Come vendere tutto a tutti: i segreti di Jezz Bezos di Amazon

3167

Ha fondato un colosso del commercio online da 75 miliardi di dollari. Come ci è riuscito? Prova a raccontarlo Brad Stone giornalista di Business Week nel libro Vendere tutto (Hoepli, 19 euro). Millionaire l’ha raggiunto.

Ecco un estratto dell’intervista di Tiziana Tripepi pubblicata su Millionaire di gennaio 2014.

Come ha fatto Jeff Bezos a costruire un negozio che vende tutto?

Sin dagli inizi della sua avventura imprenditoriale, Bezos aveva in testa una visione molto chiara: Internet sarebbe stato il modo più soddisfacente ed economico di fare acquisti. Forte di quest’idea, si è assunto sin dall’inizio molti rischi: ha lasciato il suo lavoro, hai investito soldi di tasca propria, ha assunto personale pur essendo in perdita. Alla fine degli anni 90 ha raccolto più soldi di chiunque altro investendo su giocattoli, elettronica e articoli per la casa. Infine, si è mosso in modo straordinariamente veloce: ha assunto persone capaci di imparare in fretta, per poi spostarle su altre categorie di prodotto, come gioielleria e abbigliamento. Mossa che ha consentito di entrare in nuovi mercati prima degli altri».

5178CEHhG3L._

Perché Amazon è un e-commerce di successo?

L’e-commerce è un business che racchiude tante sfide: immagazzinare i prodotti, mettere insieme gli ordini, consegnare i pacchi nel modo più veloce ed economico possibile. La forza di Amazon sta nell’aver risolto gran parte della complessità racchiusa in queste sfide. I suoi centri logistici sono gestiti da un software che simula i movimenti degli articoli, decide in quale magazzino devono essere spediti e qual è il modo più efficiente per arrivare al consumatore».

Cosa possiamo imparare da Bezos?

1) La costante innovazione: ha una fede illimitata nella tecnologia e reinveste i suoi profitti per migliorare i business attuali ed esplorarne di nuovi. 2) La priorità a una visione a lungo termine piuttosto che a considerazioni finanziarie a breve. 3) Il focus sul consumatore. Basti pensare che è contattabile su un indirizzo pubblico, jeff@amazon.com, sul quale riceve i reclami dei clienti».

L’intervista completa a Brad Stone di Tiziana Tripepi è pubblicata su Millionaire di gennaio 2014.

Redazione

(Fonte foto utente Flickr jurvestson)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.