Come superare 3 ostacoli che bloccano l’impresa

7
5005

Quali sono i freni che impediscono a tanti startupper di concretizzare il loro sogno?

Lo abbiamo chiesto a Piersergio Trapani, vice presidente del gruppo Giovani imprenditori di Confcommercio Milano, Lodi e Monza e Brianza, consigliere nazionale Assintel – Confcommercio.

Blocco 1. «Il mondo non sta aspettando me»

Il mondo globale ha dato e dà tante opportunità a chi vuole fare impresa, ma l’offerta di prodotti e servizi è enorme, in ogni settore. Se vuoi proporre nuovi prodotti e servizi, devi ricavarti una nicchia e margini di guadagno adeguati.

Per farlo, cerca il maggiori numero di informazioni possibili sul mercato in cui vuoi inserirti. Fonte preziosa sono le associazioni di categoria. Richiedi loro ricerche di mercato, dati economici, canali di finanziamento… Documentati sugli eventuali concorrenti. Chiedi un supporto: formazione, tutoraggio, sostegno di consulenti e tecnici, confronto con altri imprenditori, collaborazione nelle fasi di startup, ospitalità in spazi di coworking o a costi agevolati.

Blocco 2. «Non ho soldi o non bastano»

È un ostacolo quasi insormontabile. Le banche annodano i codoni della borsa. I prestiti sono concessi a tassi improponibili. Ci metti i tuoi capitali. Coinvolgi familiari, parenti e amici. Ma non basta. E senza soldi non fai impresa.

Tuttavia, non devi trovare subito tutti i soldi: suddividi il progetto in fasi progressive. La collaborazione tra gruppi di professionisti, il baratto di prodotti e servizi, il crowdfunding, possono aiutarti a ridurre i costi e a trovare capitali. Altra strada sono i piccoli fondi per nuove imprese create da under 35: per esempio, i MarcoPolo di Confcommercio ti aiuta nella ricerca di finanziamenti e agevolazioni.

Blocco 3 «Come faccio a creare qualcosa di nuovo?»

L’innovazione è la chiave del successo di una nuova impresa. Lo ripetono tutti. Ma come trovare qualcosa di nuovo? Ti scervelli, ma non sei Einstein o Steve Jobs. E così ti blocchi.

Eppure innovazione non significa necessariamente invenzione. Puoi portare innovazione aggiornando o migliorando processi consolidati, nella produzione, nel commercio o nei servizi. È il percorso più semplice, praticabile da chiunque si applichi a un settore e cerchi soluzioni per rinnovarlo. Con l’uso di tecnologie già disponibili. Un esempio: l’inserimento dell’automazione nella presa degli ordini nei ristoranti, con terminali touch screen, cellulari. Si velocizza il processo, con riduzione di personale, soddisfazione del cliente e ritorno d’immagine.

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

7 Commenti

  1. Personalmente l’ostacolo più bloccante che ho provato nelle mie esperienza imprenditoriali è stata sicuramente la Paura di fallire!
    Tutti ne parlano, mai nessuno mi ha insegnato cosa sia veramente e sopratutto come superarla, in compenso ne ho subito inconsapevolmente le conseguenze nel momento in cui non riuscivo a trovare le migliori soluzioni, ero bloccato nelle decisioni, avevo sempre meno Energia…
    Conoscere cosa sia veramente la Paura e superarla è stato il mio primo passo verso il Successo!

    • Quello che scrivi è una emozione sentita da molti, infatti si ha paura, e la paura si può comprendere e farla diventare alleata. Nessuna insegna queste cose, in quanto non fa comodo che le persone coltivino le proprie potenzialità. Intanto vi sono professioni di sostegno che possono fare in modo che le persone possano imparare a superare le proprie difficoltà: ad esempio il Counselor e Coach.
      Visto che le scuole non trasmettono queste cose e non insegnano ai loro allievi come si fa a superare le difficoltà, almeno le associazioni di categoria dovrebbero proporre corsi di formazione su questi aspetti che ritengo sia fondamentali. Complimenti Frenk per il tuo successo ottenuto

  2. Manca un quarto problema che è alla fine di tutto?
    Come faccio a farmi pagare a lavoro svolto?
    Non tutte le startup operano nel commercio nella vendita al dettaglio. Le idee ci sono, la voglia anche il prodotto è buono e alla fine non vieni pagato.
    Soldi non presi,avvocati,costi,conti scoperti = fallimento.
    Non per causa tua ma per un sistema che non funziona. In alto i furbi sotto terra gli onesti.

  3. i finanziamenti e le agevolazioni in Italia non c’è nè, perchè l’Italia oggi è solo un paese a favore di stranieri, si è vero che ci sono anche dei finanziamenti a fondo perduto ma però prima devi anticipare tutto tu (se c’è li hai) e poi (forse) loro te li danno (ma non tutti) e se non te li danno c’è li hai messi di tasca tua e spera che ti va bene.

  4. Non sono d’accordo con Piersergio Trapani perche io sono Einstein e Steve Jobs, noi tutti siamo come loro, dobbiamo avere solo piu coraggio e perseverare e portare avanti le nostre iniziative.
    Steve Jobs all’inizio non era nessuno i beatles suonavano in un garage.
    tutto è possibile.

    la paura di fallire l’ho avuta anche io all’inizio, ma essendo di carattere ottimista ho continuato a perseverare e adesso l’impresa è avviata.

  5. Sono perfettamente d’accordo, uno degli ostacoli che incontro tutti i giorni è sicuramente la Paura di sbagliare, penso che il supporto di persone che hanno competenze e capacità siano la soluzione migliore per superare gli ostacoli.
    in riferimento a quanto elencato da Piersergio Trapani come faccio a trovare un’associazione di categoria che abbia le competenze e le capacità per aiutarmi e supportarmi sullo sviluppo di un idea
    Saluti Ivan

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.