Come si esporta un brand. Lo spiega l’ideatrice, 25 anni, di Carolina Wyser

0
2882

Ha creato un brand di moda che esporta In Asia, Turchia, Libano, Portogallo… Carolina Ricci, 25enne, è l’ideatrice di Carolina Wyser, un brand di moda che crea jeans made in Italy. Laureata alla Cattolica di Milano in Economia e gestione aziendale, ha seguito un master a Londra, prima di tornare in Italia: «Ho imparato tutto ciò che so dagli studi e dall’esperienza fatta con i miei genitori che sono nel settore moda. Ma volevo creare qualcosa di mio. Mentre ero a Londra, mi sono resa conto che mancavano capi in denim  (tessuto usato per confezionare i jeans)  ricercati per under 30. Tornata in Italia, ho formato un team misto, giovani designer, più persone esperte nel settore a livello commerciale e amministrativo».

Tecniche di lavorazione, tessuti, lavaggi, stampe, tutto fatto in Italia: «Siamo partiti dal made in Italy, come scelta di qualità. I costi sono di produzione sono più alti. Ma rendono il prodotto più facilmente esportabile. Per mantenere una azienda flessibile, esternalizziamo i servizi: produzione, logistica, e-commerce. Interni in azienda abbiamo i designer, la parte commerciale e amministrativa».

unnamed (3) unnamed (5)

Il suo brand è sul mercato da due anni: 250mila euro di fatturato e la recente vittoria al premio Giovani Imprese del Cna Giovani imprenditori di Bologna. Nella categoria Internazionalizzazione d’impresa: «Non so dirti quanto abbiamo investito finora. Finora ci siamo autofinanziati. Siamo partiti con poco e man mano messo soldi sulla base delle necessità. Bisogna investire in produzione e nella parte promozionale: la concorrenza nel settore moda è spietata. La chiave per farti conoscere è ancora una strategia di marketing che integra vecchi e nuovi mezzi: carta stampata, blog, social e eventi originali che fanno parlare di te, le chiavi per farti conoscere».

Ecco i consigli di Carolina su come esportare un brand.

1. Metti a punto un prodotto di alto livello qualitativo. «Rispetta la promessa che fai. Il prodotto deve soddisfare le aspettative».

2. Punta a un target preciso e cercalo. Quando ho creato Carolina Wyser ho pensato a una tipologia di donna come cliente. 30enne, in carriera, amante della moda… Cerca la tua tipologia e spingi per promuoverti sui mezzi in Italia e all’estero dove può essere presente.

3. Trova il giusto partner commerciale. I distributori per puntare al mercato internazionale puoi trovarli in tre modi. 1. Sfrutti i tuoi contatti e le tue conoscenze. Hai creato nel tempo un buon network e sai come muoverti. 2. Usa il Web, guarda ai marchi simili al tuo sul mercato che fanno export, cerca chi si occupa della distribuzioni contattali e promuoviti. 3. Può accadere, se fai una buona promozione, che siano loro a contattarti. Allora sii pronto a sfruttare l’occasione presentando il tuo prodotto di punta.

INFO: http://www.carolinawyser.com/index.php

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.