Bill Gates e Richard Branson investono nella produzione di carne sintetica

0
2975

I due imprenditori sono tra i finanziatori della startup statunitense Memphis Meats, che produce polpette e hamburger in laboratorio.

È considerata una delle startup più innovative della Silicon Valley. Si chiama Memphis Meats e si propone di ridurre il danno ambientale che comportano l’allevamento di animali e la produzione di carne “tradizionale”. L’innovazione consiste nel fatto che la carne (polpette e hamburger di manzo, anatra e pollo) deriva da cellule animali che si autoproducono in laboratorio.

La carne da laboratorio

La tecnologia brevettata dalla società di San Francisco non richiede la macellazione del bestiame. «Portiamo la carne in tavola in modo più sostenibile» spiega in una nota Uma Valeti, co-founder e Ceo di Memphis Meats. «Il modo in cui la carne oggi viene prodotta crea problemi per l’ambiente, il benessere degli animali e la salute delle persone».

22 milioni di investimenti raccolti

In due anni la startup ha già raccolto circa 22 milioni di dollari di investimenti da venture capital e grandi società dell’industria alimentare, come Cargill. Anche Richard Branson, fondatore del gruppo Virgin, e Bill Gates, il padre della Microsoft, hanno investito nel progetto. Intervistato da Bloomberg, Branson ha commentato: «Sono entustasta dell’investimento. Credo che in 30 anni non avremo più bisogno di uccidere gli animali. La carne sarà “pulita”, gustosa e più sana per tutti». Tra gli investitori noti, c’è anche il fratello di Elon Musk, Kimbal, imprenditore e venture capitalist che da anni scommette su nuove tecnologie e food companies.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here