Come fare un’App? Lo insegna una scuola

3630

Vuoi sviluppare un’App? Oggi c’è un corso che insegna come fare. Sviluppo App per non sviluppatori è un’iniziativa di Samsung e del MIP, business school del Politecnico di Milano:

30 milioni di italiani navigano online ogni mese da dispositivi portatili. Le App rappresentano un mercato in continua crescita che fornisce nuove opportunità ai giovani e crea posti di lavoro. A patto però di formarli adeguatamente. Con Samsung App Accademy rispondiamo a questa esigenza» spiega Carlo Barlocco, Deputy President Samsung Electronics Italia.

Il corso. Parte il 13 ottobre: 18 giornate e sette sessioni di laboratorio. Due sono i moduli, Basi di programmazione, per apprendere le nozioni principali per lo sviluppo dei software. E Sviluppo Android per acquisire competenze specifiche sullo sviluppo di un’App su piattaforma Android:

Gli studenti hanno la possibilità di accedere tramite PC Samsung agli ambienti di sviluppo Scratch e App Inventor. Ogni allievo ha a disposizione all’interno dell’Aula Samsung tablet, smartphone e dispositivi a tecnologia indossabile Samsung, per poter testare in un contesto reale le differenti soluzioni proposte durante il corso» si legge sul sito dell’iniziativa.

Samsung App Academy-Rangone_Albertini_Spina_De Mattia_Kim_2-1

Come partecipare. Il corso è a numero chiuso.Puoi presentare la domanda fino al 2 ottobre 2014, compilando il modulo online (clicca qui).

L’opportunità in più. Due degli studenti più meritevoli del corso potranno trascorrere un periodo di stage presso la Samsung Electronics Italia dove mettere in pratica ciò che hanno appreso durante il corso.

INFO: http://bit.ly/Y0AZHY

Redazione

 

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. vorrei solo dire che è ora di finirla di limitare i bandi di concorso ai solo under 30 o 35, esistono anche persone con doti notevoli e diritti alle stesse opportunità con qualche anno in più.. che magari hanno anche costanza ed idee vista la vita vissuta che potrebbero dare contributi importanti alle aziende! in questo mondo del lavoro italiano si è sempre troppo vecchi o con poca esperienza è ridicolo!

  2. Quoto in pieno quanto detto da Tiziano ed aggiungo anche che è ora di finirla di limitarli ai soli laureati, perchè c’è chi la laurea non se l’è potuta permettere oppure non ha voluto/potuto studiare per altri motivi, ma non per questo ha una mente meno brillante o voglia di mettersi in gioco. Anzi, è spesso vero il contrario perchè “il bisogno aguzza l’ingegno”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.