari e pet therapist.

INFO: www.miagolacaffe.it

Redazione

Vuoi saperne di più? Ecco il Kit di Creaimpresa…

Kit_Creaimpresa_Bar

http://www.creaimpresa.it/partner/aprire_bar_pt.php

Clicca qui per scoprire come aprire un bar…

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.