Distributori automatici: consigli per investire

4
23697

Ce ne sono di stravaganti che offrono dai cocktail ai lingotti d’oro, dai granchi ai giocattoli per adulti.

I distributori automatici nel nostro Paese sono 2,5 milioni, uno ogni abitanti ed erogano 6,4 milioni di consumazioni all’anno:

Il vending è un potente strumento per il commercio e sarà sempre più protagonista perché risponde all’esigenza di passare sempre meno tempo in casa» spiega Lucio Pinetti, presidente di Confida e Venditalia.

A spingere il settore c’è la maggior fiducia da parte dei consumatori, disponibili a pagare anche con carta di credito e bancomat.

Come iniziare a investire

Primo aspetto da considerare per intraprendere nelle vending machine è cosa offrire. Ci sono società (Automatika group) che hanno in catalogo una vasta gamma di macchine. I loro prezzi vanno da 700 a 900 euro, comprensivi di consulenza ed espletamento delle pratiche burocratiche.

Alla scelta del distributore si accompagna la location. È qui che bisogna prendere la decisione giusta:

Tutto sta a indovinare il giusto abbinamento tra prodotto e location: giochi in una ludoteca, shampoo in palestra, pantofole in ospedale. Mettere a disposizione qualcosa di cui c’è bisogno, ma di cui manca la disponibilità, e sfruttare la stagionalità» suggerisce Antonio Montefinale, senior consultant di Startimpresa.

Burocrazia

La burocrazia è abbastanza snella. Sono sufficienti la Partita Iva, una dichiarazione di inizio attività e l’iscrizione al Registro delle Imprese. Necessaria l’iscrizione al Rec nel caso in cui si vendano alimenti e bevande.

Guadagni e spese

I margini sono alti (dal 200% fino al 600%) ma non si può generalizzare perché il successo del business dipende da una serie di fattori, dalla location ad articoli dai prezzi bassi. Sulla voce spese, oltre all’acquisto o al noleggio della macchina e ai costi di manutenzione, bisogna considerare l’affitto dello spazio. In molti casi le aziende ospitano i distributori automatici gratuitamente. Ma in aree pubbliche servono le concessioni comunali: qui le spese vanno dai 100 euro al mese fino ai 300-400.

Per saperne di più

[styled_list style=”circle_arrow” variation=”blue”]

[/styled_list]

Questo è un riadattamento dell’articolo sul tema di Lucia Ingrosso, pubblicato su Millionaire di maggio 2012

Redazione

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Buongiorno,
    scrivo in merito ai consigli offerti in questa pagina i quali mi hanno fatto, ahimè, perdere fiducia in voi 🙁
    Cercavo infatti in vari siti, informazioni circa l’installazione di negozi automatici e mi sono imbattuta in diversi forum dove la ditta che voi consigliate è stata fortemente sconsigliata e diffamata in tutti i modi. Questo mi è molto dispiaciuto perchè da anni leggo il vostro giornale e vi seguo su questo sito.
    Senza parole!!
    Saluti

  2. Attenti agli imbroglioni
    X avviare unattività redditizia di distributori automatici bisogna mettere insieme alcune teste pensanti e operative

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.