Arriva il fast food amico del mare

0
1348

Sei amici milanesi, tra i 25 e i 35 anni, tutti viaggiatori e amanti del mare, hanno aperto un fast food diverso, che presenta come piatto base il pesce sostenibile (ossia pescato in maniera rispettosa dell’ambiente) e come principio-guida l’abolizione della plastica. Good Blue è in via Volta a Milano. Il menu offre piatti veloci e “sani”: bowls, wraps, tacos, aguachiles e insalate. Anche le bevande, servite senza plastica, sono salutari (acque botaniche, birre artigianali, vino bio, cocktail low alcol). Uno scontrino medio si aggira intorno a 15-18 euro.

«Crediamo nel give back: vogliamo rendere all’ambiente quello che riceviamo» spiega Massimiliano Rossi, uno dei fondatori. Alle spalle hanno esperienze di comunicazione, advertising e ristorazione. Il loro obiettivo è testare il locale, replicarlo con altre quattro aperture in Europa entro un paio di anni, per diventare la prima catena di fast food sostenibile.

L’investimento iniziale è stato di circa 200mila euro. L’incasso previsto per il prossimo anno è di 450mila euro. Ne devolveranno una percentuale a un’associazione per la conservazione dell’ambiente marino. Coi dipendenti, poi, si dedicheranno ad azioni concrete, per esempio la pulizia delle spiagge.

INFO: www.goodblue.eu Per gli arredi: https://smile-plastics.com

Tratto dall’articolo “Generazione zero plastica (tanto business)” pubblicato su Millionaire di ottobre 2018. Per acquistare l’arretrato scrivi a abbonamenti@ieoinf.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.