Come gestire al meglio il tuo blog in 8 mosse

0
2009

Avevamo già scritto in un precedente articolo dell’importanza per qualsiasi professionista o piccola/grande azienda che sia, di aprire e curare un proprio blog.

Molti di voi ne avranno aperto sicuramente uno con successo, legandolo ai propri social network; insomma, se siete seguiti e contattati, benissimo per voi!

Unico neo:

Tra mille impegni di vita e di lavoro, la cosa vi stressa non poco: il vostro blog sta cominciando a chiedervi di più, e ovviamente di pagare qualcuno per amministrarvelo non se ne parla..

Allora…Calma, fate un respiro profondo e leggete qui di seguito qualche dritta per non impazzire: vedrete che riuscirete a raccontarvi in modo migliore al vostro pubblico e vi stresserete di meno.

Ecco a voi 8 trucchi per gestire al meglio il vostro blog:

1 Rispondi a tutti i commenti, anche quando non sai la risposta

Cerca di rispondere a tutti i commenti, sia positivi che negativi; nel caso in cui non conosci la risposta precisa a una, non fare l’errore di improvvisarti un esperto.

Ammetti tranquillamente la tua lacuna, ma proponi anche una risorsa esterna da poter consultare, i tuoi utenti lo troveranno utile e ti ringrazieranno.

2 Capita di sbagliare, ma l’errore è fatto per rimediare

Hai riportato una notizia non vera, o il tuo post è malvisto perché ti sei espresso male?

Calma e sangue freddo! Correggi subito l’errore e ringrazia per il contributo!

Non solo ti sarai ravveduto, ma avrai dato all’utente che ti segue un valore prezioso, gratificandolo e riconoscendolo come parte attiva della TUA comunità!

Stabilisci delle regole di moderazione per il tuo blog

Il blog è uno spazio “sociale” dove sono ben accetti commenti e le critiche, ma ovviamente a tutto c’è un limite.

Chiunque sia volgare o irrispettoso va richiamato (in gergo web questi disturbatori, si chiamano “troll”). Se quel qualcuno esagera davvero, allora va allontanato, anche e soprattutto per il rispetto di chi frequenta la tua community!

Per questo, è bene stabilire delle semplici regole di blog policy.

Qui, trovi alcuni esempi per capire meglio cosa intendiamo.

 4 Focalizzati su un compito alla volta

Il tuo blog è pieno di commenti, e/o ti inviano molte mail a cui devi rispondere? Tranquillo.

Pensa prima a scrivere il tuo prossimo articolo, altrimenti rischi di non aggiornare il tuo blog per oggi!

Concentrati bene e riduci tutte le distrazioni: telefono, chat di Facebook, Skype, tv, il tipo o il tipa che ti chiama… ecc. Così porterai a termine senza perdere attenzione il post che ti sei prefissato.

Attenzione alla scelta delle fonti

La scelta delle fonti è fondamentale; prediligi se puoi le fonti internazionali, aiutati con Google Translate per capire i contenuti e capire cosa utilizzare, così che i tuoi post siano più originali possibile.

Per gestire la lettura degli altri blog del tuo settore che ami seguire, sia italiani che internazionali, puoi usare l’aggregatore di feed migliore che c’è, Google Reader, che ti permette di organizzare i vari siti-fonte in categorie.

Altre fonti puoi reperirle grazie a Twitter, creando delle liste personalizzate e marcando i tweet preferiti.

E poi, una chicca: usa anche Evernote, un’interessante applicazione che ti permette di annotare e conservare tutto ciò che ti piace e ti colpisce su web.

Pianificare, pianificare, pianificare

Con Google Calendar  puoi pianificare la tua attività di blogger molto facilmente.

Ti consigliamo di fare una pianificazione giorno per giorno, anticipandoti almeno di una settimana; programma tutto ciò che è possibile, post, contatti, azioni tecniche, insomma tutto ciò che riguarda la gestione del tuo spazio virtuale.

7  Pulisci i tuoi account mail e social

Quante mail indesiderate ti arrivano… Disiscriviti, ed elimina il tuo indirizzo anche da quelle newsletter che alla fine non ti servono a niente.

Inoltre, pulisci facebook togliendoti da gruppi dove sei stato inserito senza il tuo consenso. Lo puoi fare modificando le tue impostazioni sulla privacy.

 Metti la passione sulla tastiera

Quando scrivi sul tuo blog, essenzialmente scrivi di te, della tua attività, delle tue storie quotidiane.

Si tratta del tuo lavoro, che fai con tanta passione: ecco,

cerca di trasmettere questa passione tra le righe che scrivi;

solo entusiasmando te stesso mentre racconti la tua esperienza, appassionerai ed entusiasmerai gli altri che ti leggono, e li farai interagire con te.

 

Voi avete un vostro blog aziendale? Come gestite i conflitti o i commenti indesiderati? Come pensate sia meglio reagire? Bannare o rispondere punto per punto?

Raccontateci la vostra esperienza: grazie al vostro contributo potremmo ampliare ulteriormente queste linee guida.

 

Giovanna Salvio

Print Friendly, PDF & Email