Costruisci un’impresa con una T-Shirt

162
132110

Si può iniziare con 1.000 euro come con 100mila. Si può avviare un’impresa vera e propria oppure si possono produrre solo 10 T-shirt, farle girare e vedere come va. Il business si presta a mille declinazioni

Intraprendere nel mondo delle T-shirt è sempre possibile. Anche in momenti economici non troppo favorevoli come quello che stiamo vivendo. Per questo Millionaire torna sul business più amato dai suoi lettori. «Per i giovani stilisti è il mezzo più facile per farsi conoscere, ma chiunque, anche senza grandi competenze tecniche può farlo» afferma Barbara Trebitsch (www.trebitsch.it), direttore dei corsi di master in Fashion Design della Domus Academy di Milano (www.domusacademy.it), partita dalle T-shirt per realizzare un’intera linea di abbigliamento.

«La T-shirt è la forma basica del vestire occidentale. Quando si è affermata nella moda, tutti i brand ne hanno intuito le enormi potenzialità commerciali: non ha problemi di taglia né di stagionalità (si vende tutto l’anno), è realizzata in un materiale confortevole, il jersey, ed è il capo più facile da personalizzare perché si presta bene alla stampa»

Tutti possono diventare imprenditori con una T-shirt, anche chi non ha un background di design.

Se hai un budget basso, punta sulla grafica

«Volevo realizzare T-shirt un po’ fashion, che rappresentassero il mio gusto personale» racconta Candy Bokungu, 26 anni, italiana nata da genitori congolesi, studentessa della Domus Academy di Milano (ndykabo.blogspot.com).

Non avevo i soldi per farlo. Per contenere i costi ho rinunciato al materiale e alla forma e ho puntato tutto sulla grafica. Ho trovato online un fornitore di T-shirt di cotone basico, di taglio maschile, e le ho fatte stampare con i miei disegni: si chiamano World puppets e sono personaggi il cui corpo è formato da bandiere di tanti Paesi diversi, che si uniscono in un abbraccio simbolico. Il messaggio è l’abbattimento delle barriere tra i popoli. Ho presentato le mie T-shirt l’anno scorso al Fuorisalone di Milano. Alcune delle stampe sono diventate quadri che sono stati venduti in una galleria online.

Stampi tu o stampo io? Facciamo due conti

Dove trovare le T-shirt in tinta unita e farle stampare? In Italia tanti sono i fornitori che realizzano stampe personalizzate, anche su piccoli quantitativi. La ricerca può partire da Internet, molti dei siti offrono anche preventivi online. Spiega Francesco Fiorito, titolare di Pubblicarrello (www.pubblicarrello.com):

La stampa serigrafica è quella con una superiore resistenza ai lavaggi e la più utilizzata nel settore moda, ma su piccole quantità risulta meno conveniente. Per stampare in serigrafia, infatti, occorre produrre i cosiddetti “impianti di stampa”, che costano circa 25 euro per ogni colore che si decide di usare, e questo ovviamente incide sul costo unitario delle magliette. Per piccole tirature la stampa più consigliata è quella digitale, quella cioè in cui i disegni vengono prima stampati su una pellicola sottilissima e poi fusi nel tessuto.

Le facce della personalizzazione

«Per distinguersi dalla concorrenza occorre puntare sulla personalizzazione: le idee che verranno fuori potrebbero essere fantastiche» afferma Barbara Trebitsch.

«Personalizzare significa apporre sui prodotti scritte e colori a scelta del cliente, ma anche progettare una costruzione nuova, una stampa o una decorazione particolare»

Così, nascono aziende come Strange fish (www.strange-fish.com), fondata da tre ragazzi pugliesi, cui si invia una foto e si riceve a domicilio per 29 euro una T-shirt con il disegno della propria immagine a fumetto, oppure come Colorised che offre pochi modelli di T-shirt sui quali il cliente appone una scritta a piacere. «Abbiamo creato un modello di T-shirt diverso rispetto alla classica forma a T: si chiama Ki-mono, ha un taglio asimmetrico e una banda laterale che è possibile personalizzare con una scritta, attraverso un tool presente nel sito» spiegano Silvia Fossati e Massimo Mòllica, fiorentini, 29 anni, titolari di Colorised. I due ragazzi hanno un ufficio e un piccolo magazzino a Firenze, e i loro fornitori sono tutti in loco, nella zona di Prato. «Acquistiamo piccoli quantitativi di T-shirt e li stampiamo quando ci arrivano gli ordini. Gli affari vanno bene, anche grazie all’interesse di aziende e associazioni che si rivolgono a noi per realizzare T-shirt per eventi particolari o da regalare ai clienti. Non ce lo aspettavamo, dato il prezzo relativamente elevato delle nostre T-shirt (da 38 euro). Oggi, a due anni dalla startup, siamo rientrati dall’investimento iniziale».

Punta su una nicchia

Dalla personalizzazione alle T-shirt preziose. C’è anche chi fa della decorazione il suo punto di forza. «La T-shirt per noi è come un quadro, che ha Milano come motivo di ispirazione» spiegano Silvia Altini e Francesca Colombo, 29 anni, ideatrici di www.pour-toi.it

Come funziona? «Realizziamo i disegni a mano su carta, poi li coloriamo con l’utilizzo di pastelli a cera, a olio o pennarelli. Infine li stampiamo sulle T-shirt con l’utilizzo di una pressa a caldo. I modelli di T-shirt li progettiamo noi e li facciamo realizzare da piccoli laboratori locali. Ci stiamo facendo conoscere con il passaparola. I prezzi vanno da 95 a 165 euro, ma anche i costi di produzione sono alti, da 35 a 60 euro».

Distribuisci sul Web

Il vero nodo per chi vuole intraprendere è costituito dalla distribuzione. «Se si vive in una grande città, è più facile farsi conoscere prendendo contatti con i negozi  dove vendere le proprie creazioni» continua la Trebitsch. «Tuttavia, non è il negozio la forma più efficace per distribuire le T-shirt, perché sempre meno persone vi entrano. Il modo migliore per farsi conoscere rimane il Web. Si può aprire un blog, una pagina su Facebook o un sito. Si può vendere le proprie T-shirt, senza la necessità di costituire subito un’impresa, su siti come www.merchline.com o www.tshirtstoreonline.com». Un’altra possibilità è aprire un negozio online a costo zero utilizzando Spreadshirt (www.spreadshirt.it). Il sito dà la possibilità di scegliere modelli e colori delle T-shirt, decidere che tipo di motivo stampare e scegliere la commissione che andrà a Spreadshirt.

«Cominciate a farvi conoscere con una piccola collezione, trovate i fornitori di magliette e stampe, promuovetevi sul Web. Se le vostre T-shirt piacciono, a quel punto fate la startup»

conclude Trebitsch.

I costi di una piccola produzione

[styled_list style=”circle_arrow” variation=”blue”]

  • da 8 a 10 euro, il costo di una produzione di 20 T-shirt con stampa serigrafica a due colori
  • da 3 a 5 euro, il costo delle T-shirt se ne verranno prodotte 100
  • 4mila euro, il costo per una macchina Flex e Flock, che stampa scritte adesive
  • 15mila euro, quanto può costare una macchina per la stampa serigrafica

[/styled_list]

Sono un “figlio di papà” ma mi impegno al 100%

Disegna i capi, tiene i rapporti con i fornitori, controlla la qualità. Gabriele Moratti, 33 anni, figlio dell’ex sindaco di Milano Letizia Moratti, lavorava in una banca d’affari ma pensava alla moda. Così, con l’amico Daniele Sirtori, fonda Redemption Choppers e vende online le sue T-shirt.

Come è nata l’idea?

Ci siamo ispirati al mondo delle sottoculture degli anni 70, quello della musica di Janis Joplin e dei Led Zeppelin. Ma abbiamo anche una passione per le motociclette. Volevamo delle T-shirt che sembrassero tatuaggi, e per realizzare i disegni ci siamo affidati a tatuatori famosi. Abbiamo chiesto loro di disegnare delle ali, perché quando si va in moto si immagina di volare.

Quali le difficoltà?

Il difficile è venuto quando è stato il momento di cercare i fornitori di tessuti, perché la ricerca di materiali è molto difficile ai non “addetti ai lavori”. Alla fine, siamo riusciti a trovare un tessuto molto bello. Le T-shirt costano 60 euro, ma il 50% dei ricavi delle vendite va a un ente di beneficenza.

È più facile per un figlio di papà?

Sì, lo è, perché mi fa dormire più sereno la notte. Ma non significa che i fornitori riservino a me condizioni più favorevoli che ad altri clienti. O che non metta il 100% in un progetto. Non voglio essere un marchio che nasce e muore nel giro di poco tempo. Abbiamo affrontato il costo vivo dei materiali, del sito e della promozione (che si riduce alle foto che abbiamo messo sul sito), ma ancora non facciamo pubblicità né abbiamo degli uffici.

INFO: www.redemption-choppers.com

«Ho inventato la T-shirt bio, ora cerco investitori»

Filippo De Martin, 38 anni, industrial designer di Vicenza, ha inventato una T-shirt usa e getta. «L’idea mi è venuta mentre ero in vacanza con i miei figli: dopo l’ennesima macchia mi sono chiesto come sarebbe stato avere una T-shirt da utilizzare e poi buttare via, come i fazzolettini di carta. La ricerca si è orientata verso fibre biodegradabili: la cellulosa ricavata dal legno e l’amido di mais». Tre anni di lavoro insieme a due soci (Nicola Monti, ingegnere tessile, e Lupo Rossi, titolare di un’azienda di abbigliamento), 300mila euro di autofinanziamento per la ricerca. Infine il risultato: un “non tessuto”, cioè un materiale ottenuto dall’intreccio delle fibre. De Martin fonda la Wear & Toss e deposita i brevetti per la sua invenzione. «Abbiamo realizzato i prototipi delle nostre T-shirt e fatto un piano industriale. Ora cerchiamo un investitore che possa lanciare il prodotto e produrlo. L’investimento ammonta intorno a 30 milioni di euro. «Ho automatizzato la fase di confezione delle T-shirt utilizzando tecniche che arrivano dalla cartotecnica: lo scopo è arrivare a produrre 80-100 capi al minuto, in modo da vendere le T-shirt a non più di due euro».

INFO: www.wearetoss.com

Due lezioni dagli Usa

Crea una community e fai business

Nel 2000 lo studente americano Jake Nickell partecipa a un concorso online per disegnare una T-shirt. Lo vince e conosce Jacob de Hart, un altro partecipante. Decidono di organizzare un contest, in cui però la maglietta vincitrice può essere realizzata e venduta. Nasce così Threadless, la più grande community del mondo di artisti che disegnano T-shirt. Chiunque può proporre il proprio disegno sul sito, dove è disponibile un template con tutte le dritte. Le idee sono votate dalla community, e quelle che ricevono più voti sono vendute sul sito a 18 dollari. Gli artisti “vincitori” (più di 300 all’anno) guadagnano 2mila dollari in contanti, un buono da 500 dollari per l’acquisto di T-shirt e 500 dollari ogni volta che si procede a una ristampa delle loro magliette. Threadless è stata fondata con 1.000 dollari e non ha mai fatto pubblicità, non si serve di designer professionisti e non ha una forza vendita né una distribuzione retail. Inoltre le sue T-shirt si vendono sempre perché è la stessa community a decidere quali produrre. Nel 2010 è stato pubblicato un libro, che ne ha celebrato 10 anni di attività.

INFO: www.threadless.com

Il caso scuola di Johnny Cupcake

Le business school americane se lo contendono per le sue lezioni su “come lanciare un’impresa con pochissimi soldi”. Businessweek lo ha nominato nel 2008 “il n. 1 dei giovani imprenditori”. Johnny Earle, 30 anni, è il fondatore del marchio di T-shirt multimilionario Johnny Cupcake (nel 2009 fatturava 4,5 milioni di dollari). Negli Stati Uniti è caso da manuale ma nel 2000, quando la sua storia imprenditoriale ha inizio, era un ragazzo qualunque. «Ho frequentato il college solo per pochi giorni e ho capito che non faceva per me. Così mi sono messo a lavorare come commesso in un negozio di musica a Boston. Un mio collega ha cominciato a chiamarmi “Johnny Cupcake” (il cupcake è una torta in miniatura), così un giorno ho disegnato un cupcake, l’ho stampato su una T-shirt e ho cominciato a indossarla al lavoro. Un sacco di gente mi chiedeva informazioni sulla maglietta e voleva che gliene procurassi una. Ne ho stampate altre, le vendevo sul cofano della mia Toyota. Ognuna mi costava 4 dollari, le rivendevo a 8». Johnny ha un gruppo musicale, vende le sue T-shirt a ogni concerto, ma anche i negozi cominciano a richiedergliele. Crea nuovi disegni, ma il cupcake rimane un elemento fisso: la Statua della libertà che innalza un cupcake, Marilyn Monroe con un neo a forma di cupcake, un cupcake con sotto le ossa incrociate (che diventerà il suo marchio). Poi si iscrive a un sito di vendita di T-shirt, il costo sale a 7 dollari, il prezzo 20. Johnny decide di lasciare il lavoro e avviare la sua azienda: nel 2002 apre il suo sito di e-commerce. Nel 2003 le sue spese di startup ammontano a 6.700 dollari, nel 2004 il primo negozio è in un garage della sua città, nel 2006 nella via più chic di Boston, poi a Los Angeles e l’anno scorso Londra. Oggi le sue T-shirt costano da 35 a 75 dollari.

INFO: www.johnnycupcakes.com

Tiziana Tripepi, Millionaire 02/2012

Print Friendly, PDF & Email

162 Commenti

  1. salve, ho trovato molto interessante i vostri articoli. A questo punto vorrei un consiglio..un parere sulla mia idea. io sono un clown, CIRILLINO e ho marchio registrato anche in settore abbigliamento. l’idea di fare t shirt divertenti…TI SENTI CIRILLINO?…e cioè ti senti allegro..pazzerello…solare…ti sei alzato la mattina con tanto ottimismo e positività?..E allora diventa CIRILLINO anche tu..mettiti subito la mia t shirt e ti sentirai a tuo agio..e farai divertire gli altri che ti vedono…. Sulla t shirt verrebbero messe delle immagini allegre….e delle scritte..divertentissime…!!…magari anche numeri da giocare al lotto o superenalotto….insomma sto preparando grandi cose….che vi sembra ?…E’ bello lasciarsi andare e diventare clown….specie di questi tempi…l’ottimismo..il divertimento..ci vuole proprio..grazie..

    • Abbiamo fatto un giro di opinioni in Redazione e devo confessarti che a noi l’idea piace. Facci sapere se la realizzi che ne parliamo, magari. Intanto, in bocca al lupo!

      • Ehy…! Son davvero contento della vostra risposta! Il mio progetto sta andando avanti anche con un sito web. Ma adesso ho ancora bisogno di voi per altri consigli:
        1) A quale azienda mi debbo rivolgere che mi dia t shirt di qualità a miglior prezzo e che si occupino loro di stampa, applicazione etichetta con mio logo e confezionamento?
        2) Come promuovere la mia idea considerando che parto dal nulla?
        3) Azienda molto seria per registrare un nuovo marchio ?
        4) Per vendere online va bene la ditta individuale col regime dei minimi? Altrimenti cosa serve?
        Tutte le informazioni in merito saranno preziosissime per me! Grazie mille!
        Ps: Mi chiedevo se ci fosse un altro modo per avere contatti con la vostra redazione. Cirillino

        • Rispondo a Cirillino ma anche a tutti quelli che hanno voglia di creare Siamo una grossa tipografia con la possibilità di realizzare qualsiasi tipo di stampa, su ogni materiale, ovviamente a prezzi molto concorrenziali dato che abbiamo tutti i macchinari. Inoltre, ci occupiamo di gadget promozionali, abbigliamento compreso da oltre 20 anni quindi abbiamo l’esperienza e la possibilità di avere praticamente qualunque oggetto o maglietta che voi possiate cercare. Contattateci non rimarrete delusi! http://www.sergioburatto.com

  2. Buongiorno, stiamo realizzando un marchio per produrre t shirt… volevo sapere, per vendere c/o fiere ecc o su siti internet, sarà necessaria la partita iva???

  3. Salve
    Vi leggo da anni e come sempre trattate articoli molto interessanti
    Sto cercando di realizzare una t-shirt molto particolare ma non riesco a trovare fabbriche, piccole aziende o artigiani Italiani a cui chiedere la fattibilità e i costi
    Potete aiutarmi nel reperire indirizzi e contatti ?
    Grazie e buon lavoro
    Max

    • Max di che città sei??? per quanto riguarda la t-shirt che intendi produrre, in che quantitativi vorresti riprodurla? se hai bisogno di un determinato quantitativo di t-shirt neutre sulle quali apporre solo la stampa ci sono una marea di fabbriche anche su internet dale quali ordinarle…dopodichè non dovrebbe essere difficile trovare un laboratorio di stampa serigrafica che potrà aiutarti molto anche nella produzione delle bobine per le targhette col tuo marchio ecc…

  4. Ciao a tutti,
    sono un giovane imprenditore che 2 anni fa ha aperto, insieme a altri 3 soci, un Loungebar che svaria dalla colazione al drink notturno… da 3 mesi a questa parte ho cominciato a lavorare al progetto di tirar su una linea di t-shirt che possa far presa sul pubblico giovanile sfruttando tante idee provenienti dal locale stesso…sto affinando la ricerca di fornitori (per partire l’intenzione è quella di affidarmi a capi già pronti così da doverli solo stampare) e le metodologie di stampa dopodichè dovrei esser pronto per entrare nel mercato…il marchio è “TAISYA”…spero che presto possiate vederlo in giro per la vostra città…

    • Salve ragazzi sono ANGELO e lavoro presso la LEGEND PROJECT GENERAL TRADING di DUBAI (EMIRATI ARABI) sono alla ricerca di persone capaci di realizzare a piacere vostro DESIGN su ; TSHIRT,SHIRT,JEANS,ecc.ec.. NOI vi forniremo tutto il materiale necessario,e voi realizzerete a piacere vostro i capi. Gentilmente se qualcuno sia interessato a questa proposta mi contatti tramite EMAIL, stiamo cercando di investire in ITALIA…
      grazie a tutti……..

        • carissimo angelo. scusa volevo solo imformazioni per aprire un negozio di shirt colorassimi inventare i logo nomi numeri disegni a chi piace ecc …. ma quale è il problema di aprire un negozio sotto casa per favore come si comnicia anche in breve tempo che materiale si vuole per creare le shirt la stampa diretta la pressa per cortesia mi puo rispondere siamo cercando come lavoro perche i miei figli sono fermi per molto tempo e abbiamo pensato di creare insieme per una piccola ATTIVITA GRAZIE INFINITE

      • Salve Sig. Angelo,
        mi chiamo Fabio Andresini, sono titolare della Power Ink, azienda specializzata in stampa personalizzata a 360°, spaziando dalla progettazione alla stampa digitale di grande e piccolo formato, alla stampa tampografica per oggettistica e alla stampa serigrafica su tessuto di qualsiasi genere. Serviamo da anni grandi firme italiane per la stampa tessile, grazie al condotto locale di aziende del settore che hanno acquisito i marchi (es.: Alviero Martini Prima Classe, Gianfranco Ferrè, Ferrari, Versace ecc.). Inoltre, io sono un’artista affermato, produco articoli d’arredo, quadri di qualsiasi dimensioni con decorazioni particolari e con pietre preziose in swarovski ecc.
        La nostra forza è la capacità di creare, stampare e rendere il nostro prodotto Arte.
        Sono convinto che se dovesse nascere una collaborazione si creerebbe un business importante per il vostro mercato.

        Distinti Saluti

        Fabio Andresini

        info: fabioandresini@libero.it

      • buongiorno, volevo chiedervi due cose, la prima come posso fare a mettermi in contatto co Angelo che vi ha scritto il 05-12-2013, la seconda quale azienda vede t-shirt di alta qualità che personalizzerei io a mano. Dove venderle, ho capito, che devo fare una ricerca sulle diverse piattaforme sul web, spero di trovare la rete vendita più idonea al mio prodotto che si avvicina molto a capi dipinti a mano…
        grazie
        gerardo

      • Salve a tutti, in questi giorni mi sto dando da fare per capire cosa c’è di bisogno per intraprendere la vendita della mia linea T-shirt Le Barocche. Volevo iniziare ad introdurle nei mercatini rionali,negozi ed on-line. Posso evitare la partita IVA magari con qualche fora di associazione artigianato ecc.? Anche io vorrei contattare Angelo e proporgli i miei lavori!!! Grazie a coloro i quali mi risponderanno 🙂

      • Sicuramente siamo tutti d’accordo a pensare che le l t-shirt siano uno di quei mercati vivaci e ancora remunerativi.
        Sono un illustratore il mio progetto si chiama Pornobello (www.pornobello.org) e anch’io come tanti design e creativi vorrei iniziare un’avventura in questo senso.
        Ma mi rendo conto che nonostante tante case hystory e diversi modelli imprenditoriali ai quali ispirarsi la strada è dura e servono diverse competenze. Questo è lo scopo del mio commento chiunque, imprenditore, finanziatore, produttore, distributore, design o fashion design sia interessato al mio mood può contattarmi. cozzolinomail@gmail.com.

        • Ciao Claudio. Siamo d’accordo. Le strade sono tutte in salita, in ogni campo. Niente è facile, niente è immediato. I guadagni e il successo di un’iniziativa imprenditoriale, di qualsiasi natura, passano per l’impegno e la fatica. Senza queste componenti, come noi dimostriamo nelle nostre storie, non si va da nessuna parte.

      • Buona sera Sig. Angelo,
        sono Fabrizio Pacifici, art director. Ho letto il Suo annuncio e sarei interesssato alla Sua proposta visto che sto realizzando una collezione di capi di abbigliamento.
        Ove ancora intenzionato a investire in Italia, mi contatti all’indirizzo e-mail fabrizio@miles-design.it.
        Grato per l’attenzione, porgo
        Distinti Saluti.
        Fabrizio Pacifici

      • salve Angelo ho letto tuo annuncio sul sito di Millionaire e sarei molto interessato a iniziare una collaborazione.
        Sono un designer freelance con un esperienza ventennale e realizzo tra l’altro illustrazioni e designers per stampe su tshirt.
        I miei lavori sono realizzati in vettoriale con Adobe Illustrator CS5.
        Per visionare qualche mio disegno puoi visitare il mio negozio virtuale su piattaforma Etsy.
        In attesa di un Vs. riscontro porgo cordiali saluti
        Capuano Dario

      • con una mia collaboratrice abbiamo intenzione di creare una nuova linea con dei disegni da noi creati, sia su t-shirt che jeans. Credo che potreste essere interessati alla nostra idea come noi siamo interessati alla vostra…
        Distinti Saluti Massimo Bianco

      • Salve Angelo mi chiamo william
        Sono italiano ed abito a genova
        Sono un writer e tatuatore mi sto occupando da un’anno di creare grafiche e produrre maglie e felpe per alcuni gruppi rap ed hip hop italiani
        Tra le altre cose stiamo cercando di registrare un marchio di abbigliamento molto di settore
        Sono interessato alla proposta e sarei lieto di poter creare le grafiche che ti servono
        Saluto
        impaziente di ricevere tutte le info utili

      • caro Angelo,

        quanti creativi vogliono esprimersi e poi vendere?
        Produco immagini e texture varie e particolari per molti materiali,
        mi avevano gia consigliato di provare agli Emirati…..

        Sai come faccio io? Mi metto in mano alla vita, cerco di seguire
        l’intuito….le occasioni più belle ed in sintonia con la propria anima
        avvengono in modo naturale…..entri in un posto e magari
        trovi un concorso….oppure come è accaduto a molti … ti si
        srotola addosso il lavoro che vuoi….io scrivo bene e creo testi
        per event, sono creativa digitale … eclettica produco e salvo…
        ma non smetterei di creare in ogni caso perchè
        creare liberamente è gioioso, ognuo la sua formula…
        creare e poi offrire o creare a richiesta….dipende…ma si vince
        in due! Gloria

      • Ho un laboratorio di stampa su tessuto e stampo su t-shirt di diversi modelli e colori e abbiamo anche una linea nostra di t-shirt ispirate al mondo del cinema e della musica: chi fosse interessato mi contatti. Sono di Torino

      • Buongiorno angelo, mi chiamo antonio ed io io ed un paio di miei amici vorremmo realizzare dell’abbigliamento con un stile e delle grafiche particolari, ci simo buttanti n questa impresa come sfida nel creare un piccolo marchio che ci sarebbe servito per realizzare i nostri progetti. Ricercando i materiali per realizzare delle ti-shirt mi sono imbattuto nel tuo annuncio molto interessante, solo che ho visto una data di pubblicazione abbastanza vecchia e non sò se effettivamente siete ancora alla ricerca.
        se vi interessasse comunque vi invito a visitare la nostra pagina facebook creata da poco ed ancora in costruzione e valutare le nostre idee e grafiche
        grazie
        antonio
        by EscortStyle

    • Per chi volesse produrre una linea di vestiti e cerca una fabbrica di vestiti in Asia, noi aiutiamo dei brand e designer produrre loro collezioni di vestiti e costumi da bagno in piccoli quantita, in modo etica e fair trade a Bali Indonesia.

    • Buongiorno,
      a noi, ditta CORIFIL è arrivata venerdi una macchina per stampa digitale diretta su abbigliamento…se siete ancora interessati contattateci
      0464422525 Cinzia

        • salve, mi sta arrivando una macchina digitale per stampe dirette su vari tessuti cotone-poliestere,lycra,viscosa,seta,lana,lino,jeans,cuoio e molto altro ancora, la stampante è la Kornit 931 ds, può stampare fino ad un formato di cm. 50×70 e una produzione giornaliera di circa 1200 maglie giornaliere, sarà in produzione entro fine marzo.
          La mia e mail ideatipografica@gmail.com

  5. Salve…siamo una coppia interessata a creare t-shirt con le nostre idee. la nostra domanda è ” possiamo venderle al pubblico o attività commerciali senza l obbligo di registrare un marchio o partita iva?”
    grazie a presto

  6. salve,,

    ho creato dei miei personaggi per delle t-shirt che vendo attraverso il mio sito e spreadshirt..ma non riesco a farlo partire granchè….vorrei dei suggerimenti…a ki dovrei rivolgermi per farli conoscere?

      • CIAO HO REGISTRATO IL MARCHIO ORSA DANIZA L’ORSA CHE HA FATTO COMMUOVERE TUTTA L’ITALIA DOVE TUTTI I TG QUOTIDANI E TRASMISSIONI TELEVISIVE NE HANNO PARLATO E SE SCORRI SU INTRNET CI SONO UNA MIRIADE DI NOTIZIE IN SINTESI STO CERCANDO IMPRENDITORI NEL SETTORE PELUCHE MATERIALE DIDATTICO (SCUOLA) E ANCHE PER CREARE T-SHIRT E FELPE CON L’IMMAGINE DI DANIZA E I SUOI CUCCIOLI COINVOLGERE ANCHE ENTI ANIMALISTI E AMBIENTALISTI ANCHE LA POSSIBILITA’ DI CREARE DELLE FAVOLE O ADDIRITTURA UN CORTONE INSOMMA UN PROGETTO AMBIZIOSO AIUTAMI CIAO

  7. Salve. Innanzitutto bell’articolo! Stimolante e motivante. E grosso modo sento cose che per i fatti miei, senza alcuna conoscenza tecnica del settore, avevo immaginato. Come ad esempio “l’immortalitàdelle t-shirt.
    io mi considero, più che un illustratore (anche se alla fin fine é quello che sono, diploma o non diploma), mi sento una FUCINA di idee.. da qualche tempo sto pensando ad una linea di t-shirt un pò particolari. Decisamente poco allegre, ma davvero belle nel concetto e nelle immagini. La pensavo per un pubblico tra i 20 e i 30 (come target base). Il soggetto é un mix tra:
    – l’immaginario “Noir” (gangster, petti gessati, armi da fuoco e tanto nero), e
    -l’immaginario “Zen/Samurai” (eleganza, violenza, katana, maschere da Oni -demoni giapponesi, petali di cigliegio, filosofia zen, ecc).
    il nome del brand sarebbe semplicemente SAMURAI NOIR.
    io ho pensato, che pur essendo “di nicchia”, in realtâ, pur non essendo PER TUTTI, piacerebbe a qualunque amante di Kill Bill (ad esempio) e non é poco…
    Ora, nella mia ignoranza.. che ne pensate?

  8. Ciao a tutti mi chiamo Antonio e sto cercando partner con cui sviluppare un’idea di business basata sulle vendita online di t shirt.. Cerco pertanto sviluppatori immagini,artisti,disegnatori che vogliano intraprendere questa strada con me.. Sono fermamente convinto che alla base del successo di questa attività ci sia oltre che alla particolarità del prodotto offerto SOPRATUTTO LA CAPACITÀ’ DI PRESENTARLO AL PUBBLICO mediante i nuovi canali telematici. Lavoro nel campo della finanza ma studio da anni il mondo del Social marketing che sono convinto rappresenti il futuro.. Ho avuto delle proposte di collaborazione in tal senso ma vorrei creare qualcosa di mio.,, Attendo contatti.
    Un saluto a tutti.

  9. Salve,
    a tutti sono Luca Bova Partnership Manager di 12print.it voglio presentarvi un progetto Made In Italy che oltre alle maglie vi permette di trasformare le vostre creazioni in oltre 500 prodotti diversi!

    http://www.12print.it/artshop/

    Il prodotto è ancora in beta quindi ogni consiglio o suggerimento è ben accetto! Inoltre al lancio del sistema i migliori negozi verranno pubblicizzati ai nostro oltre 100.000 utenti !

  10. ho letto,l’ articolo molto interessante.
    ho 22 anni ed ho deciso di creare una mia collezione di magliette,qualcosa che mi piaccia e che so che possa piacere a tanti altri,seguo la moda,ho buon gusto nel vestire ,non m’importa necessariamente che un capo sia firmato,ma che abbia personalità,e credo proprio di aver trovato la strada giusta! che però non vi dirò! bhe penso abbiate capito che voglio l’esclusiva sulla mia idea,non sono a conoscenza dell’iter per arrivare a realizzare tutto,poichè sono giovane,ma tramite internet sto imparando ,e grazie a persone con le quali parlo,che però non sono del settore ,mi danno buoni consigli ma quasi sempre scontati e banali! vedo che tra voi ci sono persone esperte,che già hanno intrapreso questa attività,allora datemi dei consigli su come far che da subito il marchio sia solo mio,devo avere partita iva,dove mi registro? devo obbligatoriamente registrare il mio marchio? la mia idea è quella di finire tutta la collezione,vedere l impatto il risultato finale per dare un senso e anche un valore aggiunto a tutto il lavoro e poi iniziare a realizzare più capi..sto facendo tutti i preventivi,poichè nn voglio che sia la classica t shirt con la stampina sopra! ma voglio anche dire che non ho intenzione di strafare,punto all essenziale e alla semplicità ma con ambiziosa fantasia e creatività!
    francesca

  11. mi chiamo NUCCIO, ho le idee strane, cerco socio\a per cominciare una nuova attività, TANTO ce ne sono già mille? più una fanno mille è una, un marchio tutto nostro da vendere on line è dove penso IO, abbigliamento e non.. sono nella zona di busto arsizio, contattatemi

  12. Bellissimo articolo!
    Io mi sono appena iscritto ad una nuova community (sarà online da 3 giorni) di vendita t-shirt online, si chiama Unbeataball. http://www.unbeataball.com
    In pratica mettono in votazione dei design particolari con ispirazione sportiva creati da vari designer e poi i più votati vengono resi acquistabili solo per una settimana a prezzo scontato!
    E’ un idea bellissima secondo me faranno bene!

  13. Salve, complimenti alla vostra redazione per l’articolo e per tutti gli altri che lo hanno preceduto sul medesimo argomento, sempre molto interessanti e stimolanti.
    Io ho creato un nuovo brand dedicato ad uno specifico settore in forte ascesa, t-shirt, felpe, etc. Sono alla ricerca di un socio di capitale per dare vita a questo mio progetto. Leggendo tanti forum e commenti sul web, come del resto alcuni commenti al vostro articolo, mi sono reso conto che molti ragazzi come me, avrebbero bisogno di capitali, anche se minimi, per poter partire con il proprio progetto. Si parla tanto di “business angel”, ma la maggior parte sono interessati a start-up che riguardano le nuove tecnologie. Credo che sarebbe interessante un articolo su eventuali aziende o imprenditori già affermati, nel settore abbigliamento, intenzionati a visionare ed eventualmente a considerare la possibilità di investire in nuovi brand. Sono sicuro che molte idee di giovani sconosciuti come me, potrebbero esprimere delle performance di buon livello, se aiutate a partire nel modo giusto e con i necessari supporti. Sarebbe un ottima occasione per fare incontrare domanda ed offerta e credo che soltanto un’autorevole e professionalissimo magazine come il vostro, sia in grado di realizzare un articolo che tratti di questo argomento.
    Un saluto alla redazione tutta, Angelo.

  14. Buongiorno a tutti Voi, mi chiamo Vincenzo e lavoro presso un’azienda che produce abbigliamento sia da lavoro per enti pubblici, sia articoli moda. Volevo farmi conoscere e sponsorizzare la mia azienda, dato che la produzione è interamente italiana e tutte le fasi (taglio, assemblaggio, confezione, eventuali stampe e/o ricami ) sono monitorate da i ns. collaboratori. Il ns. indirizzo mail è ottantadue.sas@libero.it, per qualsiasi informazione potete contattarci.
    Saluti.

  15. Salve a Tutti,
    Sono uno dei tanti che sta cercando di muoversi sotto i vari aspetti che possa comportare una novità’ nel campo del l’abbigliamento.
    Sto realizzando dei campioni su tshirt e polo x vedere fattibilità’,prezzo,ma il grande sta come già’ saprete nel poter immettere sul mercato una quantità’ diciamo considerevole un indomani.
    Con l’occasione cerco persone ,grafici,web-designer,persone che lavorano con community,blogger, ed altro x poter condividere un progetto e marchio gia’ registrato ,che possa essere alla portata di coloro che ne volessero far parte e parteciparvene insieme.

    X info Marco 333-4026029
    tunicalimo@gmail.com
    Marchio Tu Unica

    • buongiorno marco sono interessato al annuncio che hai inserito. se vuoi conttatrmi questo e il mio numero 3332104333 maurizio. grazie.

  16. Salve a tutti voi,
    appena ho letto questo articolo e le esperienze che hanno avuto altre persone ho sentito la speranza per i miei lavori. Io sono una creativa che cerca di far diventare il proprio hobby un lavoro.
    Amo dipingere ed è per questo motivo che ho voluto trasferire i miei disegni dalle tele alle t-shirt, portando la mia arte a diventare parte del cliente.
    Nell’articolo avete parlato di aziende italiane che possono procurare delle t-shirt di qualità, ma per adesso non ne ho trovata nemmeno una, sapreste consigliarmi un azienda di fiducia?
    Se volete vedere il mio shop on-line http://www.misshobby.com/it/negozi/tott-by-design?utm_campaign=facebook&utm_medium=shop&utm_source=users

  17. Salve, sto cercando delle aziende vicino Roma che possono produrre le t-shirt da me disegnate con tessuti di qualità (da me scelti).
    Sapreste darmi una dritta?
    Mi andrebbero bene le aziende situate in Toscana, Campania o Puglia.

  18. Salve Millionaire!

    I vostri articoli,i vostri interventi con esperti del settore,le domande e le risposte che date sono molto concise e chiare,fonte di grande informazione pratiche molto più vere e approfondite degli aiuti statali.
    Continuate perchè siete VALIDI.

    Stiamo lavorando ad un progetto che non sia solo t-shirt,che non lanci solo un messaggio estetico,fashion o alla moda ma che dica la verità!Una t-shirt di carattere!
    Seguiteci sui nostri social Facebook Twitter ed Instangram!

    https://www.facebook.com/glaM68moda

  19. seguo spesso millionaire e trovo molto interessante questo articolo… riguardo tshirt , in quanto ho registrato un marchio “MADE IN CHILD ” insieme a due soci che produce tshirt da donna con stampati disegni che hanno fatto i bambini..senza modificarli..e trovando un senso anche con frasi scritte su quello che ci esprime il disegno.. per adesso abbiamo aperto pagina facebook, https://www.facebook.com/madeinchildfashioncreations?ref=hl
    dove ci sono primi modelli e spiegazioni

    a breve sarà pronto sito web http://www.madeinchild.it che spiega il concept del marchio e abbiamo in progetto eventi con concorsi in scuole dove il disegno migliore verrà stampato su tshirt e parte del ricavato verrà utilizzato per interventi in scuole del municipio e tante altre idee..
    le vorremmo proporre a negozianti,ma non sappiamo se provare a venderle online..
    magari collegandoci con qualche blog o negozio on line che possa essere inerente al nostro prodotto..sapete consigliarmi qualcosa?

  20. Salve sono un ragazzo con una grande passione per il disegno avrei molte grafiche tutte diverse ma allo stesso tempo uguali fra loro se mi chiedeste che rappresentano io direi boo eppure tutti ci trovano per ogni disegno un senso diverso da persona a persona; e cerco qualcuno di serio a cui farle vedere visto che non sono per niente pratico nel settore investiario non saprei propio come partire.. Tempo fa comunque ho provato a fare delle magliette ( consiglio che mi hanno dato conoscenti e amici) non di altissima qualita e penso che la stampa sia stata in digitale e devo dire che pensavo di aver fatto uno sbaglio invece sono riuscito a rifarmi dei soldi spesi anche se poi la delusione e arrivata quando tornavano con la t shirt rovinata dopo il primo lavaggio.. In ogni caso vorrei riprovarci ma questa volta con un aiuto grazie..

  21. Ecco, da tempo nella testa mi passano t-shirt da realizzare, semplici leggere, fresche ,abbondanti …..con i colori del mio sogno, con una loro linea disegnata e femminile e non solo, da poter indossare dalla mattina alla sera, per tutti , …..usare un cotone” rispettoso”Vorrei venderle in un posto di mare….. so gia’ anche quale……. vedo in parte anche i colori ed i materiali della “bottega”.potreste suggerirmi chi in emilia posso contattare come produttore?
    grazie .

  22. Salve

    Mi chiamo Lucio De Salvatore, studente Universitario all’ Accademia di Belle Arti di Lecce vorrei se è possibile proporvi dei disegni da poter scegliere e creare delle magliette magari con le iniziali del mio nome e cognome

    Attendo notizie!
    Distinti Saluti
    Lucio De Salvatore

  23. Salve, a tutti sto creando un brand ho già pensato al nome
    E al format del negozio, solo che non essendo uno stilista
    Volevo sapere se ci sono delle aziende che si occupano della
    Produzione di capi di abbigliamento e calzature oltre che alla creazione
    Dei modelli per poi produrre.

  24. Salve a tutti,
    seguo da anni questa rivista, che stimola sempre più la mia creatività e mi aiuta a guardare positivamente al futuro!
    Ho letto con molta attenzione tutti i commenti precedenti i quali sono stati per me fonte di interessamento!!!
    sono un Art Director diplomata in grafica pubblicitaria e ho conseguito un corso di grafica presso Openart di Napoli e conoscendo i principali programmi di grafica come Illustrator, photoshop… e avendo lavorato anche nel campo dell abbigliamento…
    Offro la mia collaborazione per la realizzazione di T-shirt nel frattempo sto creando una mia piccola collezione!!! Sarei interessata a sapere anche come partecipare a qualche fiera di giovani creativi!!! Saluti a tutti per contattarmi imcreation@libero.it

  25. Salve, vorrei proporre una linea originale innovativa per T-shirt.
    La mia proposta riguarda non il taglio o la linea della maglietta, ma la stampa.
    Mi piacerebbe sapere se c’è una ditta che già produce e ha mercato che è interessata.
    Se si gradirei fare un colloquio.

    Vi ringrazio anticipatamente.

    Sironi Luigi
    Casatenovo (LC)

  26. Salve ho pensato ad un logo per t-shirt e ho preparato tutte le grafiche per uscire con 7 t-shirt uomo e 7 t-shirt donna. Sono andato alla camera di commercio per depositare il marchio ma non ho potuto farlo perché senza una società accompagnata da partita iva non puoi registrare un marchio. Società a partire da 1€ cavolate ci vogliono 700€. Attualmente non dispongo di questa cifra anche perché già la campionatura delle t-shirt avrà un costo, chi fosse interessato o abbia dei consigli sul come agire.
    Mi sto mangiando le mani anche perché l’idea penso sia davvero unica.

  27. ciao a tutti, sono di Roma ed ho il mio marchio registrato “LONGTIBER”. Per gioco ho stampato un certo numero di tshirt e di felpe col cappuccio ed ho riscontrato un gran successo di vendita al dettaglio. Vorrei far decollare questo marchio che ha come caratteristiche la semplicità ed il costo non eccessivo con gente interessata ad un progetto creativo e moderno, con lo sviluppo di un e-commerce e di spinta marketing.
    Se siete designer, grafici, imprenditori, giovani o meno contattatemi pure, sono a Roma.
    flavio.volpe1@gmail.com

  28. Gentile redazione.
    Volevo porvi un quesito.
    Qualora io volessi apporre sulle tshirt di mia creazione delle immagini di personaggi storici esistenti o deceduti, oppure frasi di libri gia scritti o comunque riferimenti a cose o persone che non sono di mia creazione, vado incontro a una forma di oltraggio dei diritti di autore o comunque personali dei personaggi che cito o che mostro?
    Potete cortesemente indicarmi la via per capire gli intoppi burocratici relativi a questa siruazione.
    Grazie.

    P.s.
    Ho provato diverse volte negli ultimi mesi ad attivare l’abbonamento per la vostra rivista ma non ci sono riuscito potete comunicarmi il modo per farlo?
    Grazie e che il business sia con tutti noi

  29. Ciao a tutti, ho letto molti dei vostri commenti su questa pagina e tanti erano interessati a produrre, acquistare o personalizzare t-shirt… io ho cominciato a dipingerle a mano (dopo anni di esperienza nell’abbigliamento!) e se vi va, potete dare un’occhiata alla mia pagina Facebook e all’account “SI IO”. Se qualcuno ha bisogno di scambiare idee a riguardo, mi può contattare!

  30. Su quale numero di millionair( ed anno) e’ contenuto l’articolo:” costruisci un’impresa con una t-shirt”? Grazie

  31. Le T-Shirt personalizzate sono un ottima pubblicità tramite l’oggetto.

    Fondamentale però puntare sulla qualità dei tessute e la grafica, il resto viene da se essendo la richiesta molta.

    Attenzione però alla concorrenza! Va offerto un prodotto con un ottima qualità/prezzo e sempre attento alle esigenze dell’esigente clientela

  32. Noi abbiamo iniziato l’impresa di t-shirt con pochi soldi…per avere un taglio alla moda devi andare a fartele fare su misura e per una produzione limitatissima ti fanno solo un modello, spesso affiancandolo ad altri modelli in produzione per abbattere i costi, se sei fortunato l te li fanno una cinquantina, altrimenti ne d3vi prendere molti di piu….in serigrafia gli impianti per singolo disegno 4 colori vanno oltre i 100€…devi poi fatturare e quindi avere una p.iva che per quanto nel regime dei minimi ti costa subito…e sottolineo subito….4 rate da 800 euro solo per gettarli…e sottolineo gettarli nell’ inps….poi per rifinirle artigianalmente devi averr un laboratorio a regola e non puoi farlo in casa nel tuo studio….metti poi il commercialista….. e altre spese vive……..poi inizi a lavorare…..forse vendi in concorrenza altamente sleale….almeno qui …..

  33. Buongiorno Millionaire!
    Trovo l’articolo molto interessante e incoraggiante….Abbiamo da poco registrato un marchio di t-shirt, ci piacerebbe sapere la Vostra opionione.

    grazie

    giuseppe

  34. Ciao a tutti,

    sono il titolare di un locale in Sardegna(www.cocoscafe.it).

    Per questa imminente (nuova)stagione estiva dobbiamo realizzare/personalizzare le t-shirt (30-50 pz) per i nostri
    collaboratori sala-bar.

    Quelle delle passate stagioni sono sempre piaciute,tanto che (clienti e non)ce ne anno sempre fatto richiesta.

    Cerco,grafico pubblicitario (o, creativo in genere) e/o azienda professionale(non onerosa) per la realizzazione e fornitura delle medesime.

    Chi ė interessato non esiti a contattarmi.

    — Renzo
    renzo@cocoscafe.it
    http://www.cocoscafe.it

    P.S.Il nostro é un buon brand e da quest’anno non escludiamo la possibilità di “commercializzarle”.

  35. Buongiorno,
    ho già la linea disegnata ma vorrei trovare un fornitore tessile che faccia le magliette su mio disegno e non scegliere magliette già confezionate, sono di milano a chi mi posso rivolgere, Grazie

  36. Sono un giovane a cui piacerebbe iniziare a creare T shirt. Ho notato dal vostro articolo il sito Spreadtshirt, ci ho fatto un giro, ma mi chiedevo, per creare e vendere una T shirt come viene proposto sul loro sito, è strettamente necessario costituire una società quindi p.iva ecc?
    Grazie per l’aiuto!

    • Ciao Andrea , mi chiamo Luca e gestisco dei laboratori di produzione a Milano. Possiamo darti una mano a realizzare la t shirt che cerchi senza ricorrere all’acquisto di maglie preconfezionate. Potrai in questo modo realizzare la t shirt che vuoi con fit , tessuti e dettagli personali. Mi puoi contattare qui: luca1873@gmail.com

      • Ciao Luca, mi chiamo Michele e ho letto che ti occupi di produzione t-shirt, io ho un marchio registrato e sto preparando un business plan per dei futuri finanziatori, sarei interessato a prezzi delle magliette e se sono prodotte qui in italia. Ti lascio il mio indirizzo mail se nel caso puoi aiutarmi, grazie. ciom169@libero.it

  37. Ciao

    Complimenti per l’articolo…stupendo e molto incoraggiante!

    Siamo una “squadra” di ragazzi di 22 anni e senza prolungarmi troppo vi “racconto” la nostra idea.
    Il nostro progetto richiede all’attenzione di FINANZIATORI, ARTISTI, BLOGGER, PRODUTTORI e chiunque voglia partecipare con passione e tenacia.
    Partiamo dall’idea base: la tshirt.
    Faremo disegni, basati su un concetto particolare, che andranno stampati su TUTTO il tessuto della tshirt.
    Il processo di produzione non è semplice.. Ma abbiamo gia richiesto una campionatura con diverse grafiche e presto avremo un prototipo reale tra le mani.
    Al prodotto finale, che verrà venduto attraverso la ns piattaforma web, collegheremo un BLOG, attraverso il quale faremo dei concorsi per gli artisti … (è piu semplice di quanto può sembrare).

    Il discorso è molto piu ampio… Vogliamo che il nostro lavoro sia unico nel suo genere, non si tratta solo di stampare i ns disegni su tessuto, ma di coinvolgere l’arte e sviluppare intorno alla produzione dei capi un “movimento” basato su un concetto particolare…

    Una qualsiasi persona interessata a questo progetto puo contattarmi qui: lorenzozampetti@live.it.

    Siamo alla ricerca di gente in gamba e/o con capitale da investire che possa dare una svolta reale per la realizzazione..

  38. Salve ragazzi,
    Io sono un giovane di 22 anni, chiaramente DISOCCUPATO !!!!….stanotte non trovo proprio sonno, perché invece di sognare, questo articolo mi ha acceso la speranza di un lavoro; Io ho la possibilità di un laboratorio tessile famigliare quindi anche p.iva: possibilità di investire davvero basse, ma vorrei poter iniziare anche da zero, l’importante è che sia un qualcosa di mio dato che mi hanno regalato una società dove la vera fame è attualmente il lavoro. Ora mi servirebbe un piano per avere dei punti di riferimento ,calcolando che ho a disposizione una piccolissima azienda tessile e marchio famigliare, un buon designer giovane come me; è nient’altro ,tutto ciò che vi chiedo un piano sul da farsi contando che l’idea è nata poche ore fa e che non so praticamente come muovermi; metterei in primo piano l’aspetto legale e burocratico del piano e magari qualche dritta per non fare errori in cui ci sono passati anche altri.
    Mi auguro di ricevere presto risposta,
    la mia email è nico020292@gmail.com:
    Aspetto voi,
    Grazie in anticipo

  39. Salve sto lanciando una prima collezione di t Shirt la mia idea sarebbe inserire anche canotte e Short ma forse diventerebbero troppi poi i pezzi(s m l) cosa mi consigliate?! Ciao e grazie mille

  40. Buongiorno a voi,
    sono artista e creo mosaici, attualmente ho riscontrato che i soggetti dei miei pannelli sono piaciuti e apprezzati anche su indumenti come : maglie e camice.
    Vorrei continuare questo percorso e mettermi in contatto con persone esperte in quest’ambito per valutazione prezzi, tessuti e eventuale possibile collaborazione.

    Attendo notizie in merito.

    A presto, grazie mille.
    M.C.
    Marina,

  41. Salve a tutti!
    Sto ricercando dei produttori di T-shirt e cover per i prodotti Apple, per valutare le possibilità di lanciare un nuovo marchio…sapreste indicarmene alcuni??
    Anche voi se lo siete!!
    Vi ringrazio!!!

  42. ho prodotto rsgirt che si colorano al sole un progetto nuovo ed innovativo ,ma le banche non mi aiutano,cosa posso fare per andare avanti,grazie V,V,

  43. Ciao, sono un ragazzo di 28 e con un mio amico abbiamo iniziato una piccola produzione di t shirt, siamo di Arezzo, in Toscana e adesso stiamo cercando aziende del settore per la scelta dei tessuti e per realizzazione delle maglie.
    Qualcuno conosce aziende di questo tipo nella provincia di Arezzo o Firenze?

    Grazie in anticipo

    Se volete contattarmi in privato questa è la mia e-mail daniele.betti86@virgilio.it

  44. Ciao a tutti, sono Paride. Ho registrato un logo da tre anni per produrre t-shirt inizialmente, poi tazze, notes e altro. Penso che il logo sia funzionale per tanti prodotti diversi da immettere piano piano sul mercato. Non posso rivelare ora il nome perchè sto registrando il sito. Credo fermamente possa essere una buona idea e sto cercando un socio finanziatore.

  45. Ho letto con attenzione l’articolo on line e quello sul numero di Luglio…la domanda che mi sono fatto è la seguente:

    Ci sono limitazioni di copyright? Nel senso…ci sono numerose magliette che riprendono i volti di personaggi o di brand famosi, magari modificandoli, camuffandoli o alterandone i colori e la grafica…ma nella sostanza restano pur sempre personaggi o brand famosi…come si superano, se ci sono, i vincoli di copyright e tutela dell’immagine?

    Grazie 😉

  46. Anch’io sono interessata alla domanda fatta da Luca in data 29/07/214 in riferimento ai vincoli di copyright e tutela dell’immagine per le stampe su t-shirt, anche leggermente modificate.
    Grazie

  47. Salve a tutti
    Grazie mille milionarie per gli articoli incoraggianti che ogni volta scrivete:
    Mi chiamo Gaetano e sono un fashion designer autodidatta!!!sto cercando qualcuno disposto ad investire nel mio progetto….vorrei lanciare una capsule di 15 outfit linea donna prêt a couture…si tratta di pezzi unici particolari ma portabilissimi…non sono di nicchia ma per quasi “tutti”….se siete interessati a conoscere il progetto contattatemi a gantonacci80@gmail.com
    Grazie mille in anticipo

  48. Salve a tutti, innanzitutto grazie a millionaire.it per il suo lavoro. Sono un ragazzo di 24 anni e insieme ai miei 2 fratelli abbiamo una bell’idea su questo business. Se c’è qualcuno che è gia riuscito a fare i primi passi o ad avviare la sua attività può contattarmi tramite la mia email danyele.b90@gmail.com
    Grazie in anticipo.

  49. Salve, anche io sono molto interessato al discorso del Copyright.
    Se su una maglietta metto il volto di un personaggio famoso riprendendolo da una fotografia (chiaramente modificandolo leggermente, posso incorrere in problemi?
    La stessa cosa vale per eventuali citazioni famose dove riportare la citazione e chi ha detto quella frase famosa come ad esempio il gettonatissimo “I have a dream” di Martin Luther King?
    Grazie per una risposta. Articolo interessantissimo e pieno di spunti, complimenti alla redazione e a tutti quei ragazzi che ancora ci credono!

  50. Buongiorno,

    cerco un bravo GRAFICO DISEGNATORE per collaborare alla creazione di stampe da realizzare su t-shirt o abbigliamento in genere.

    Possibilmente pratico pacchetto Adobe Creative Suite

    Ho partita IVA e marchio registrato.

    Preferibilmente di TORINO.

    mail ra.mes@tiscali.it

  51. Ciao, ho registrato un mio marchio per abbigliamento e vi chiedo:
    – posso iniziare facendo stampare le tshirt col mio marchio e scucire l’etichetta originale delle tshirt promozionali neutre e cucire la mia di etichetta senza avere nessuna partita iva?
    – oppure posso acquistare le tshirt promozionali neutre attraverso la s.a.s. di un mio amico, stamparle e cucire su l’etichetta del mio marchio con l’indicazione di prodotto distribuito dalla s.a.s. dell’amico.
    Questo per essere libero di iniziare vendendo in rete, proponendo a negozi e partecipando a fiere, mercatini, eventi, ecc.
    Grazie per la disponibilità,
    un caro saluto, Alessandro.

  52. sono ùna ragazza che ama disegnare e vorrebbe realizzare ùna linea carùccia con la stampa di tùtti i sùoi disegni e volevo mettere sù qlk linea in proprio ma sono ai primi passi e nn mi so mùovere … non so da dove iniziare

  53. Ciao ragazzi anch’io (come il milione di persone che vi ha scritto prima di me) mi sto muovendo per aprire il mio marchio di t-shirt però sto diventando scema per cercare qualcuno nel nord Italia (sono veneta quindi qualcuno in veneto sarebbe più comodo) che realizzi queste mie t-shirt su mio disegno perché non uso quelle preconfezionate!!!! E poi mi potete suggerire qualche ottimo distributore per farle girare??? Grazie mille!!!!

    • Salve, siamo due grafici con 10 anni di esperienza nel settore, stiamo aprendo il nostro nuovo studio Menaboo.com e siamo disponibili a collaborare con chiunque abbia intenzione di lanciare nuove linee di t-shirt.
      Per qualsiasi info non esitate a contattarci

  54. ciao a tutti
    per affrontare i problemi economici,ho pensato di sostituire la stampa serigrafica classica con delle tecniche diverse:decolorazione e applicazione di patch.Questo comporta due vantaggi:i tempi di lavorazione e l’unicità del prodotto.Di contro una proposta non proprio accessibile a tutti.In ogni caso,date un’occhio alla mia pagina facebook
    https://www.facebook.com/pages/Mynameisrock/1430560350540562?ref=hl
    e se ci fosse qualche finanziatore interessato,io son qua.
    Buona fortuna a tutti per i vostri progetti.

  55. Salve, sono di Napoli e sto cercando un laboratorio tessile più o meno in zona per la produzione di t-shirt ( per il momento piccole quantità). Qualcuno potrebbe darmi indicazioni?
    Ve ne sarei molto grata.
    Grazie

  56. Ciao a tutti volevo qualche consiglio pratico per come fare una stampa
    Serigrafica in casa oppure qualche posto che le faccia ad un buon prezzo premetto le idee ci sono ma dato che non sono un grafico e nemmeno bravo a disegnare volevo qualche consiglio scrivetemi
    Via mail grazie a tutti

  57. Ciao a tutti,
    Sono un ragazzo di 34 anni con una buona idea riguardante un nuovo marchio per vendita di polo tshirt etc….
    Cerco una persona possibilmente in piemonte con esperienze nel campo dell abbigliamento per creare una rete vendita sia online che non.
    Chi fosse interessato con tanta voglia di creare qualcosa di nuovo mi può contattare al seguente indirizzo email.
    marco.pedro81@gmail.com
    Attendo risposta Grazie marco

  58. Buongiorno a tutti
    Ho letto con grande interesse i mille post e consigli di questi due anni, sono proprio l’ultima arrivata!
    Il progetto Tshirt che sto avviando è solo una parte di un progetto più ampio di ecommerce e networking.
    Logo, concept e grafiche pronte, cerco ora con urgenza validi produttori di Tshirt con modellistica non standard e materiali di buona qualità. Meglio se Lombardia Veneto Emilia Toscana ma valutiamo fornitori in tutta Italia.

    Grazie!
    Valeria

  59. Salve a tutti ! Posseggo disegni d’ autore e ho già realizzato a titolo di priova dei disegni su delle Tshirt di buona qualità, che sono state molto apprezzate. Sto’ procedendo con la registrazione del marchio e dei disegni ma a breve l azienda che mi fornisce le magliette cambierà la modellistica e ne sto’ cercando di nuove con tessuti di media/ alta qualità tali da stare valore al disegno stesso. Produco già’ dove abito in serigrafia quindi avrei bisogno di magliette donna / bambino/a per univa produzione . Qualcuno mi potrebbe indicare delle fabbriche o siti internet per acquistarle ? Nel caso fosse conveniente farei fare anche la stampa digitale o in serigrafia. Il mio contatto e’ alisette10@libero.it . Attendo cortese contatto. Cordiali saluti.

  60. Ciao a tutti, una domanda: per stampare t shirt una foto di un determinato fotografo che ritrae una modella, quale procedura bisogna utilizzare?

  61. Ho una figlia con uno spettro autistico, disegna in un modo unico e stupendo, stile fumetto..molto originale.
    Vorrei trasferire i suoi disegni su delle magliette o felpe, quindi creare una linea che le possa garantirle un futuro, ho gia’ il nome di un marchio che vorrei regitrare ma non so’ come..insomma devo iniziare da zero !!!

    Consigli cercasi

  62. Buongiorno, l’articolo è molto interessante.

    Mi chiamo Gianluca, e con un socio abbiamo appena creato un brand da lanciare su t-shirt. Cerchiamo fornitori a Torino e perché no anche investitori che credano nel nostro progetto.

    Grazie,
    Saluti

  63. complimenti per l’articolo e per gli spunti, purtroppo gran parte dei siti citati sono ora down, il che fa capire quanto sia difficile mantenere nel tempo anche un’impresa nata sotto i migliori auspici. Io lavoro con le t-shirt da qualche anno, soprattutto per il mercato americano grazie alle note community online, e dal 2015 ho creato l’etichetta “A Closet Story “, unendo grafiche originali ad applicazioni artigianali che rendono ogni t-shirt un pezzo unico. I segnali sembrano incoraggianti. Potete dare un’occhiata qui: http://www.aclosetstory.com
    Ovviamente tutti i commenti e le richieste sono ben accetti! (info@aclosetstory.com)

    Buontutto,
    Maurizio

  64. in cerca di business man che portano la nostra linea in commercio.
    Logo già ideato e tipologia di abbigliamento già inquadrata

  65. Salve,questo annuncio e’ molto interessante,sono disoccupata e devo cercare di inventarmi qualcosa x avere delle entrate.Mi piacerebbe fare delle magliette,volevo sapere s e’ possibile stamparci delle vignette simpatiche,fatte anche con foto reali,qualcuno puo’ aiutarmi?non so da dove partire,qualcuno puo’ affiancarmi in questa cosa?

  66. ciao! ho trovato questo articolo molto interessante visto che io e una mia amica vorremmo iniziare a vendere tshirt o altri capi d’abbigliamento. ho solo una domanda, cosa posso usare per stampare sulle magliette? mi potete consigliare qualcosa che resiste a lungo sul tessuto?( so che esiste la carta apposta ma ho notato che ce ne sono di vari tipi)

  67. Salve mi chiamo Pasquale, ho da poco realizzato un mio marchio per la produzione di Tshirt, e già realizzato una linea invernale su miei disegni, da premettere che produco personalmente quindi è tutto Made in Italy, cerco qualche design, disposto a collaborare sia per la grafica che per i modelli.

    • Ciao Pasquale sono Diego, ho 31 aani e da qualche tempo ho un’idea credo “particolare” per una linea di tshirt che vorrei condividere con chi, come te, ha le mani in pasta. Io vivo in sicilia e lavoro per una società di moda a livello amministrativo ma credo molto nei sogni . ti prego di contattarmi,se fossi interessato, anche per un semplice confronto di idee.
      buona serata

      Diego

    • Ciao Pasquale, mi chiamo Salvatore Scarfone, sono un grafico e sarei interessato a collaborare con te per quanto riguarda la progettazione di designs per la tua linea di t-shirt.

      saluti

  68. Questo annuncio è molto utile, ottima spiegazione anche. Attualmente ci sono tanti metodi per riprodurre t-shirt personalizzate, quello che io preferisco è sicuramente la serigrafia in quanto è adatta a qualsiasi tipo di tessuto e la stampa risulta ottima.

  69. Salve,
    mi rivolgo a tutti quanti siano interessati all’acquisto/fornitura di T-Shirt ed altri capi a basso costo da personalizzare.
    SEANDESIG é un’Azienda che opera nel mondo dell’E-commerce con la vendita di Gadget, T-.Shirt e Maglie
    Contattateci per un preventivo personalizzato!

  70. Ciao a tutti,
    sono un produttore di abbigliamento di milano e mi rivolgo a tutti coloro che volessero creare una linea di abbigliamento o anche solo una linea di t shirt..contattaemi per info e costi sulla fattibilità dei vostri progetti
    luca1873@gmail.com
    be yes

  71. Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e sono di Milano o hinterland (nord/ovest)
    Sto cercando qualcuno di Milano che ha acquistato una stampante che stampa direttamente sulle magliette.
    Se mi fai dei buoni prezzi, posso darti un certo lavoro continuativo e, magari una collaborazione più stretta.
    Chi fosse interessato, può contattarmi su fraguar1155@tiscali.it
    Grazie.

  72. L’articolo è molto interessante ed è la dimostrazione che valorizzare un’idea apparentemente semplice può dare grandi soddisfazioni. Io ho stampato più volte da gedshop.it è trovo questa piattaforma molto valida e ricca di spunti per ogni tipo di idea. Con grande facilità e risparmiando sulle grandi quantità è possibile anche trarre vantaggi significativi, soprattutto se si ha un’idea forte e graficamente accattivante. Per esperienza vissuta personalmente su Gedshop ho trovato molte idee che, leggendo questo articolo, diventano ancora più interessanti. Ho stampato delle polo personalizzate utilizzando il format semplicissimo per l’ordine sul sito si trovano numerose possibilità per realizzare ogni tipo di progetto per il proprio business o per iniziare a fare business. Spero che possa esservi utile. Grazie e a presto.
    Giorgio

  73. Ciao a tutti, fantastico argomento, sono anni che produco t shirt dipinte a mano. sono anche un giovane grafico di 23 anni , ho creato un logo tutto mio e credo ch
    credo che possa funzionare nel mondo della moda. Se qualche azienda fosse interessata io sono disponibile per qualsiasi collaborazione.

    cooper_niko@hotmail.it
    cordiali saluti

  74. sono un giovane grafico di 23 anni nato ad ALTAMURA (BA).
    Ho ideato un marchio davvero interessante , e credo che possa funzionare nel mondo della moda.
    Se l’offerta e ancora valida vi prego di ricontattarmi , presentando ovviamente il mio marchio.

    la mia email cooper_niko@hotmail.it

  75. Ottimo articolo, è molto curioso che con una sola maglietta si sia riusciti a creare un’azienda, ma come lo sono le strategie di marketing al giorno d’oggi, i social network consentono di sfruttare qualsiasi campagna promozionale di un marchio o di un’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here